Il Corriere Canadese ringrazia i lettori La Nazionale di Conte

Document technical information

Format pdf
Size 10.2 MB
First found Jun 9, 2017

Document content analysis

Category Also themed
Language
Italian
Type
not defined
Concepts
no text concepts found

Persons

David Hunter
David Hunter

wikipedia, lookup

Ronan Farrow
Ronan Farrow

wikipedia, lookup

Angelino Alfano
Angelino Alfano

wikipedia, lookup

Gianni Cuperlo
Gianni Cuperlo

wikipedia, lookup

Organizations

Places

Transcript

La Nazionale di Conte
a Genova per aiutare
una città in ginocchio
Con l’Albania spazio a giovani e seconde linee. Nello Sport
Il nuovo
ITALIAN COMMUNITY DAILY NEWSPAPER
$1.00 Più tasse nella Gta (prezzo più alto fuori) ■ Anno 02 ■ N. 221
www.corriere.com
Martedi 18 Novembre 2014
Il Corriere Canadese ringrazia i lettori
Primo anno per il nuovo giornale tra servizi e inchieste che hanno fatto discutere la nostra comunità
TORONTO - Un anno insieme
con il nuovo Corriere Canadese.
Il nuovo giornale dopo il rilancio del 2013 ha offerto dodici mesi
di servizi, articoli e inchieste che
hanno fatto discutere la nostra comunità.
Il Corriere vuole continuare ad
essere la voce della comunità e
grazie al sostegno dei lettori e degli abbonati, punta a crescere anche nell’immediato futuro.
 ARTICOLI ALLE PAGINE 2 E 3
Materazzi al Corriere:
«Quanto sarebbe bello
allenare i Toronto Fc»
Milan sempre più in crisi
Balotelli pronto all’addio
Allegri all’ultima spiaggia
Supermario: è la fine. Il tecnico rischia l’esonero. A pag. 5
$1.00 PLUS TAX ■ Anno 01 ■ N. 06
www.corriere.com
Lunedi 25 Novembre 2013
$1.00 PLUS TAX ■ Anno 01 ■ N. 02
Sorpasso Juve, ora tocca alla Roma
ROMA – Llorente e Tevez non
perdono un colpo e la Juve mette
pressione alla Roma portandosi
meritatamente in vetta alla classiica grazie al successo per 2-0
a Livorno confezionato dalla sua
solida coppia d’attacco. In attesa del posticipo di oggi tra Roma
e Cagliari cambia il vertice del
campionato in una giornata che,
dopo il ko di sabato del Napoli,
vede naufragare anche la Fiorentina che non riesce a recuperare
il vantaggio dell’Udinese. L’Inter di Mazzarri non va oltre l’1-1
con il Bologna. La Sampdoria di
Mihajlovic in inferiorità numerica
siora il successo lasciandosi rag-
www.corriere.com
Martedi 19 Novembre 2013
La comunità non abbandona Ford
Llorente e Tevez lanciano la Vecchia Signora. I giallorossi ospitano il Cagliari per riprendersi la vetta. Fiorentina ko a Udine
Una parte degli italocanadesi appoggia il primo cittadino mentre i consiglieri si ribellano al sindaco
$1.00 PLUS TAX ■ Anno 01 ■ N. 01
La Roma non sa più vincere:
tante occasioni sprecate,
solo un pareggio col Cagliari
IL MESSAGGIO DELL’EDITORE
«Ripagheremo
la vostra fiducia»
Sfuma il controsorpasso alla Juventus. A pag. 13
L'Onorevole Joe Volpe
TORONTO - Mentre City Hall
decide di esautorare quasi completamente i poteri di Rob Ford,
una parte della comunità italiana
continua a sostenere il sindaco.
È quanto emerge da un’inchiesta
del Corriere Canadese in un servizio nel quale si mette in luce come
una buona parte dei canadesi di origine italiana valuti il sindaco solamente sulla base delle politiche
portate avanti dalla sua amministrazione e non sulle note vicende private che lo hanno visto protagonista nelle ultime settimane e
negli ultimi mesi. Nel frattempo,
però, anche il leader conservatore
provinciale Tim Hudak ha abban-
www.corriere.com
Lunedi 18 Novembre 2013
Marco Di Vaio al Corriere:
«Innamorato di Montréal,
Toronto ideale per Gilardino»
Eccoci, per voi!
Il bomber italiano: Serie A equlibrata, ma vincerà la Juve. A pag. 16

V
$1.00 Più tasse nella Gta ■ Anno 01 ■ N. 07
MILANO - Mentre il governo promette di rivedere il patto di stabilità con i Comuni colpiti dalle alluvioni, continua l’allerta maltempo in numerose Regioni italiane.
Secondo la Protezione Civile - che
sta cerando di tamponare l’emergenza - le aree maggiormente colpite dal maltempo sono in Liguria, in Piemonte e in Lombardia.
Ma nelle prossime ore abbondante piogge e forti venti sono previsti anche al Sud.
Azzurri bene in avvio, poi la rimonta della squadra africana. Pag. 12
L’eroe del 2006: orgoglioso degli italiani all’estero. Pag. 12
L'EMERGENZA
Nord Italia,
continua
l’allerta
maltempo
La nazionale non decolla
Gol di Rossi e Giaccherini,
con la Nigeria è solo pari
Martedi 26 Novembre 2013
orrei iniziare questo primo
numero con un sincero ringraziamento a quelli senza la cui
iducia non avremmo potuto rilanciare il nuovo Corriere Canadese. Mi riferisco a quelli che si sono
già abbonati senza vedere il prodotto, a quelli che hanno investito
dollari per riempire il vuoto creatosi con la disfatta della vecchia
gestione e all’ex personale che
malgrado le purtroppo amare esperienze del passato ha contribuito tempo, energie e dedizione per
far partire questo progetto, questa
avventura, questa icona della nostra identità italo-canadese.
www.corriere.com
Toronto, parte la corsa su Ford

Tra incognite e veleni, John Tory, Karen Stintz e Olivia Chow sono pronti a sfidare il sindaco
TORONTO – Mancano ancora undici mesi al prossimo voto
municipale a Toronto. Eppure lo
scandalo che ruota attorno a Rob
Ford e il “coup d’état” del consiglio comunale con l’esautoramento dei poteri del primo cittadino
hanno dato un’accelerata alla corsa per la poltrona di sindaco. Per
ora solamente l’ex presidente della Ttc Karen Stintz ha annunciato
la propria intenzione a candidarsi,
mentre tra i papabili continuano a circolare due nomi pesanti,
quello della parlamentare federale dell’Ndp Olivia Chow e quello dell’ex leader del
 Progressive
Conservative John Tory.
 ARTICOLI A PAG. 2


Milan show, ottavi a un passo
Il Napoli crolla a Dortmund:
ora serve davvero un miracolo
$1.00 PLUS TAX ■ Anno 01 ■ N. 03

Racco attacca il sindaco di Vaughan: «Ci dica una volta per tutte che non lo costruiremo»
Mario Cagnetta
TORONTO – «Vaughan stai attenta, sul casinò non è ancora inita».
Dopo la vittoria dello scorso 29
ottobre che praticamente posto la
parola ine al progetto da 1,2 miliardi di dollari per la realizzazione del casinò a Vaughan, l’ex mpp
Mario Racco non molla la presa
convinto che prima o poi i promotori della casa da gioco si faranno
Ronaldo, Messi e Neymar:
parte il conto alla rovescia
per il mondiale brasiliano
 SEGUE A PAG. 2
IL DIRETTORE
Tre schiaffi dei rossoneri al Celtic. Oggi tocca alla Juve. A pag. 13
IL COMMENTO

Francesco Veronesi
www.corriere.com
Mercoledi 27 Novembre 2013
$1.00 PLUS TAX ■ Anno 01 ■ N. 04
D
a un punto di vista astronomico, l’alba dura solamente un istante. È l’attimo
che divide e separa la notte
dal giorno.
«Sul casinò ha deciso il consiglio»


Bevilacqua si difende dalle accuse e rilancia sull’ospedale di Vaughan: si farà, il terreno è nostro
VAUGHAN - Per sapere il destino politico di Maurizio Bevilacqua bisognerà attendere il prossimo settembre: «Soltanto allora
annuncerò la mia candidatura o
meno» ha dichiarato al Corriere
Canadese.
«Nel frattempo preferisco concentrarmi sulla mia città e continuare a lavorare. Ci sono tante cose da fare e voglio portarle a termine». Le questioni sono ormai
quelle già note: casinò, ospedale,
metropolitana e budget.

 SEGUE
A PAG. 3batte il Copenaghen. Alle pagine 13 e 15
Champions,
la Juve
 ARTICOLO A PAGINA 7


www.corriere.com
Giovedi 28 Novembre 2013
«Questa villa appartiene a noi, non a Lusi»

La denuncia
della Margherita. Un’inchiesta del Corriere: lavori quasi ultimati, i due coniugi potrebbero tornare
 in Canada
Abbattuta la scuola al 1100 di Briar Hill, cittadini in rivolta contro la costruzione
 di 139 townhouses

Leonardo N. Molinelli
L'Onorevole Joe Volpe nella redazione del nuovo Corriere Canadese
LA NOVITÀ
IMMIGRAZIONE
QUÉBEC
«Sport, il nostro
punto di forza»
Il “Canadian Dream” resta
una chimera per gli italiani
Malavita a Montréal,
la guerra di Mafia continua
Nicola Sparano
TORONTO - Sono sempre di più
gli italiani che inseguono il “sogno canadese”. Ma l’acuirsi della crisi economica in Italia - con il
conseguente aumento della disoccupazione - va di pari passo con la
modiica dei programmi federali e
provinciali sull’immigrazione che
arriva dal Belpaese.
Mario Cagnetta
n’edizione ce l’avevano stupidissimamente tolta.
Era stato un po’ come se il marito si fosse tagliato i gioielli di famiglia per far dispetto alla moglie.
Noi di queste fesserie non le faremo.
 SEGUE A PAG. 5
 ARTICOLO A PAG. 3
 SEGUE A PAG. 4
U

$1.00 Più tasse nella Gta ■ Anno 01 ■ N. 09
www.corriere.com
Giovedi 21 Novembre 2013
Eredità storica demolita a Toronto
 SEGUE A PAG. 5
Mario Cagnetta
«Gilardino-Toronto Fc:
ancora due giorni di tempo
poi l’affare sfumerà»
In 
6 miliardi per lo spettacolo più bello del mondo.Alle pagine 14 e 15

«Scommessa
da vincere»
$1.00 Più tasse nella Gta ■ Anno 01 ■ N. 08
www.corriere.com
Mercoledi 20 Novembre 2013
Il casinò inguaia Bevilacqua

Le conferme di Bozzo, torna a soffiare il vento anti-italiano. A pag. 11



TORONTO - L’ultimo in ordine di
tempo è stato Moreno Gallo, ammazzato in un ristorante chiamato Forza Italia ad Acapulco domenica scorsa. Ma la lista di omicidi
nella cosiddetta guerra di maia a
Montréal non è ancora inita.
TORONTO – I cartelli contro le
nuove townhouses, sono ancora tutti lì ma la scuola pubblica
al 1100 di Briar Hill non c’è più.
Il progetto che prevede 136 nuove abitazioni e 161 parcheggi su
quel terreno ancora non è stato
Alberto Gilardino a Toronto:
i Tfc sempre più indecisi,
l’affare potrebbe sfumare
$1.00 PLUS TAX ■ Anno 01 ■ N. 05
www.corriere.com
Venerdi 22 Novembre 2013
Caso Wright, il governo trema
Email: [email protected]fing.ca

Tutti i retroscena dello scandalo al Senato che sta mettendo in crisi la tenuta dell’esecutivo conservatore
Francesco Veronesi
Mario Cagnetta
TORONTO – I lavori per la villa
al 16 di Lyndhurst court nel quartiere di Casa Loma a Toronto non
si sono mai fermati. E la casa sembra pronta per l’arrivo dei nuovi
proprietari. Per chi se lo fosse dimenticato, stiamo parlando della
villa di Luigi Lusi, l’ex tesoriere
della Margherita sotto processo
per appropriazione indebita e associazione a delinquere per aver
sottratto soldi dei rimborsi elettorali che spettavano al partito. Ora,
secondo i legali dell’ex partito,
potrebbe farla franca, portando a
casa un immobile da oltre 3 milioni di dollari.
TORONTO – Lo scandalo che ruota attorno a Mike Dufy fa tremare
il governo. Le nuove rivelazioni
fornite dai documenti dell’Rcmp
riguardo il pagamento di un assegno da 90mila dollari da parte di
Nigel Wright, ex capo dello staf
di Stephen Harper, mettono in
luce un pesante coinvolgimento
dell’uicio del primo ministro nel
tentativo di mettere a tacere una
vicenda che sta in efetti avendo
esiti esplosivi per la tenuta dell’intero esecutivo conservatore.

 SEGUE A PAG. 2


L'EDITORIALE
 SEGUE A PAG. 3
Tutti sapevano tranne
Paradisi fiscali:





OTTAWA


ISIS
Del Mastro, beffa ai contribuenti

Nel 2013 un fundraiser per poter pagare le spese legali del processo

TORONTO - Le spese legali del
processo in cui Dean Del Mastro
è stato condannato per irregolarità finanziarie sono state pagate
dai contribuenti canadesi. È questo l’imprevedibile sviluppo della
vicenda legata al procedimento a
carico dell’ex deputato conservatore, che nel 2013 organizzò una
raccolta fondi proprio per sostenere le spese legali.
 ARTICOLO A PAG. 5
mi ha aiutato a sfruttare
“ Anna
quegli sconti di cui non conoscevo
nemmeno l’esistenza.” - Nancy R.
il fatto che Anna possa parlare
“ Amo
in italiano e sia più facile per me
capire.”- Paulino M.
una persona preparata
“ Finalmente
e amichevole che comprenda me
e le mie esigenze.” - Dante R.


SPETTACOLI



Carnefici venuti
dall’Occidente
De Niro: ecco
mio padre, artista
incompreso
 A PAG. 16
 ARTICOLO A PAG. 8
Inizia a risparmiare oggi fino al 40% di sconto
Per un preventivo gratuito senza obblighi,
chiamate Anna Zangari-Talarico
al 905-265-2711 o il numero gratuito
1-866-621-6980.
standrewsinsurance.com
MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014 • CORRIERE CANADESE
2
CANADA
L'ANNIVERSARIO
Un anno ricco di grandi soddisfazioni
isi
in cr
re piùall’addio
p
m
e
s
gia
to
Milantelli pronima spiag
Balo ri all’ult
g
Alle
la
io: è
rmar
Supe
chia
ico ris
Il tecn
fine.
g. 5
. A pa
nero
l’eso
di
Lune
PLUS
$1.00
te
Lloren
01
vembre
25 No
Materazzi al Corriere:
«Quanto
sarebbe bello
oma
R
a
l
l
allenare
i
Toronto Fc»
a
tocca
2013
■ N. 06
la
iano
z lanc
e Teve
Azzu
rri be
ne
e.com
orrier
www.c
ra
uve, o
J
o
s
s
Sorpa
■ Anno
TAX
La n
Gol dazionale
con lai Rossi e non deco
lla
G
Nige
ria è iaccherin
solo
i,
pa r i
no
ospita
rossi
giallo
ora. I
a Sign
Vecchi
r
liari pe
il Cag
ersi
riprend
a ko a
entin
. Fior
la vetta
$1.00
PLUS
TA
La co
muni
tà non
Udine
Marte
Il bom
ber ita
liano
: Serie
g. 13
. A pa
ntus
Juve
e.com
orrier
www.c
$1.00 PLUS TAX ■ Annoo 01 ■ N. 01
tro il
o il gol
o con
segnat
$1.00
PLUS
TA
lo,
da Pir
March
Lloren
ICO
ic
 ART
Stintz
e tred
enA UN
di fila
3
, KFOarRMUL
PAG.
UE A
ccessi
 SEG
n Tory
ve su
i, Joh
gos: no
velenO
Interla ila e
ite e CASSAN
o
nfo a
gn
ni
io
si di la stato
co
Tr
ces
L'Onorevole Joe Volpe
ancove suc tutta
Tra in
Fantan dial
to
ano
- No ssivi in battuto Miro
Manc mo voOra
MA
tel
ple
me
un
RO i com
r già il nu
tredic . Dopo ave er per Sebastiani
gione Schumachsecutive, puto de
achael torie con ia nel com mpion l
Ca
di vit l lo eguaglun solo trionfo ne a
im
Vette posti in nesimo
, ult
primi zie all’en del Brasile
to, gra Premio ne.
Gran lla stagio
de
gara
Il sindac
o di Tor
onto
Rob
astian
ndo Seb
«Ben
to
Corri rnato
ere»
È
We ta e
In 6
miliar
take
ke loc
pe
al faloc
farm di per
rmalfre
UE A
 SEG
3
PAG.
TO
MMEN
IL CO
L'ONOREVOLE
JOE VOLPE,
EDITORE
le
en. Al
nagh
Cope pe
PPOR
TO
Juve
s, la
pion
Cham
n con
tive no e per
L'O
suppler i media cona
zioni
e ele eccetto pe E quest
più va-tano, in corsa. ancora
zza
atteri
.
ume
didati
i can ione ass testo carggioranza
taz
con
ma
e, sasta in un
o di
testar
lore un govern no pro nulla.
rà
to da ini possocambie
non
I cittad
o che
pend
L
OTTA
no far WA - Ca
scita e di più nada e Ita
pe
del moeconomi r sosten lia dev
oca.
nizzaz nito lan È quest ere la cre
lo svi ione pe ciato ier o il sensoi
r
nomi luppo. Ne la coope dall’Orga
tawa co l’Ocse l suo ou razione 2013. una cresciha indica tlook eco e
ta mo to per
Otdesta
per
 ART
il
ICO
ne
tasse
■ Anno
s
«Que
ia della
nunc
La de
le cer
ni
30 an
cusa:
dell’ac
ieste
13
Le rich
bre 20
per la
rcere
di ca
punto di forza»
 ART
ICOLO
Nicola Sparano
s
Roger :
Nhl, la ta i diritti n’edizione ce l’avevano stupiis
u
q
i
ac
tolta.
iliard ni dissimamente
m
ali:
6
,2
PAG. si fisc
$5
an
UE A un
po’ come
se il ma SEG radi
odici Era stato
ve,
Pa
per d A PAG. 2 rito si fosse
su Lo i gioielli di fatagliato
bufera lla Zecca
ICOLO
 ART
de
miglia per farairdispetto
alla moglie.
ch
nadese
Noi di queste
non
le fareato ca
ri
di Stfesserie
lla
di do
paralioni
mo.
- Mi a verso no
WA
U
pia
OTTAi dal Canad esto il te Jaqu
dirett ali: è preso par ente
isc
disi avrebbe ve, presid
Lo
 SEGUE A PAG.ame
5cuis Bartonadn ian
Mint.
e
nator
ica
più se
è
olem
n
o
a, è p
oni n
c
rdegn
s
a
u
S
l
r
in
Be
ne
lluvio
della
ri:
miste s
RMO
PALE
ighi e es Palme
d
, intr
Mafiade l’Hotel
chiu
laro
stero
Nicast
o mi di PalerL’ultim
lme 6 aprile
il
RMOlle Pa
di
PALE l’hotel de bara. Era lbergo,
to
a
sciò ntro un nale dell’a uncia
ann causa
mo dee il perso rcia ha
oa
l
1998 qua Ma tro gennai nella hal
cui Acusura en schierato uto al bala chi crisi, era mosso sal o morto
della e il com Di Stefansuite 204i
per darGiuseppe costosa r 50 ann
rone anni nella scorso pe li descris-a
a 92 aveva trao. I giorna ell’ultim
dove lio dorat orati qu ergo che
i acc un alb
della
un esi
con ton
ria di un teatro l monsero
di glo
o
gi de colo.
paginaè stato sol rsonag
tta
ti pe dello spe ti sotnon
ten
e
per tan
i bat to anche
vita
ll’arte
ude
e,
do de l che chi crisi, è sta l poter
de
L’hote pi della intrighi ndali della
col
i
di
sca
to
ia e
cevia
il cro della ma
trame ca.
politi
Franco
UE A
 SEG
Ca
 ART
ICOLO
razia»
democ 7
no
n gior
za: «U
in piaz
olizion
A
Effet
ICOLI
A PAG
ght
tu
iamo
Se av
et
il tetto e bisogn
o di
, no
nardo
TORO
N. Mo
linelli
go Ge NTO
TORO
to ric orge Do L’aneste
nuove NTO –
lo-tow
moles onosciut odnaughra sio
I
t ètut
tie ses o col
nhou cartelli con
sta
tises,
suali. pev
alole
1100 lì ma la
sono tro le
ICOLO
di Bri
scu
Il pro di
anc
la
 ART
PAG.
ar Hil
l
Malavita a Montréal,
Non p
la guerra di Mafia continua
otreubthb
LO A
Prendia
mo il lat
TORONTO - Sono sempre di più
gli italiani che inseguono il “sogno canadese”. Ma l’acuirsi della crisi economica in Italia - con il
conseguente aumento della disoccupazione - va di pari passo con la
modiica dei programmi federali e
provinciali sull’immigrazione che
arriva dal Belpaese.
Mario Cagnetta
 ARTICOLO A PAG. 3
 SEGUE A PAG. 4
A PAG
.2
TORONTO - L’ultimo in ordine di
tempo è stato Moreno Gallo, ammazzato in un ristorante chiamato Forza Italia ad Acapulco domenica scorsa. Ma la lista di omicidi
nella cosiddetta guerra di maia a
Montréal non è ancora inita.
.2
A PAG
PAG.
8
L'EDIT
ORIAL
te fresc
67 Mu
o dalle
lock Av
fattorie
 ART
ICOLO
ICOLO
letlet
co.
supe
locrm
al supe onalcheese
arkerm
.ca
ark
t lo
caet.
le.
A PAG
.5
ESCL
USIVA
DEL CO
RR
IERE
«Così
il boss ho visto
More morire
no G
allo»
Mario
Cagnet
ta
TORO
pasta NTO –
tamen col ragù, Aveva ord
finito te prefer il piatto inato
la
iva e
di ma
che
sol
aveva
Al
ng
appen iAcapu ristorantiare.
a
Gallo lco lo cone Forza
.
osceva Italia
no Mo di
reno
 SEG
UE
LE MO
TIVAZ
ION
I
“Berl
u
in camsconi, se
bio d sso con
i sold
Ruby
i”
MILA
quart NO - Sec
nale a sezion ondo i giu
e
quanddi Milan penale dici della
o,
glio, o era pre Silvio del trib
Be
ufece
ro e
sesso sidente rlusconi,
che gioielli conin cambiodel Consi
sap
di de che era eva ess Ruby,
nacollau stabilme ere mi la giovan
no
e
dato
nte
sistem inseri renne e
ta
a pro
 SEG
stitut “in un
UE A
ivo
PAG.
”.
6
na
Sardeg
sì
asco:
Dam ad map
alla ro ad
ss
ma A
à
rester
 ART
a
conser
vatore
aspiù
it aguetets
noininsmpic
n.ti
a
Ke
per-W nney desta pensa
marte right, vis lla vic ndo Jason
enda
sindacdì ha vo to che
Haril
lut
appass o toron o distan ministro
tore ionato tino (co ziarsi dal
me
e
lui un
vrebb amico) militante
cio pu e portato perché Ro conservabblic
in dis
b
o.
credit Ford ao l’u
 SEG
iUE
Un tre
e,
o nev
Fredd rio
ta
in On to
va
è arri o
n
er
l’inv
.4
A PAG
.6
eenesstiecre
www.c
orrier
e.com
trem
e, Toron
e off
a eri
E
offng
ertaofde
allcoba
Your
to, ON
le qu
Pu
tchanestità
oui rno
oi fav
troou
hastr
Tutti
, mfac
ndi forma
varitree Sa M6N 3C5
akening
sape
do ric
ntao Lu
il tu
egg
| Tel -mad
chiee
unh,forqu
fatses
.
ti a, ple
focia
maali
rmch
il prim vano tran
mano
ggty
ageegiseos ca 416.769.35
io ric
visititaustec
chco
ne
o min
47 | ase,vis
pref
n be
eeesedi. qu
ati al
erito
found
istro?
ww
alità.
al
hissà
at
tuoyour w.internati
C cos
A PAG
.3
in
agliato
no der
LA TR
AG
, il go
verno
ali de locra
d loc
craan
lavftoriitam
ft it by
byoha
a co
a co
hand
a ma
mpmp
nd
Pe
Forr un
9 no
a ui ci
R
aiuta
re i gi usso:
ovan
i
Caso
Wrig
ht
Il “Canadian Dream” resta
una chimera per gli italiani
 ART
ttina
Mariel
la Pol
icheni
TORO
pisce NTO –
se Ru a prima Quel che
con sso è la vista di colla
gra
soprat quale par nde ser Louien
tutto
la,
ricord raccon ità
ta e
a.
 SEG
ght e
c
Vene EDIA
rdi 22
UE A
Tutti
PAG.
No
Duffymp
4
i retr
Sarde vembre 2013
oscena
dello
è il giogna, dopo
scanda
lo al
il
rn
Patrizi
n
Sena
o
a Anton
ubifra
della
to ch
ini
OLe
BIA
ra
st
bbia gio
a Sar
morti, - La
metgnte
soccor mentr de
a pia
nd e i in
e
tuazio si tenta la ma ngo
suo
cch
malità ne alla di riport ina de icrisi
no
la tenu
più col che sop rmalità. are la si-i
ta de
lontan piti app rattutto Una no
are anc nei cen ra.
ll’esec
ora tro tri
utivo
 SEG
ppo
UE
no qu
- Ma
dall’R este le zzette e
Wrigh cmp ne due acc frode. So
i
use
- che t e Mike confronti
mossetolo costituisc Dufy. La di Nigel
Fra
ncedello
il sensco
scand e l’enne conferma
Ver
del priatore eonesialo che simo cap
TO
RONT
mo mi l’ex cap ha travo itadir
O
nis
attett
–
am
Lo tro - o dello lto
il govornoen
èalo
a te scand
arriva staf
ke Du
Moun
ern Midai
cheta
for
 nit
ieri
ruo
fy fa
ARTeICO o. Le
tie
s.
nu
LO A
riguar dai
doPAG. ove riv tremare
2 en
elazio
gno do il pag cum
ti
ni
da
Nigel 90mila amento dell’Rcm
di un
p
di Ste Wright, dollari
da par asseluce phen Haex capo
te di
dell’u un pesan rper, medello sta
tentat icio de te coinvo ttono f
in
l
vicen ivo di meprimo mi lgimento
da
nis
tte
tro
esie
W
ti esp che
sta inre a tacere nel
ta
loseloc
tero take
efett
esecut ivi
pe
alke
i ave una
r la
faloc
ten
ivo con
fa
rmalfre
ndo
rm
desh
servatuta
mfre
ore. ll’in SEG
ilkshanmilk
UE
ROMA
stizia - Il mi
nistro
esce Annam
aria della Giu
ducia indenne
Ca
dal vo ncellieri in aul
a.
to di
siICO
QUÉBEC
si
elli: o
Gabri e che unaisc un uti
Franco l’Italia capata
e
sono
-O
rio
adegu
eROMAcazione del territo e il rip
pianiicorretto per evitar nueremo
in
lizzo a strada ie, o “conti morti o
e
l’unic di traged cattar lta il cap
rac a vo
tersi tare e
Franco
nesim Civile
na con Per l’en
e
, ribade
giro”. Protezionl’allarme iale” tra
soc abbia
cia
lla
tto
lan
de
“pa
elli
che
Gabri serve un tadini ra cultu-é
cit
do chezioni e o una «ve». Perch tistitu obiettiv e civile anto de
e
com proteziona, per qu sostituire
ra di na allert ta, può e messa
ne
ret
nessu ta e cor venzio .
rio
taglia enti di prel territo
intervurezza de
in sic
8
ola Bri
chiusi
.
Le co
 SEG
UE A
nferm
PAG.
3
e di Bo
zzo,
Joe Di
torna
L'INTE
Bratt
a soffi
RVIST
o & Gi
A
are il
ulio Ba
vento
bici
antiitalia
no. A
di Lou aglia
pag.
11
ise
la scu
www.c
orrier
e.com
A PAG
ola
oar
i siam
una
.4
Chia
ve abigetto che Hill no pubblic
se
o in
a
m
preved n c’è
quel tazioni
grad mplice rip
più
per il ate per
o di
ancoraterreno e 161 pare 136 nu .
un
Vost
farlo arazione
oanc
scuola approv ora no cheggi su
ro te appunt
.
o do
ato,
n è
al
tto.
amen
più.
ma
vete
stato
L’h 1100
sosti
to o
hanno anno budi Briar Hiintanto
tuire
una
tta
ll
ini
non la
ta giù
vembre ziato
valu
com
, di pri a farlo, , o alm c’è
pletam comun
tazio
ma ma sabato eno
ali
ne
IMMIGRAZIONE
morti
are i
a cont
remo
ntinue
a o co
bi
m
ca
O
ASTR
IL DIS
 ART
vori
com
Albe
merci
ali e
indu
strial
i Tfc rto Gilard
i sul
tetto
s
e
l’affAauguri m
porr e p ino a Tor
al C
re po riere più
o
n to :
e
r
in
i
trebb l riadvveio cdeis
lle i,
p
u
b
blicazioni.
e sfu
mare
La ba
tt
e del
nostra PAGINE 6 E
per la  ARTICOLI ALLE
di lutto
UE A
 SEG
(416
La dem
e.c
orrier
www.c
o,
ieri
governuna Pal
ta dio al ann
villa
Giulian
r la -arCagneti l’ad strappo
qu
ori pe è lcon
Mario - Ier : lo
ilia
I lav nirtsinevig
non
ROMA
O –Berlutsco
Senato
cou arontodaurs vraa all
gi al
viodh
RONT
Tozo Ma
ogTO
no
a sem
di SilLyn
ttoovi
LomaPalaz
lasama
la casTunu
ciaalto16 disul
ti.aEsera.
i nCaata
” da
ato
de
ma
di
dipro
sum
i fer est
rivo fos
seto
tiere“caocci
r l’arionsee era
llason maperpequ
lo recitade
lla
desi
atanta , il cop
do m-ere
chiavevalan
iss
r
pro
Pe
itto
mabra scr ri. e loo par za sta
ori a
en tesltim
giàprietavalier
so
ferl’ex
stiam
erapro
o l’u
si, cat
il Ca
oasproces
lla con
cato,neigi
Lugio
E nti
ell
to
pp
to.me
ero
Luve hata sot
a-a ta enel r
dii do
r int
eri letter
laier
ròr ave
pevil
indebi
pepe
ne uta
della
Margh
dilla
ziocad
a ria
pade
quell
i,delinquere rsi eleStto
ropion
a a,
ta,r app
bo e M5. Or
carpe
posize a
i rim
tito
,
e op
dialPd
voto
par
iazion soldi de
l
tito
allsoc
ale
de
l
. tto ra totvano vio x parde
ototra
ll’eione” ndo a
ttai di rin
vusot
usu
devis
spetes
rta ove
La chi
chei ipo
liolegali
nu
“re
a, po
i
a
rali ias
le
nc
3 mi
fra dopo
reha
alsondo difarun
sorla set
qusec
da olt
esa
e v),
non infatti
diabil
bbeMemo
treso
(inpoatt
Ca
im
che
ces unbite dal sconi
lieria
pro
ri. rlu
casaesi
a
l’artig
dolla
to Be posto ll’uscita
carnitedi cer
dis
preso già pre . 3rno de
A PAG
l gio
avevaSEG
.
teUEne
pesan dal Senato
forza
to
lan
MarghTORONTinOaumenl’al
larme rapporto
PAG.
15
a Can
enz
.6E7
di RO
BrMA
c
iar H i attac
torno - Mu
ill, tt ca m ellieri,
TORO
ro
NTO
Enricad
premi ad Annamdi ci
a si a
riesce er blind aria Ca o Lein
tta i
ncellie at-in rivo
d
all’in a otten a il Guard
ri: il
Moles
lta co egua
ere un
co traterno de
a pac asigilli e
ntro
l
tie,
e arm
stro chi volev Partito
la
ata
e chi
de
a
co
costru lpev
debo
invece la testa mocratizi e ole
teo Relire l’esecu puntava del mininzi ha
a no
tiv
l’aon
di 139
neste
accett o. Anche n inato la
Ma
to nh
 ART
linea. tICOLO
Dood siologw
ouses
A PAG
.8
nau Leo o
LO
Sfidu
$1.00SCANDA
PLUS LO
ci
TAX
a Can a
Mazz ■ Anno 01 ■ N. 05
ce
la Gu llieri,
ette e
ar
a
si salv dasigilli OT ccusa W frode,
l’R
L'Onorevole Joe Volpe nella redazione
del nuovo
TAWA Corriere
a
ri Canadese
ITALIA
anndon’in
tra gli a
Seerco
ita. U- La poversiatà in Canad
ciato
n:
e Puti
Letta mbio
ca
inters ario
d
ar
ili
ca
m
a-Mos
Rom A PAG. 7
459
Toro Garyray
) 745- nto, ON Drive
M
Toll 2599 • Fa 9L 1P9
Fr
l: info ee 1-877- x: (416)
74
83
@ap
plew 2-1744 5-9190
oodr
oofing
.ca
14 e
icliand de
molit
a a To
ronto
R
al 1100
Emai
IL VO
TO
www.c
orrier
e.com
struir
emo»
ente
5
PAG.
aliere
. Il Cav
Senato
era al
Via lib
Tel:
a un punto di vista astronomico, l’alba dura solamente un istante. È l’attimo
che divide
la notte
8
llecieto separa
PAG.
per So  ARTICOLO A
dal26giorno.
om
Knox,
vem
28 No
è
È
imo che pur
ziani Italia.
li,
suo ult
in
che cse nel videnzia gio al me
dall’O temi pre il passag lia invoca
er
sui sis ovendo vo in Ita per ten o
promucontributi tamenti l mond
de
litodo ori aggius luzioni o pubb
ulteri delle evocse ha res condottoi
conto oro. L’O globale al quale
del lav o studio in base i di età ri-e
i
co un pension re 65 ann situazion i
sulle si di olt si in una ri anzian alt
ade
pro
can o trovar tto agli
ente
sultanore rispe nomicam
eco
gli
mi
Paesi
di 34 i.
gredit
4
acqua
forqu
a, ple
maali
rmch
mano
ggty
ageegiseos ca 6.769.35
io ric
visititaustec
chco
47 | ase,vis
Pioggi
pref
n be
eeesedi. qu
ati al
erito
found
www.
alità.
a e fa
al tu
intern
atoyo
ngo de
urpe
ati
su
locrm
al supe onalcheese
vastan
arkerm
.ca
ark
t lo
o la zo
caet.
le.
na di
Olbia
, 16 vi
tti
GOVE
me e
RNO
numer
Gioved
i 21 No
osi di
vembre
spersi
Letta
2013
PAG.
2
Francesco Veronesi
tiicaz
N. 09
01 ■
TO
PPOR
IL RA
UE A
 SEG
TORONTO - È stato un anno affascinante per il nuovo Corriere
Canadese.. Sì, è già passato così
tanto tempo da quando un gruppo di imprenditori italo-canadesi ha rilanciato l'unico quotidiano in lingua italiana in Canada.
Senza il loro impegno e le loro risorse, una valorosa icona
dell’esperienza degli italo-canadesi in Canada sarebbe stata
perduta. Insieme a questo, gli inestimabili archivi che hanno
narrato e accompagnato quella
esperienza sin dal 1954 sarebbero stati letteralmente mandati al
macero.
Loro hanno creduto che una
comunità come la nostra - il cui contributo e il cui ruolo hanno plasmato la società canadese
contemporaneo - dovesse avere
una voce che potesse e dovesse
essere ascoltata. Quelli che non
lo hanno creduto, hanno speso il
loro tempo nel minimizzare tale sforzo.
per
e disagi
e 15
i
Gioved
LO A
A PAG
m a
dalleain Canad
nnoi nebL«VLAbeoaroiaNOVITÀ
tornar
niz,ia
ao
lia i potr
eer Cgaanliadatn
coniug
e ineIta
p
n
e
à
i,ai du
i
t
t
r
to in
vaer
i ultim
«Sport, il nostro
amaepppo zaieèrein: aulavomrienquas
taAvlliallrl’Ochcseiestl’ianddeiglenCorr
UE A
 SEG
lla Gta
Più
$1.00
ritardi
$1.00
PLUS
TA
in vita
D ero Mez»
ccis
u
e
l
e
Raffa
e
a
d
sconi:
n
 SEGUE A PAG. 5
»
Berlu
«Ama
Lpuposdiia»ggioranza
stra
13
pagine
Vol
il
battenorevole Joe
Nuovi
Bevil
ubifra
gio, S
ardeg
na in
Eredi
ginoc
chio
tà sto b
r
A PAG
.5
IL RA
X ■
Anno
Cresc
01 ■
N. 04
dell’O ita econo
mica
cse a
, mon
C
a
n
ito
Abbat ada
tuta la e Ita
scuola lia
«Scommessa
da vincere»
l’es
ioni del
A PAG
.3
LA ST
ORIA
2013
A PAG
.6
Joe Vol
lo
sh mfre
on son
ilkshanmilk an spettaco
o
d cra d cra
litica ultimi giogiorni fel
ft it byft it lo più be
Progre si dein rni per67 ici quest Pe
Forr un
Mu
llo de
by ha
a co
i
a co
hand
ght Wi ssive Coisce Co chi inloc
mpmp
nd in
l
leteletoff
nserva pok-Ave,
a eri
ci sia ng. Sem nserva
Toron
small mondo
offng
tor
ertaofde
tiv
Yoe,ur
to, ON
. Al
batch
menteno dappe bra che i e o Pu
oui rno
Ri-oi fav
loro
rtu
es, m le pagi
troou
hastr
nello
ndi forma
varitree Sa M6N 3C5
specchtto, ma ma nemine
aking
nt
il
egg
| Tel -mad
ggi
a
io.
tu
chiee
 SEG
rich,
fatses
oro Lu
. 41
ti
focia
UE
o»
nsigli
o
c
l
:
i
o
r
’este eciso
ni all
d
Pensionò ha
i
s
a
c
l
«Su
:
to Fctempo
oron
i
dino-T giorni d »
r
a
il
e rà
«G ra due tion,ucam
ttive
anco affarByenoeltizecsiefper Harper
poi l’
Novem
bre
z
ma è i vince ne
i
p
ENTO
aos
ora c
è anc
ICOLO
ICOLI
ledi 20
Alessa
ndra
Chini
ROMA
tra gli - Matte
un sos iscritti Pdo Renzi
con il si impo
toria piro di
ne
46,
sol
tata. nei circol lievo pe 7% e tira
i che
r
dalle Ma c’è sod
non una vitera
dis
si att parti di
Giann fazione sconesta
al 38,
anc
4%. i Cuperlo he
 SEG
, che
UE
COMM
iole
ro la v
i cont
«Unit
 ART
 ART
Merco
guaia
il sin
c
olem
Rona
ica ne ircoli,
l Pd
parte ldo, Mes
s
i
il
«Des
tra,
per il conto e Neym
davant i nemiciN
a
a
Prendia
m
i lo
o
ll
r
n
o
:
sp
a
mo il latecch
potreubndia
te frescio»
o dalle
th
beenesstiele brarovescia
fattorie
N
locali e
creaspiù silia
lo lavori
amo a
it aguetets no
mano in
n.tico.
piccole
quantità
facendo
N
un
Vet
del mo
Il cam
istenza
vincer
à la Ju
ve. A
pag.
16
inò in
Eccoci, per voi!
attacc
a
sindac
o
Tutte
le
daco
dello tappe
di Vau
sc
ghan
che h andalo
: «Ci
Torn
a
dica
a
City colpito
una vo
si fa lado killer,
Hall
lta per
conta in Illin
 ART
ITALIA
tuttICOeLO A PAG
ois
dei m
che. 3 n
on lo
orti
Ren
co
Mario
Cagnet
STAT ta
TORO
I UN
ta, sul NTO – ITI
«Vaug
Dopo casinò
han
no
ottob la vittor n è anc stai atten
ora in
parolare che pra ia dello
ita».
Gian
liardi ine al ticamen scorso 29
Lorenz
di
dolla progetto te posto
o Corna
ne de
ri
la
do
Mariol casinò per la reada 1,2 mi
un gra
a Va
Ma
Ra
lizzaz nd
ug
con
sta
e
llo Cam
vintorcecco
non han, l’ex iotà ita mpa e giorno
tori
che pri
pomo
mp
pe
pe
WA
llaSH
ma o lla la pre p
se le liana perch r la com r la di de
cas
nuovo IN
aGT
da gio poi i pro sa
del nopubblicazi é sono uni-a tut zio
neava
ONco
nenti
- Mo
si far mol .
niti
re Ca stro gio oni del ripre-tad ti
rteanno
su sig MiEdwchi
vostr
ino i,con
rnale,
nades
e qu e dis
Mauricuiliesiri èe estedde
e.
tru
il Co o,prenddi alm
ind
al pri gli
abb
Staiti  SEG
rrie-no me
ano en
ozio
ott Bevil
attmo
UUE A
uta cit
che lantoposisizionant
a acqua
la -fur
PAG.
contan
verràvittim
5
mo
e e tornad
e ezio
più
o promeo.che
Al moia
tra
dene
ti ne
cinsul
riplla
entta
ropost
e dicasalm
o -set contea
ferinò
a in con
iti, no
 SEG
con
n cente
di Wasig
UESEG
A PAG
lio
shi
UE A. 3
ng. ton PAG.
.
IL
8
so
pasV
:
i a un
ottavDortmundcolo
,
w
o
sh
a
ira
Milanpoli crolla ero un m
nne»
Il Na erve davv
lle do
ora s
nza su
ne
no
: «Solt didatu termi naio del hanno posmission
bisog
qua settembremia can Corri14ere
tra
gen ione ci
na sia
al
uaz
mi di
italia
simo cerò la hiarato
la sit- proble l’Inps
dal
annun» ha dic
o con he
ferisc ancti-istrati sia .
meno dese.
o pre tà e con
reg
co-Citi Bank
Cana el frattemp mia cit o tanteda
3
«N
sulla Ci son rle a terPAG.
rmi
re.
ai ICOLO A
tra
ora
porta o orm
cen a lav
 ART
,
glio
nuare fare e voestioni sonospedale
,
da
qu
inò
se
». Le
te: cas
mine e già no e budget.
quell politana
metro
Racco
www.c
orrier
e.com
TORO
decid NTO pletame di esa Mentre
uto
Cit
ente
una
i po rare qu y Ha
par
contin te della teri di asi com ll
È qu ua a sos comun Rob Ford,ità ita
ant
del Co o emergtenere
liana
il
zio ne rriere Ca e da un sindac
o.
una bul quale si nadese in ’inchiest
rigine ona par mette in un servi-a
lamen italiana te dei can luce com
porta te sulla valuti il adesi di e
sin
ostrazi te avanti base delle daco sode pri one e no dalla sua politiche
tagon vate che n sulle no ammininegli ista nelle lo hanno te vicen
però, ultimi meultime setvisto pro provinanche il si. Nel timane leade
fra
e
donat ciale Tim
r con ttempo,
o l’o
rmai Hudak servatore
ha
ex all
eato. abban-
X ■
Il cas
Ford
L'AMB
ASCIA
TORE
orrei iniziare questo primo
numero con un sincero ringraziamento a quelli senza la cui
. 12
iducia
non avremmo potuto riA PAG
UE
 SEG
lanciare il nuovo sulCorriere
Canadene
le don
lenza
la vio a quelli che si sono
se.g.Mi
13 riferisco
contro
pa ta mondiale
. Agià
rna
ve
la Juasione della Gio abbonati senza vedere il procca al
occ
in
to
.
i
nze
dotto, a quelli che hanno
investito
A PAG
ICOLI
c. Oggne di ieri a Fire
all’Onu
 ART
Celti
zio
inotta
dollari per
riempire
il vuoto creTO
eri aldella manifesta
MMEN
a Cuc PAG. 12
sson
o
IL CO
Grazi ARTICO
dei ro se simbol
LI A
ino,
atosi
disfatta
della vecchia
hiaffi Le scarpe ros
Maria con la
o cittad
ale
Tre sc
ino egestione e all’ex personale che
Il prim lio comun
a Gol
ri
le
ig
ni, Va
malgrado
le
il cons del voto
e.com purtroppo amare eDandi
d
orrier
hi
rena
www.c
el Su ha
sperienze
del ipassato
contribu”
e i risc Molinelli
ta, Se
BRICA
litiolc d die“dedizione
LA RU
mobili
in po
do N.
Gusto per
così, sei forte
Leonar
ito ti
tempo,
do si
dei d energie
sempre Finché te, appeIl mon
ero progetto, questa
re partire
uccede lla vita. ti con
no la
m
gfar
u
e ne sono tut po ti fan
questo
se
n
I
Se vinca cen
o
te
col
tere.
i
alche
13
rimette e i segretdequesta
del po
di qu
p
bre 20
l
l
avventura,
icona
della
noe
na perÈ la storia
vem
o
lci
n O - Le ricssert e èdoverni pro
No
os--tr
festa.
ledi 27
NT
5
Merco
i de
oi i di Rosetroitalo-canadese.
identità
PAG.
TOROstra
buonrr
en
quest
UE A
lettere
dei piùilliate
 SEG
,Ita . Sono ovo libroe dellavliboro
no le
Sud isti del nugià autric
farà
e
,
ovo
arriva
grand
08
ntino
Il nu
an: si tagta on
, non
Costa labria”. è così il mero di
A 01 ■ N.
ta
gh
GTno
vi
nu timaau
ice
y CaSEGUE
in
■ An
A PAG.
“M
l primo
scrittr
le set 2
e di V
lla Gta
stenza
della onista de e specia dese dedise ne
pedal
r l’esi
protag, la sezionere Cana
Più tas
ne pe
$1.00
Gusto del Corri nomia.
sull’os
tro
icazio
caos
nale
ncia
alla gas
che e rila
Certif - È di nuitaovo
cato
enza,
liani se
2,
. 11
l 201 cu
A PAG
ne
NTO i per gli me
Decad oni
ICOLI
Co ac proble
TOROpension ala.le
 ART
IL
DIRETTORE
are
sc
nad
d
ato
le
eCa’anno a creè il manconati
sul odin
Berlu a
on
en
quest
guidi pensi
ra
za
si difviv
anche rdi e dis e per i l’esisten o
Anco ento
ter
cqua
rilanci visione
la lor è
mi, ritadelle let tiicare
ila
tere
cer
io
m
o
ev
o
cuo
inv
agi
re
B
devon poter risa. Il dis i Pain au o
che
sulla A PAG. 6
ros
ali
sti- per
ta
it
il dein vita e dall’It da nume come il
Cagnet
acon
o
ICOLI
al
vilpe
sapere
Mario
ano
nsi
il deb adesi
 ART
s- registrat toline to issato re
- Per urizio Be pro
sot
to
HAN
Ma
n
sta
re il all
oranati che imo sia staA peggiora to
VAUG litico di attende
anto tro
dei ca . 4
po
i pensa e
rà
2014.
ra o ne ult
pione
A eq
ulibra
ta, m
a
Anno
01 ■
www.corriere.com
N. 03
Lunedi 18 Novembre 2013
Livorn
isio dop
IL toMESSAGGIO
DELL’EDITORE
o
teggia
te fes
ndac Benitez
e il si
ai:
sf idar
nei gu k
nti a
si
no pro
Ham nato
ow so
h
u
C
vi
ia
infortLI A PAG. 6
plessi
e Oliv
i com
il m
sogna
abban
dona
Ford
Marc
«Inn o Di Vaio
Toronamorato al Corrie
d
r
to id
eale i Montréa e:
per G
l,
ilard
ino»
Ford
sa su
r
o
c
l
la
te«Ripagheremo
parte e record per Vet la vostra fiducia»
,
o
t
n
ia
r
Vitto
Toro
–
lo
ssi
NTO si al pro EppureRob
TOROdici me Toronto.
oa
attorn consira un ipale a
ruota tat” del menmunic alo che
d’é
ora
scand e il “coupcon l’esaut cittadinoFord
primota alla cor r
unale
com teri del
Pe
o
era
gli
daco. li po
’accel
to de dato un na di sin ente de
to
hannor la poltrol’ex presid uncia i,
ann
ars
sa pe amente ntz ha
candid
ora sol Karen Sti zione a continuasanti,
la Ttc pria inten papabili
mi pe
la pro e tra i due no e federa
.6
mentr circolare lamentar e quel- ICOLI A PAG
ve
no a o della parivia Chow gressi
 ART
quell ll’Ndp Ol r del Pro
de
Tory.
le de ll’ex lea
John
lo de rvative
Conse
2
01 ■
N. 02
di 19
Novem
Una
bre 20
parte
13
degli
italoc
anades
i appo
ggia
il prim
o citt
adino
mentr
e i co
nsiglie
ri si ri
bellano
al
L’eroe del 2006: orgoglioso degli italiani all’estero. Pag. 12
re:
vince
sa piùrecate, ri
n
o
n
p
ma
aglia
ni s
La Ro occasio gio col C
e
g
t
e
n
r
t a u n pa
solo
non
vez
e Te e mette
Juv
rente
osi
– Llo po e la portand scla
ROMAno un col Roma
alla
a
perdo one all in vetta per 2-0
so
pressi tamente succes dalla sua
eal
merita grazie fezionato . In att
siica orno con d’attacco tra Romal
a Liv coppia o di oggi tice de ,
ver
solidal posticip bia il rnata che
li,
sa de gliari cam una gio l Napo la
e Ca nato in sabato dela Fioren
so al
erare
campioil ko di e anche
rpas
up
rec
ndopo naufragarriesce a ese. L’I 1
ntroso
non dell’Udin oltre l’1vede
a il co
che
va
a di
tina
Sfum
non
taggio
pdori
a
il van Mazzarri La Sam numeric di
tà
na.
rag
ori
log
ter
ndosi ntre
il Bo
inferi
con lovic in so lascia
me
94’
haj
ces
dal
al
Mi
il suc Lazio ontano
siora ere dalla lo si all
re:
giung o e Sassuo
presso a.
Torin a minat rullo comlla Cham i
la zonJuve è un ero de Milan,
La
pensi poli e sure di
e il
mi
Na
mentr sgonia ndono le poi passa-pions neri pre orno e ll’impian l
13
Liv tà de
Ne
bre 20
bianco uerrito
goli.
solidi
ie
Novem
un agg zie alla tà dei sinze in ser e
di 26
Marte
no graalla quali presen e le gar o
qu
500
to e
a cin gol (ultim delle
giornofon porta subire re Giusep A, Bu se senza 20 ottob a è in van i
loN.il07 alla 13/ rcia de
concluondar
■
e
af 01 ). Conte a di ma contar
Anno
ell
ò
ssi
■ ad
pe Ro sulla tab ti e pu ofensilla Gta
vin
pia
se ne
taggio detti una cop ale.
scu
Più tas
due ente su ernazion
$1.00
inalmlivello int
O
va di
X ■
Anno
in av
vio, po
i la rim
onta
della
squa
dra af
rican
a. Pa
g. 12
Il primo
ministr
o Ste
phen
Dalla
s
Kenn ricorda
ed
non sa y:
la citt rà più
à dell’o
 ART
ICOLO
dio
A PAG
.
Harpe
r
8
Non p
otreubthb
eenesstiecre
WPr
e en
tadia
e tailke
kemo
locallattelocfreal
farm scfao rm
dallefrefat
fresh
milkshtorm
loc
aniedilk
ali de locra
craan
lavftoriitam
ft it by
Pe
67 Mu
For a a
byoha
hand
coco
lock Av r un
a ma
mpletlet
ndno
e, Toron mp
e off
ininsm
a eri
offng
picallcoba
ertaofde
Your
to, ON
le qu
Pu
tchanestità
oui rno
oi fav
troou
hastr
, mfac
ndi forma
varitree Sa M6N 3C5
akening
do ric
ntao Lu
il tu
egg
| Tel -mad
chiee
unh,forqu
fatses
.
ti a, ple
focia
maali
rmch
mano
ggty
ageegiseos ca 416.769.35
io ric
visititaustec
chco
47 | ase,vis
pref
n be
eeesedi. qu
ati al
erito
found
www.
alità.
al tu
intern
atoyo
urpe
ati
su
locrm
al supe onalcheese
arkerm
.ca
ark
t lo
caet.
le.
aspiù
it aguetets
n.ti
.9
A PAG
co.
A PAG
8
PAG.
La validità di questo sforzo
non ne è uscita sminuita.
Un piccolo ma dedito gruppo
di giornalisti, pubblicisti, editorialisti e amministratori ha trasformato il Corriere Canadese in
un giornale che “deve essere letto” ogni singolo giorno. Il giornale non può coprire tutte le notizie, né allo stesso tempo tutte
le notizie meritano di avere una
copertura esaustiva.
Può bastare dire che, fino a
questo punto, la gente è curiosa
e aspetta di sapere cosa il Corriere Canadese ha da dire.
In altre parole la sua copertura e la sua prospettiva hanno un
peso crescente in molti ambienti e sono considerati rilevanti!
Che questo sia tanto o poco
è solo di importanza relativa, le
cose non potranno che migliorare fino a quando la comunità
continuerà a sostenere se stessa.
Pensiamo di aver messo insieme un gruppo di giornalisti di
talento che mette insieme giorno dopo giorno un “prodotto”
interessante e piacevole da leggere su una lunga serie di tematiche. Giudicando dai lettori online, loro sono o stanno diventando una voce autorevole
sui temi che interessano ai nostri lettori.
Dovremmo fare di più? Certamente che dovremmo farlo, e lo
faremo. Fino quando il numero
di lettori continuerà ad aumentare, fare di più sarà possibile.
Grazie per il vostro sostegno.
Non vediamo l’ora di crescere e
di approfondire la nostra relazione con voi. Siamo nelle vostre mani, come dicono in un
ambiente democratico, vox populi vox dei. Grazie.
ENGLISH VERSION
People are seeking out what Corriere Canadese has to say
The Honourable Joe Volpe, Publisher
TORONTO - It’s been a fascinating first year for the new Corriere Canadese. Yes, it’s been
that long since a small group of
Italian-Canadian entrepreneurs
re-launched Canada’s only Italian language daily newspaper.
Without their commitment
and resources, a valuable icon
of the Canadian-Italian experience in Canada will have been
lost. Along with it, the invaluable archives narrating and depicting that experience since
1954 would have literally ended
up in the trash heap.
They believed that a community such as ours whose contribu-
Rossi chiama Prandelli
«Mister sto bene,
portami ai mondiali»
La lista dei convocati del Brasile: fuori Kakà e Robinho. A pag. 11
Il nuovo
$1.00 Più tasse nella Gta (prezzo più alto fuori) ■ Anno 02 ■ N. 88
www.corriere.com
Giovedi 8 Maggio 2014
Stipendi d’oro ai consiglieri di Vaughan
Tra benefit, rimborsi spese e gettoni di presenza la “città sopra Toronto” è quella con le buste paga più alte della Gtha
Leonardo N. Molinelli
TORONTO - Sono quelli di Vau
ghan i consiglieri comunali che
guadagnano di più nella Gtha. Gli
otto membri che, insieme al sin
daco Maurizio Bevilacqua, for
mano il Consiglio comunale del
la città sopra Toronto hanno infat
ti guadagnato nel 2013 una media
di quasi 145 mila dollari. 144,764.9
per l’esattezza. Una cifra che com
prende, oltre allo stipendio, anche
rimborsi spese, beneit e gettoni
di presenza nei consigli d’ammi
nistrazione delle aziende pubbli
che controllate dalla Città e che
il frutto della divisione tra il cost
complessivo del Consiglio comu
nale e il numero di persone che lo
compone.
 SEGUE A PAGINA 3
CALCIO VIOLENTO
«I club rompano
coi gruppi ultrà»
La protesta dei senatori del Movimento 5 Stelle nell’aula del Senato
Senatori M5S in manette in aula
A Palazzo Madama va in scena la clamorosa protesta. Calderoli: vado a cercare un fabbro
 ARTICOLO A PAGINA 7
ROMA - Non c’è stata «alcuna
trattativa». Davanti al Parlamen
to Angelino Alfano ribadisce che
le istituzioni non sono scese a pat
ti con i violenti e che la inale di
Coppa Italia si è giocata per pre
ciso volere delle autorità e per la
«situazione d’incertezza».
 SEGUE A PAG. 6
IMMIGRAZIONE
UCRAINA
tion to, and role in, shaping contemporary Canadian society
should have a voice that could
and should be heard. Those that
MUSICA
didn’t, spent their time downplaying the effort. That effort’s
validity is not diminished as a
result.



A small but dedicated group
of journalists, publicists, columnists and administrators have
turned the Corriere Canadese into a “must read” exercise every
day. The newspaper cannot cover all of the news, nor is all of
the news worthy of intensive
coverage.
Suffice it to say that, so far,
people are seeking out what
the Corriere Canadese has to
say. In other words its coverage and perspective is noteworthy in many circles – it matters! Whether that is a lot or a
little is only of relative importance, it will only get better as
the community continues to assert itself.
We think that we have put
together a talented group of
journalists who produce an interesting and readable “product” on a variety of subjects.
Judging from the online readership, they either are or are becoming authoritative voices on
topics dear to our readers.
Should we do more? Of course
we should, and we will. As the
number of readers keeps growing, the more is possible. Thank
you for your support. We look
forward to growing and deepening relationship with you. We
are in your hands, as they say in
a democratic environment, vox
populi vox dei.
Thank you.
CORRIERE CANADESE • MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014
3
CANADA
L'ANNIVERSARIO
Una voce a volte scomoda che fa discutere
Francesco Veronesi
TORONTO - Prima candelina per
il nuovo Corriere Canadese. Quelli alle nostre spalle sono stati dodici mesi intensi, ricchi di sfide e
soddisfazioni. Dopo la traumatica chiusura del 2013 e la rinascita - resa possibile per l’impegno
del nostro Editore Joe Volpe e degli imprenditori che hanno creduto in questa scommessa - abbiamo
deciso di portare nelle case degli
italocanadesi un giornale nuovo,
completamente rinnovato nella
forma e nei contenuti rispetto al
passato. Un giornale d’inchiesta,
molto spesso scomodo, che non
fosse una semplice ripetizione in
italiano di quanto riportato dagli
altri media in lingua inglese, ma
che al contrario sviluppasse una
propria autonomia nei temi trattati, nelle notizie riportate e nella
linea editoriale.
In questi mesi abbiamo contribuito ad alimentare il dibattito su
tematiche che ritenevamo di vitale importanza per la nostra comunità, molto spesso andando anche
a toccare nervi scoperti: dall’immigrazione al recupero della cittadinanza, dalle inchieste sulla
scuola di Briar Hill alla villa canadese di Lusi, dal sito della vergogna contro gli italiani all’ospe-
I Tfc non affondano il colpo
Lippi tenta Gilardino:
«Vieni
emichae,giocare in Cina»
Intrighi e pol
Oggi il sorteggio
al tanti i rischi per gli Azzurri. A pag. 10
ndimundial:
il sorteggio Mu
llo
si tinge di gia
Anche il Brasile
rischia un girone
di ferro. A pag.
13
Juve, tutto in
una notte
contro il Galata
sar
te: nessun tim ay
LaCon
neve
ore
si rigioc blocca la Juve
a
,
og
gi
Ora tocc
in
a a Mila Turchia
n e Nap
oli
Spareggio Champ
ions
in Turchia, domani
tocca a Napoli
e Milan. A pag.
Toronto Fc,
al peggio non
c’è mai fine
13
rriere: nter
so al Co
l’I
Cambiasfare bene con i» e,
La rabbia di Ford: sono solo bugie
dial ibil ve
«Voglio re ai Mon
nten
Il sindaco reagisce alle nuove accuse emerse dopo la pubblicazione di altri documenti dal tribunale
Ju
da
c
per an ain è in o nde alla asso
Vaughan, osped
Pass
rte agli italiani
g. 13
po
ale a rischio per
le
e
Continua il duro
Higu poli rispo tiene il cop
a. A pa
Veronda chiud
braccio di ferro
l
un cavEillo Juve baesolo il Mila
nti na
tra City Hall e
Ca
3 pu
la Vhcc su un
il Na , rentinapico.Il
Viola,
accordo stipul
n
Napo ffata d
ato nel 2009sclu
Fio
e pugnano l'Olim
T
a
it
o
s
li vit
a
L
aS :
t
ro
s
iv
Scon
f
nto, Tor
en nopei es
ttclaandw
Esclusiva
del Cor
estino
e smgI paiartello io
e dto deli O
y si canTfcu, mena l’aaffdatrirea lMilanCo,oferritiriesetoi tiforisi olaandinuntieleijder,
riere: lun
lavoro
edì prossim
i
n te
lea favcorioscelp
,
d
neas e Gil re: esi. A pag. 13
o l’annun
e
id
il merca
esu inge d fc al biv
n
r
a
cio. Con
io
p
z
im
t
si
Rob For
sistem
andaardino
r te
:T
igpenra
si
Immig
d e Olivia
l’attuale
Chow sar figu co
Offe ercato Defoe Imm
alizzata,
Legge elettorale
à una cor ra
Le nu
er?
razion
rimane
sa a tre
ccia
ove ac
Caos e accuse,
La Gta
cuse:
il m rdino o
Harp del 2015
e, Ken
il gove
interviene
rno fed
erale
Gila
dopo prima del voto
n
$1.00 Più tasse nella Gta ■ Anno 01 ■ N. 15
www.corriere.com
Venerdi 6 Dicembre 2013
Mission
e imposs
ibile per
$1.00 Più tasse
www.corriere.com
pag. 14
adesi. A
italocan
nella Gta
i tifosi
o saluta
e argentin
Il campion
$1.00 Più tasse
Giovedi 5 Dicembre
2013
Martedi 10 Dicembre
www.corriere.com
re.com
rsi dalle
www.corrie
Montréal somme
TORONTO - Rob Ford liquida le
nuove accuse emerse dalla pubblicazione di alcuni documenti $1.00
del
Più tasse
tribunale e rilancia: «Quelle lannella Gta
■ Anno
ciate contro di me sono solamen01 ■ N.
te bugie». Il sindaco di Toronto,
18
che ieri si è riiutato ancora una
TORONTO
volta di parlare con i giornalisti,
- Li
Mercoledi
dieci acri della chiameranno i ha commentato l’ultimo capitolo
11 Dicem
porzione di terra discordia. Una dello scandalo che lo vede protabre 2013
che rischia però
di fermare i
gonista durante un suo intervento
lavori
zione dell’ospeda per la costru- a The Sports Junkies, un programle di Vaughan,
un’opera che
ma
radiofonico
in
onda
negli
Stati
interessa migliaia
di cittadina
Uniti. Ma a City Hall la polemica
tra
simi italo-canad cui anche tantis- non si spegne e si moltiplicano le
$1.00
esi. Da una parte
Più tass
la Città ne chiede
richieste
di
un
passo
indietro
del
Il na
almeno 50
e nell
la costruzion
a Gta
ziona
e della struttura per sindaco.
■ Ann
sorgerà a nord
che
di Canada Won-  ARTICOLO A PAG. 3
le
o 01 ■
derland tra la
Highway 400
N. 19
e Jane
Street. Dall’altra
th Campus of la Vaughan HealCare rivendica
accordi stipulati
gli
nel 2009 ed è
sposta a concedern
die soltanto 40.
richieste dei giovani
e
i patronati di Toronto
so vacanza-lavoro,
ottenere un permes
Mario Cagnetta
bre 2013
4 Dicem
Mercoledi
Mario Cagnetta
chia
e ris
lpo
il co
nda
affo
non
■
nto
o 01
■ Ann
Toro
a Gta
tasse nella
■ N. 13
Anno 01
Gta ■
bi. A
tram
li en
rder
di pe
12
pag.
Martedi
3
3
e 201
Dicembr
r il
nti pe
ià pro
g
ni»
y
i
r
o
It
tad
$1.00
N. 12
e nell
Più tass
trice
nserva
p20co
13
bre
dershi
La leai 29 Novem
la Gta
Più
$1.00
01
nel
tasse
y
«Cit
e
ione
Tens
10
■ N.
Hall
ia al
rabb
Ven
nesi
ito
o Vero
il part, ma
tro
Francesc
- Den rtamente aro
ONTO dice ape l’avvicin
TOR
lo
il tron
. Con
uno
ness lo pensano del 2015è più sal-i,
ann
molti e elezioniper non
dieci
osi dell hen Har ultimi ndo l’all e
li
di Step e neg 2004 qua n Allianc
do coml marzo Canadia della deoa
da que er dell le redini alla fusi
o
atiito
ra leadin man
in segu Conserv
ue
pres
sive
adese
neano igi deli il part
stra can il Progres
dag
per
ne con y. I son lante per
o al 26
ve Part ario deso , ferm ti percenu.
gioranzadi 8 pun Trudea
no scen
mag
in
to di e staccato di Just
cento dai liberali
tuali
and
abb
po
re do
artie
di qu
ting
mee
al
uola
lla sc
ne de
izio
mol
la de
riere.com
www.cor
Veronesi
Francesco
gie sull’im
Le strateno federale
NTO TORO
del goveralimentano il
. Il
migrazioneo la Gta e
clandestino ulpenalizzan
del lavoro mente dagli mercato
e chiara
dal gover
dato emergrti presentatiserie di douna
del
timi rappo
ale e da
mercatodese
no feder d’analisi del
ere Cana
cumenti cui il Corri in esclusiva
di
sso
che
lavoro
le politi to in posse
è entra
trano comei anni tenda
ultim
l’imche dimos
a degli
egiare
di Ottaw lato a privil verso le
un
no da
ltro faeconomica
e dall’a
migrazione
del lavoro
dell’Ovest
province il proliferare e dintorni
to
voriscano a Toron
azionali.
i occup
clandestino
rosi settor
nume
in
r Hill
Bria
di
1100
3
Leonardo N. Molinelli
www.corrie
re.com
italia
no no
n ar
river
àa
Giov
edi 12
TOR
ON
e Jaso TO no sul n Kenney Governo
ancora federale
Questa fronte
$1.00
nistrazi volta dell’imm nel mir
ad
Più
lish Nor one con accusareigrazion itasse
l’ammi-e.
nella
sociatio th Am servatri
ce
erican
Gta ■
dacato n (Pnata)
Tru è la PoAnno
sportat che riun , importacking As01 ■
ne pola ori nord isce gli nte sinN. 20
di alim cca, che america autotrani di
enta
mica
orig
re «la accusa
ce cane sociale» divisionil governoiadesi.
delle
e
Anc
varie econoProvinca del he in que
occh governo sto caso
Gli scontri a Torino
io
tra la polizia e
nistrazi di rigu sembra , la politii manifestanti
ardo
avere
oni
(Alb
per
prov
un
erta
Columb , Sask inciali le amm
penaliz ia) menatchewa dell’Ove izazione tre si n e Brit st
man
assi
ish
ifatt
Québec uriere continu ste a una
a
com
.
e l’On di quelle
tario
e il
 ARTI
TORONTO - Doveva essere l’anno della rinascita e invece è stato un altro fallimento. Un “bloody big fail”. L’ottava stagione della vita di Toronto Fc, la peggior
squadra del pianeta, era cominciata con le fanfare e un battage
pubblicitario che prometteva successi e soprattutto i playoff. Quella parte di stagione che per i tifosi dei Reds è ormai come l’oasi nel deserto. I 100 milioni di dollari spesi per Jermain Defoe e Michael Bradley promettevano gloria, l’arrivo del portiere del Brasile Julio Cesar solleticava la vanità di Leiweke che già sognava il
portiere di Tfc alzare la coppa del
mondo.
Invece niente. Jermain Defoe
dopo un buon inizio si è rotto e ha
tentato la fuga dal Canada in tutti i modi. Bradley si è rivelato un
Gattuso pagato come Zidane. Julio Cesar si è beccato il 7-1 contro la Germania e dopo il Mondiale a Toronto non è tornato neanche per fare scalo. Gli alti acquisti si sono rivelati alcuni buoni altri meno. Insomma non è cambiato niente.
Ogni anno si smonta il giocattolo e si riparte da capo. Fallimento
dopo fallimento. Senza un progetto, senza un’idea. Nel calcio servono i soldi ma soprattutto serve
gente che capisce di calcio, non
dirigenti legati alla Lega. Noi lo avevamo scritto fin dall’inizio. Fin
dai giorni in cui eravamo gli unici a raccontare come Gilardino era stato sedotto e abbandonato a
favore di Defoe. L’inglese faceva
vendere più magliette a Toronto
ed era amico del tecnico neozelandese. L’italiano non aveva appeal. È finita con Nelsen cacciato
a metà stagione, Defoe che ha sbagliato il rigore decisivo dopo settimane di esilio in Inghilterra e Gilardino che ha vinto il campionato in Cina.
To
ront
Dicembr
o. A
e 201
pag.
3France
sco Verone
12
si
TORO
NTO John Tory
di candi
ha decis
daco di darsi per la
o
carica
Toronto.
di
to
ey an
cora n
el mir
Vau
ino
ghan
,
La
C
riv
olt
a dei Forconi scu
ity H
de in Italy»
Ma
il
mo
ote
dia
l’Italia
Oas, più facile per gli italiani Riina, minacce dal carcere
all s
«Difen
Edizione
del we
ottenere la pensione minima al magistrato Di Matteo
cari
ekend
Forconi,
Tutti i grandi del
ca D
copernogni
in Sudafrica per mondo
Un dolce
tinuRegi
eGa
ituzionale
Mandela
ItaliaLa CortBe Costcellu
anone:
d
o
focus di Gusto
Su
ca
nte
m”
s
move
el
os
n
Ford
p
“Por
sulle Zeppole
e blocch
vide
pootodidi Anthony Smith» boccia il
e
«Ilm
r
i
i
s
malte
delit
Bank
sì alla prudenza,
tassi fermi
all’1 per cento
ue
Aven
 SEGUE
 ARTICOLO A
IL NUOVO PD
Renzi: sostegno
al gover
Cristina Ferrulli
ENTO
io
Ecco Silv
,
e Rob
Il Pontefice
PREVIDENZA
dal
Leonardo
PAG. 2
LA SENTENZA
lli
N. Moline
alla
pedofilia
comin
o poi
prima se per caso
isogneràchiedersi
 ARTICOLO
za. A PAG. 8
ciare a nato in Brian
sia
Rob Ford
ni
A PAG. 5
dei dan
ta ara
 SEGUE
con
a Pesc
si fa la
amenti PAG. 6
LO A
al Centro Gli allag
ARTICO
Serenella Mattera
del ia e Basilicata,
è morto. DoCampan - Il video che riprenVERTICE
ROMA - Il Porcellum
a vuo-
IO
LO STUD
TORONTO
sarebfumare crack
de Rob Ford
del delitto di
be stato il movente
È quanto avrebAnthony Smith. mesi fa alla polibero dichiarato
ri del sinzia i due ex collaborato
e Mark Towhey:
daco David Pricestata resa pubblione è
IL
 SEGUE A PAG.
a”
diversi
an e prodotti “pataccA PAGINA 8
dichiara
gemroellicontro Parmes
 ARTICOLI
une
Coldiretti al Brenne destino com
guerra
La protesta della
Sacra Sindone,
ostensione
confermata
per il 2015
andati
po anni di tentativi
, la Corte Costito in Parlamento
la ine della
il
tuzionale sentenzia
Sono illegittimi
legge elettorale.
za senza so6
premio di maggioran
bloccate.
a
glia e le liste
ininita
Polemica een WynNTO KathlA PAG. 6 Il
TORO dove ieri
Kelly.
 SEGUE
Norm
l’eToronto
imato
incontrato
ne ha ha di fatto legitt del sinvertice
istituzionaleil voto del
aveva
sclusione Ford dopo
che ne
la
daco Rob comunale
Dura
i.
consiglioazzerato i poter ino.
di fatto del primo cittad
protesta
PAG. 8
 ARTICOLO A
 ARTICOLO A PAG. 2
A PAG.
6
Napolitano
alimen
ta la
ROMA - Caos ieri alla Camera dei Deputati a ventiquattr’ore dalla sentenza della
Consulta sulla legge elettorale. Per calmare le acque è dovuto intervenire il Colle.
 ARTICOLI A PAG. 6
Scontri e feriti
a Torino, sfila
LA CERIMONIA
TORONTO - Da qualche giorno è
più facile per gli italocanadesi ottenere la pensione minima. il governo federale infatti ha deciso di
snellire alcuni passaggi burocratici che obbligavano gli italiani a richiedere un documento - il record
of landing - agli uici dell’immigrazione.
ti
Kelly,
e mlaboriarnne incontra da
co Ford
Wy
lia,vitdbotimucci
del sin
a inaCa
a l’Itaporto
la rabbia
tra
flagell , rapun’al
o
Hill,
p
iar
Br
o
ltem
a
mister
m
è
Olive Oil deserves
n
Il
lo
www.casasana.ca
l crol Extra Virgi
ia,
lia, Calabr
nza in Pug
Emerge
ROMA- Archiviati
ieri sera i festeggiamenti
per
teo Renzi sbarca la vittoria, Mata Roma con
talaARTICOLO
tutA PAGINA 9
responsabi
dimostrare che lità e l’urgenza di
con lui il Pd
bia passo. In
poche ore lima camsentaMAFIA
e prela nuova segreteria,
con ben
7 donne.
Scompare a 95 anni l’eroe della lotta contro la segregazione razziale in Sudafrica
A PAG. 2
IL COMM
Bank of Canada
OTTAWA i tassi d’intelascia invariati
cento.
resse all’1 per
Allarme
MENTO
re
ment
enata da
La ser
ic affon
il TitanJoe Volpe
per se
IL COM
 SEGUE A PAG.
Il mondo piange Nelson Mandelano Letta
LO SCANDALO
2
E A PAG.
 SEGU
lli
per
line
usa tN. Mo
à chi costru
citt
no
nardo
Una rta ai cittadi ONT ma apecui un ola pubrRO
TO adini, go in la scusi trasfodai
i citt Un luo ere che a sua s solo
o
tori. a sap i a cas use re dopUn
truttoreno.
vienea davant townho
cos
due
blic in 136ssi dal to il ter ben ormerà i me compra ontraper inf tatell
inc
ri
sen si
car ha già
trutto da pre tro
che ne che
i cos enti ma non rare
Comu con
um
to incont ote
doc
get
le
vol
sui al pro
per dove
marli l’ok spazio rtieri
o
re per po dei qua truite.
va tem tanti no cos
gli abiverran
e
.3
per
A PAG
do una
- Parafrasan
i la
TORONTO
Eros RamazzottProcanzone di
“Terra
potremmo chiamare
stando alla permessa”. Almeno
del Caancora si ha
leggi
cezione che
se stando alle
nada. Anche
razione, tanto
in vigore sull’immig
lo è. Per guadagnar
promessa non
sia pure temposi un permesso, bisogna sudare
Canada
in
raneo,
parecchio.
stando a quanto
La cosa però, canadesi da noi
dicono i patronati
sembra spaventare
dicontattati, non
i giovani italiani,
più di tanto
restare
di tutto per
fare
a
e
sposti
foglia d’acero
nel Paese della
di fruspalle anni
lasciarsi alle
e speranze
strazioni, soferenze
deluse.
ro
.com
indiet
orriere
passo
www.c
rci il
3
e esse
 SEGUE A PAG.
trebb
lla, po
traba
of Canada:
i cit
ona
erd
no
■ An
2013
crediam
o. A pag
. 13
14
■ Anno 01 ■ N.
Sempre più difficile
$1.00 Più
nella Gta ■ Anno
01 ■ N. 17
Benitez
: noi ci
PALERMO - Per nulla toccato dal
clamore suscitato dalla notizia
delle pesantissime minacce che aveva rivolto al pm Nino Di MatJOHANNE
SBURG - Chissà
teo,
il boss Totò Riinasetorna
spirito di
lo a “eMadiba
riuscirà
a fare
sternare”
carcere
contro
miracolo:
il il maavviare dal
un dialogo
gistrato.
conciliazio
ne tra due nemicidi ririci, cioè tra
il presidente stoStati Uniti
degli
 SEGUE
A PAG. 7
Barack
Obama e quello
cubano Raul
Castro,
ni di guerra fredda dopo decentra i due Paesi
e di embargo.
 SEGUEA PAG.
Extra Virgin Olive Oil deserves
its own history book…
9
Il C
omun
e: su
ll’os
peda
le la
la rabbia dei camion
isti, degli artigian
i e dei comme
rcianti
LA RUBRICA
Lara Sirignano
sinappreso
Secondo
in esclu
divisi
riere
siva dal quandese da
one ec all’ex Cana
una fonte Corleade
annuncerà r conservato
on
omicala sua decis re, vicina
dì pross
Tory
imo, diven
ione lunee so
candidato
tando
ille
quarto
pubblica in pectore cia
tra le
diventare la propria ad aver reso
COLO
A PAG.
 ARTICOLO A
2
PAG. 7
ques
tione A PAG.
2
è ch
iusa
L'ANNUNCIO
. La
Cana
da Po
Ottawa,
incita poli
anziot
nunc st,
via le pensioni
o bini
della ti eiatcara
p eri: «Non
conseg sto
TORONTO Salentine, siciliane,
difende ai parlam
La battag reggine,
aL'INC
na
doHIEST
cosentine,
te questi
entari
molisane,
mici
ramane, di Carnevale,
teliaseppe,
A lio
di San
tici»
Giucondapoli
per
marchigian
nnati
Queen’s
Par
le dimissi k,
oni
di Peter
Shurma
n
Beppe Gri
llo
e e perino sarl’Artic de. Pochi dolci
TOR
sono
ON così difuse
come le Zeppole.
Vladim o:sono
loL’m
stopLeTO
più- famose
Pres
mi
ir Put
alla
lette
gra
to
di San
re a Giuseppe
zio
che
verà ne
insequelle
an- arri
le varie regioni
dom consegn
contro
a dell
icili
orCOLO
ne
dall’I
hanno
introdotto 
o.
e
diverse
div
ARTI a
Ottaw
varianti.
enta
a
Leonardo A PAG.
un aff talia
LO A PAG.
4
N.
 SEGUE VER
 ARTICO
TORO
NTO
annunciato - Peter
Shurm
dimettersi la sua intenz an ha
dal
ione
ciale.
L’mp di parlamento provi di
Queen’s
Thorn
nhill
Park il
31 dicem lascerà
bre.
 ARTICO
LI A PAG.
 ARTICOLO A
6
PAG. 2
www.cor
riere.com
Prov
ince
canade
si
intenz
primo
ronto.
cittadino ione di
Anche
se
torale
inizierà la camp
Venagnadi Todel voto
a genna erd
i eletsa Rob del 2014 sono io, in 13
Dicem
vista
Ford, l’ex
già in
bre
Ttc Karen
corpresid
2013
ki, consi Stintz e Davidente della
gliere
Scarboroug
comunale Socknah East
dal 1994 eletto a
al 2006.
 SEGUE
conf
www.c
erm
orriere
a da
.com
l min
istero
della
Salu
te pr
ovin
ciale
Mario
Cag
Enric
o Lett
a ottie
ne la
fiduc
ia
netta
TO
RO
NT
gha
O
gre n consid - “Il
em
cluso” ent era il Comune
con
Contr
di
vata . Qu
la
ibu Vau
zioni al Co esta è Vhcc orm tion Vau da parrriere la risp ai conAdop
Quintghan He te del
o le osta arr za nel o An alth segret estern iCamp ari
nib
ala
ve
si cos gestioale sul us ofo della
no.
la com Ca
ne
tru
la SalMa non irà l’osdel ter pet re
la Vh ute prosolo: pedale reno envinciail min
citt dol’indic cc e
adi
iste
ha
cienti azione
ro del neg le ha
di ato di sment va str alla
rea 40
ave
a nor uttura lizz acri com
r datito
azi
la Hig d di Ca sanitar one
e sui o
hway nad
ia chedella nuo 400 a Wonde
sorger  SEG
e Jan
UE A
e Str rland à
PAG
tra
eet
.2
.
 ARTICO
LA CERIM
ONIA
LO A PAG.
2
Sudafri
Il preare
SO IL
VOTO
mier
ca, l’oma
avverte
gg
: «Ade dei grand
Thorn
i a Mand io
sso ba
The ancients would be proud.
hill, af
sta cao
ela
la Virgi
Extra
carica
s, ser
fare diForc
n Olive
ve sta
deser
Contact: [email protected] - Tel: 1-416-460-5587
dei coOil
vesigon MAFIA
bilità
fam
su
ry book…
Scon
its own histo
histo
la
F
per rila
own
uo
i,
its
tri
ni
ry
book…
ugi R e calia
vausin
nciar
alla sc
e la cre
ital
anad
.
accoos in: m Br
C
proud
be
l
na
The
scita»
ca
ancien
would
ci
olte
de
sap
ts would be proud
www.casasana.c
ceacniape
The ancients
città : C
sulla
60-5587
La cu nquista
Dieci .
a
, lan
o.
- Tel: 1-416-4
co
.com
Conta
tic
co
.
tà.
ci
ement
ct:
rsataa al
[email protected]
r flu
[email protected]
to
di quali
au
Usa
geten
la ca anni fa
alla
management
cheeese.
unaQ lain
it lucian
ct:
più
ity ricco
ggio
p
TO
,
Conta
as
qual
ire
.com
re
: Tren ra
tt
DONA
«Più
ggio
Ontar
boui
à
un forma
r
a
se
rich,
ur
Tel:
do
ta
tic
Ex
ri
it
RAPPOR
ing
m
es
ana.c
1-416-4
na
ZIO
facen
IL
tra
a
vi
e
di
na
n
ba ca le ote
.casas bb
60-558
titàmak
io
NE OR 7
ne
hes,
Sadd Virgin
le quan
Spio e G20 are
tre
ll batc
Authen
picco
GANI
s
rta all
Gene Power
e sa liwww
per tasse
po
aNonAs
Oli
t
à della i maglia
am
a
8
a manoininsma
a
ve
H
teci
hand
at al
st
lit
T
its
ra
us
it
G
iamo
by
a
Oil
visita
us
fi
TO
ta
it
,
ca
ra
visit
lavor
v
Sa
ow
in
e
ne
ua
al
’I
mano
sein
n histor piandeserves
pien Wyn f tion,
Q
a
PPOR
ande locraft
nalcheese.
fatties,a pleas
i tras nanziar
ie locali
chees
il be
Napol
IL RA
fattormilk
za di
.internatio
formaeggi
ne in
www.c
dell ga dall o il latteloca
«Aiuy bootik…
o dallefresh
handi -mad
| www
vu it
ket.le.
con awa
port
e
ournostr
rmar
asasan
loca
ng aofdei
nuRo
The anc
offert
al top,
69.3547
supe
lità
fu Prendiame take frescl farm
rket
offeri
tt
tiam , il gri
ovmi apo ole a
local
rma
leteleta
i»
comp
a.ca
Tel. 416.7
ients wo
supe
at your
a comp
Per
3C5 |
Foruna
di O
Qua iani in
W
foun
teri
ald tuo
uld be o An do di M
erito
can be
Contac
to, ON M6N cheeses
pref
o
o
z
Toron
proud. tho
t: lucian
Lucia aggi
ck Ave,
ROMA
67 Mulo
ern an
il tuo form
rite Santa
[email protected]
ny e arcello
v
trovare
o
Yourifavou
manag
Puo
g
M
em
i
Extra
ent
Legge
isi dlfano frena
Virgin.com - Tel: 1-416-4 ary»
r
c
el
www.
inte
60-558
its ow Olive
7
alla po di A
casa
sa tr ettorale
n hist Oil de
sana
a Gra alla
unta il grup
ory bo serves
.ca
The an
sso e Cam
ok…
ni p ato, ma
ROMA
cient
Cont
s wou
Bold era
act:
usco dello St
ld be
lucia
rini
no@
Berlsing sul capo
proud.
slvm
anag
a
Pres
emen
o
em
di
in
Extra t.com
ad
C
ww
tto,
w.c
Virgi - Tel: 1-416
in lu
as
asan
its ow n O
ny
-460
-5587
a To te
a.ca
live
n
an
histo Oil de
The
Mus
anci
ry bo serv
Con
ia,
ents
tact
ok… es
maf so
: lu
w
ato-
Leo
ole
, Har
L'Onorev
li altri bra qua
to dag noi. Sem Harper:
esteggiachia di questo
dali
scan
ne inis usconi o degli del suo
Berl
fang
si un so nel la disfatta perché
di esommer ettonote a cantare
unità
che promsi met lche com
partito, ra qua de” in lui.
c’è ancoche “cre
ri
letto
UE
 SEG
E A PAG.
 SEGU
LO
ICO
.
A PAG
 ARTI
COLI
per
non decaItalia o la verza
dop i il
con alto di
- For rno
MA po. Il gio Berlusall’ass ledì gli
RO
io
Silv parte Merco a tenede tem
tito
o.
za di
Quiri- i
den del par politan unciato
i al
tice rgio Na vano rindavant isi oggla
arv
nel
ave
ata
Gio
urri iaccol o di rec istere enazz
ins parlam opand
una
ett ne per iica
re
asp
Fi all’ ennale egazio una vergio di aneam tein del sta di passag por mento ntem
richiecon il E, con teggia decade tare izione. iare l’at della ato Pie
covoto del Sen zisti
unc
pos
den
sul
e
for
i
te,
dai
o ierpresident
nut
.
bollato
za dal sso
abile’’
ett
Gra
ro ‘’inacc
me
.6
UE A
 SEG
nation solamente
posiz
r Hill
o in unadicritic
Bria ano
Europa
si trovin
0
Italia
Grecia ore. Ma in
al 110
ione ati.
ne peggietri
olizutilizz
dem
i param
alola in
italiana
PAG. 7 un po’
La scu
LO Aina
- La cuc ada. È “Buon
 ARTICO
Can
di
ONTO
aTOR quista del duttore o prot
di
la con il ilo con ”, il libr
puntata ie
stor
Toronto nda
questo
o di
seco
i in
Appetitodella ro - ricc osso dalitalian nagonista . Il lavostato prom italiana
ni per Ca in
-è
mercio zia ata Cipro:
“Gusto”
osità
com O - An
l’Italia
a and e
e curi era di
RIN di sol Malta ciato “Buen
TO
la Cam tario.
o
las un
o
ia,
viaggiSloven no giàerca di possonOldell’On
, 11 a han ric
ie.
non
PAG.
A rie
COLI 400mil to allaperché e sanitarpensio
tan
 ARTI
130
non ” ma rsi cur iscono circa emette percep euro, o. Viv eRetiro
per
a
0
più 270mil ai 100 1500 eurlto più
i
tre
650
0 e te è mo
ni daifra i 100 a vol
a
ero
mil est
re all’omico.
.8
con
PAG
 ARTICO
LO A PAG.
5
sono
ano
e Bolz lia, men .
Trentobili d’Ita lia nera
A ROM più vivi ora mag tata dal
anc
Oscat
le città oli è
nea Sole 24 e
anta
tre Nap
sta l’ist uale delin luce com
nto
ann
È que
mette per qua, un
orto
rapp quale si
rci,
a vita
.
re nel i ad esselità dell e il Sud
d
continu la qua il Nor
rio tra
riguarda
diva
netto
erao fedameern
gov orità ope- Il
aut nti
e
TAWA e alletare ava durantka
OT
mis por
ggio Musko
le per di
0a
spiona
ricane i di
e G2
razionmit G8
i sumronto.
2
e To
 ART
nescara, l’Italia
l’informazi
zio
ong
Pe volta
ca solo
Corru
di ieri.
Il tory Ch
rteun
a PAG. 4
Rob Ford
e pora
allco
 ARTICOLO A
a upresenta
a autoan - Italia bocciata ancor
A
zione.
lla su
ese è
ROMA sul fronte corru
il Belpa
ga ne
la legge
na volta il dito contro
cy Intera anne
er
puntare rto di Transparen come in
luce
parte a
Donn anti-Harp
il rappo che mette in
ria e la
al
la Bulga
3
GUSTO
iana
io-
PAG
A PAG.
9
 ARTI
COLI
3
3
A PAG.LI A PAG.
 ARTICO
COLO
 ARTI
L'ex ministro Roberto
Calderoli
9
Molinelli
TORO
NTO
- E se
grante
diventasse
anche
da migra
l’emiun
mai giorntoria italian affare? L’ona
che anno o dopo giorn cresce or25 e i 40 sempre più o. Da qualanni decid persone
tra i
ono di
TOR re dal Belpaese.
scappaONTO
Pete
- Con
r 
SEGUE
k, San Shu
le
rma A
dim
da 3Que issioni
deciderdra Yeu n PAG.
di
gio di si di canng Racco en’s Parto app Thornh didarsi potrebb
ill. E
e
per il
al futu reso dal
seco
segglio ro segg Corriere ndo qua
di
nio
rito MarVaugha vacante Canadese,
io Rac n aspirere del con
co.
bbe il si ARTI
maA PAG. 11
COLO
A PAG.
3
 ART
ICO
LO A
UE A
 SEG
PAG
.7
JOHANNES
BURG
possono
- «Le
mura di essere rinch idee non
cise dallauna prigione, iuse tra le
no. Madib pallottola o essere uca mi ha di un assass
miglio
ireso un
re».
rack ObamCon quest
uomo
a ha resoe parole BaNelson
monia Mandela duranomaggio a
in Sudaf
te la ceririca.
 ARTI
COLI
 ARTICO
LI A
La stretta
tra Obam
a e Castro
TO
RO
NT
pos
O
per te e tas - Au
la racinanzi se sulmenta
re
una com are i la ben imand
traspo zin
da Qu commis
azione
rti. a
een
È
fatt
’s Parsione
nom a da
k.
inata
ICO
LO
 ART
A PAG
.2
Serene
lla Ma
tter
RO
a
MA
alla
- La
nale Camera, legge
Sen del bic la rifo eletto
ato
amera rm rale
Ma .
lism a costitupassa
risu tteo
o par
zioRenzi
tirà
teria.ltato pol
dal
itico incass
della a il
 SEG
sua primo
UE A
seg
rePAG
PAG
.2
i
del
ente
presid
di mano
 ART
ICO
 ARTI
LI A
PAG
COLO
INA
A PAG.
53
luscon
siglio
L'ex
A PAGI
NA 6
PALERM
PAG. 8
ci ben
O sulla ne “acc La strage
elerata”
di Cap
lo Statnomina
per inlu
del
amorosao italiano nuovo
ire
pentito rivelazi . È que Capo delsta
one
Gio
labo
fatta la claratore vanni
sua
di gius Brusca. ieri dal
dep
Il coltizia
che parl osizione
ato dell a Mila durante
’omicid no ha la
TO
RO
 ARTI
io Lim anNT
rip
ren COLO
O
a.
- Ge
re del de la A PAG.
7 org
italoca la don sua
battage Ma
Mary nad azione
lia rce
esi
risp Giaved
- An d’orga a fav llo
ett
otho
un ren ivame oni
ny ni. Du
Marce e e di nte - hanno Socci e
un del
bis
e
llo
ieri
a Qu ha lantrapia trapiantoogno
nto
een
di
di
’s Parciato
 ART
un fegato
k.
app
.
ICO
ello
LO A
io Ber
Silv
Con
.6
 ART
LO A
. 16
PAG
ICO
es
St
proc
no al lettera
la
per olle
C .8
del
 ART
LO A
cian
o@
slvm
ould
be pr
ou
d.
anag
em
ent.c
om
PAG
ICO
- Te
l:
1-41
6-46
0-55
87
dale di Vaughan, passando per la
mancata costruzione del casinò
fino alla copertura esaustiva delle
campagne elettorali degli italocanadesi a livello provinciale e comunale.
Abbiamo sempre cercato - magari a volte sbagliando - di essere la voce della comunità, di inter-
pretarne i timori e i dubbi e non ci
siamo risparmiati nel toccare alcune note dolenti che hanno creato polemiche, come la gestione
a nostro avviso discutibile della
passata presidenza del Congresso
degli Italocanadesi o i problemi emersi nei tre asili gestiti da Villa
Charities.
In futuro, grazie al sostegno dei
nostri lettori e dei nostri abbonati, cercheremo di fare di meglio e
di più, senza dimenticare il nostro
obiettivo ultimo, quello cioè di informare la comunità e di fornirle
una chiave di lettura dei fatti e degli eventi che hanno una rilevanza
nella vita degli italocanadesi.
IL VICEDIRETTORE
Un’infanzia con tante gratificazioni nello sport
Nicola Sparano
TORONTO - Un anno, è passato un anno. In termini di tempo siamo all’infanzia. In termini di qualità la sezione sportiva
del nuovo Corriere Canadese è
quanto di meglio si sia mai visto
in Canada e fuori dall’Italia. Non
lo diciamo noi, ma i lettori che
ci seguono giorno dopo giorno,
apprezzando il nostro lavoro e
bacchettandoci quando ci scappa lo 0-1 invece dell’1-0.
Non tutto è perfetto, intendiamoci. Siamo consapevoli di dover migliorare nella grafica e nel
contenuto.
Lo faremo, piano piano mi-
CORRIERE CANADESE • LUNEDI 5 MAGGIO 2014
7
SPORTISSIMO
Brindisi in albergo
per il terzo sigillo
targato Conte,
oggi la partita
passerella contro
l’Atalanta
TORINO - Pochi si aspettavano di
festeggiare lo scudetto già ieri, con
l’irriducibile Roma in casa dell’ultima in classiica. O forse tra i tifosi
della Juventus c’è già quell’abitudine al successo tricolore da cui,
invece, Antonio Conte dice di non
essere contagiato. Oppure tutto è
rinviato a questa sera allo Juventus
Stadium, quando i bianconeri giocheranno contro l’Atalanta.
Sta di fatto che, almeno in città,
l’esultanza juventina per il titolo
vinto davanti alla tv, è stata sotto
tono rispetto ad altre volte. Pochi
i caroselli di auto, appena qualche
centinaio i tifosi nelle piazze del
centro, a sventolare bandiere, agitare sciarpe e cantare cori.
Nell’albergo di Leini, alle porte di
Torino, dove la squadra di Conte era in ritiro, invece la festa dei giocatori è scoppiata con l’entusiasmo di
sempre: i tappi di spumanti e champagne sono saltati, ci sono stati cori
e salti di gioia.
Tutti a celebrare il terzo scudetto consecutivo, un record che non
si ripeteva (per i bianconeri) da 80
anni. «Ci hanno svegliato le urla di
gioia dei miei compagni, stavamo
riposando in camera», hanno spiegato due veterani della Juventus
“triscudettata”, Gigi Bufon e Giorgio Chiellini.
«Un titolo con un signiicato
speciale, vincere per tre anni consecutivi è un cosa eccezionale», ha
Festa
Bianconera
Inaspettato tracollo della Roma a Catania, la Juventus vince lo scudetto
commentato Tevez, uno dei più felici per il titolo tricolore.
«In 15 anni, compreso anche il
successo nel campionato di B - ha
ricordato Bufon - siamo stati primi
8 volte. In Italia siamo i più forti».
Fuori dallo stadio un centinaio
di tifosi ha partecipato, a debita distanza, alla festa dei bianconeri.
Per qualche ora Conte ha sospeso il ritiro: tutti liberi prima di
ritrovarsi ad una prima festa, una
cena privata con i dirigenti e lo staf
tecnico.
Poi di nuovo tutti in albergo: la
partita con l’Atalanta non sarà una
passerella, c’è ancora un obiettivo
nel mirino: i 100 punti, o almeno i
97, per eguagliare il record dell’Inter.
Il popolo bianconero avrà tempo
e modo per festeggiare: domani,
appunto, e domenica 18 maggio,
quando i bianconeri, dopo l’ultima
partita contro il Cagliari, i campioni
attraverseranno Torino sul bus scoperto, mostrando ai tifosi la coppa
dello scudetto.
Un rituale che ha sempre richiamato centinaia di migliaia di tifosi
bianconeri.
Oggi Rai International trasmetterà in diretta la partita Juventus-Atalanta alle 2.45 (ora di
Toronto)
LA STORIA
L'OBIETTIVO
Conte il trascinatore, arriva la terza stella
Renato Botto
TORINO - Spettacolare o cinica,
quasi sempre impeccabile nell’organizzazione del gioco e spesso
feroce - come pretende il suo allenatore - la Juventus ha centrato l’o-
gione e mai doma anche nel inale almeno ino ad oggi, alla sconitta di
Catania - quando solo un’esile speranza aritmetica la teneva in corsa.
La vera svolta della stagione è stato
proprio il ko giallorosso (3-0) allo
‘Juventus Stadium’, nella prima par-
vescio di Firenze, oliando la macchina ovunque si erano avvertiti
scricchiolii: «Non una crisi, ma un
momento di appagamento», aveva
sentenziato l’ad Beppe Marotta. I
bianconeri erano initi a -5 dalla
Roma lanciatissima, con 10 reti al
mente decisivo. Alle spalle dell’attacco ha brillato di luce propria
un centrocampo da urlo in campo
italiano, dove Marchisio, che in
tante altre squadre sarebbe titolare
inamovibile, ha dovuto adeguarsi
al ruolo di primo cambio. Troppo
Si punta al record
È
uno scudetto da record, il
terzo titolo consecutivo
della Juventus. Era dal quinquennio 1930-35, quando i successi furono cinque di ila, che
non riusciva una simile impresa. I numeri testimoniano di u-
glioreremo in tutto, perfezionando la fase di preparazione alla notizia e la cronaca dettagliata della notizia stessa. I com-
menti e le opinioni degli addetti
ai lavori sono stati i nostri cavalli di battaglia.
I lettori, voi, volete conoscere anche il nostro punto di vista sulla Nazionale, sul calcio italiano, sul calcio mondiale e sul
soccer canadese che non è ancora calcio di prima qualità e non
lo sarà fintanto che il Toronto
Fc continuerà a vendere patate e
carciofi per arance e mandarini.
Intendiamo dare anche più spazio alle opinioni dei lettori, ma
per farlo dovete inviarcele queste opinioni. Continueremo a
privilegiare anche la F. Uno e la
Ferrari.
La Rossa sta nel cuore di noi
tutti. Sono anni che ha deluso.
Ora al volante del team c’è nientedimeno Sergio Marchionne.
L’ex ragazzo di Toronto ha
promesso di riportare la Ferrari ai livelli di eccellenza di una
volta. Lo dovrà fare presto e bene, anzi benissimo, stanziando
fondi sufficienti per assemblare
un team di specialisti in grado di
mettere a disposizione di Vettel
un purosangue tipo Mercedes e
non un asino come quello che avevano dato ad Alonso.
Per la Ferrari il 2014 è stato
un anno orribilis. Per il Corriere Canadese ed i suoi affezionati
lettori è stato un anno di grandi
vittorie. Vittorie in tutti i campi.
BUON ANNIVERSARIO
Venite a festeggiare con noi
OGGI
Dalle 11am all’1pm ci sarà un rinfresco per l’occasione.
Abbonatevi o riabbonatevi!
Chiamate
416-782-9222
2700 Dufferin St. Unit 90,
Toronto ON M76B 4J3
www.corriere.com
tch
oma, ma
Napoli-R lli e tensione
tra appe una partita»
«Sia solo
alto
la gara ad
Domani
anche
in campo
rischio,
e. Nello
Inter e Juv
ovo
Il nu
sport
R
N
ITALIA
Venerdi
■ N. 209
31 Ottobre
non
le radici
,
à
it
n
a
li
Ita
$1.00
Più tasse
nella Gta
UNITY
DAILY
COMM
(prezzo più
alto fuori)
in
la legge
Mentre
■ Anno 02
PE
NEWSPA
m
riere.co
www.cor
end
del week
Edizione
2014
no mai
muoio
entità
la loro id
tifendono
ità con
L’italian ente nelTO italiani di
TORON re forte e presiamo denada gli
esse
Ca
à. Abb ra che
nua ad
unit
in
,
com
lette
to
la nostra blicare una
e si sotpub
parlamen
ciso di in redazione dov possaci non
occata in
è giunta
bl
e le radi stesso temè
com
lia
ea
Allo
Ita
tolin
.
ire mai articoli del dotno mor
gli
riscoaverso
e, stiamo
à
po, attr
zo Carbonnostra italianit
no
tor Ren
come la che afonda
aprendo
e radici
dei rom
abbia dellia e nella vita legge sulnnella stor te a questo, la
cittadina
ni. Di fron izione della
la riacquisin parlamento.
ue
za lang
 ARTICOLI
.2E3
ALLE PAGG
IA
L'EPIDEM
ura
Ebola, pa medici
tra i para
ze
an
er
Sp
ccinoa per lo
per il va
mic
ici di
- È pole
med
TO
TORON tra alcuni para Lavoro
del
scontro e il ministero
encompon raToronto isione di 10
lavo
dec


MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014 • CORRIERE CANADESE
4
I FATTI DEL GIORNO
L’ISLE-VERTE (QUEBEC)
MALTEMPO
Incendio nella casa di riposo, iniziata l’inchiesta
TORONTO - Ha preso il via ieri
l’inchiesta del coroner in relazione all’incendio di vaste proporzioni che il 23 gennaio di un anno
fa ha distrutto una casa di riposo
a L’Isle-Verte, in Quebec, causando la morte di 32 anziani.
A condurre la tanto attesa inchiesta che ha il fine di far luce
sull’accaduto, sono il medico legale Cyrille Delage e il commissione dei vigili del fuoco a capo
dell’investigazione.
Per sei giorni Delage ascolterà
55 testimoni oltre a Irene Plante
e Roch Bernier, proprietari della
casa di riposo della cittadina poco distante da Quebec City e i vigili del fuoco che hanno prestato servizio per domare le fiamme
nella tragica notte del 23 gennaio 2013.
Le fiamme, secondo alcuni testimoni, si erano sviluppate inizialmente poco dopo la mezzanotte: l’edificio ospitava 50 anziani, la maggior parte dei quali avevano difficoltà di deambulazione.
Delage ha ascoltato ieri un esperto di regolamenti edilizi ed
ha chiesto, senza troppi giri di
parole, se qualcuno fosse in grado
di dare un senso alle leggi confuse introdotte negli ultimi 15 anni.
Secondo l’esperto la parte dell’edificio che è stata completamente avvolta dalle fiamme ed è crollata era probabilmente conforme
con i codici di costruzione in vigore quando è stata costruita nel
1997. Le leggi, in vigore in quegli
anni, non rendevano obbligatoria
la presenza di irrigatori nella residenza per anziani: la parte della struttura costruita invece nel
2002 era dotata di irrigatori come
richiesto dalla legge.
Secondo Richard Michaud, cugino di un anziano perito nell’incendio il cui corpo non è mai sta-
to identificato, l’inchiesta oltre
a individuare responsabilità dovrebbe anche essere utile per evitare tragedie simili in futuro.
CRONACA NERA
G20, comincia domani l’udienza per l’agente Fenton
TORONTO - Inizierà domani l’udienza pubblica, a lungo rimandata, per il superintendent della polizia di Toronto David Fenton accusato di violazione di massa dei
diritti civili durante le violenze al
summit del G20 di quattro anni fa.
Fenton aveva arrestato durante i
disordini oltre mille persone.
¬ È stato identificato l’uomo ucciso nella sparatoria avvenuta domenica mattina nel The Garden
Restaurant, all’incrocio di Dundas e Chestnut Street: si tratta del
31enne Tariq Mohammed di Mis-
sissauga. Il detective della polizia
di Toronto Gary Giroux, che ha interrogato oltre 25 testimoni, ritiene che prima della sparatoria tra
Mohammed e il suo assassino ci
sia stato un litigio. La vittima, che
era seduta nel locale, è stata raggiunta da un colpo di arma da fuoco alla testa a distanza ravvicinata. Le due donne che erano con lui sono rimaste ferite da pallottole
vaganti ma non sono in pericolo di
vita. La polizia sta dando la caccia
a due uomini.
¬ Non hanno dato alcun risultato
PRIMO PIATTO
le ricerche condotte dalla Durham
Region Police in una zona agricola di Cannington: nessun corpo è
emerso dagli scavi condotti sotto
un fienile. Le ricerche hanno preso il via dopo che una donna, che
negli anni Cinquanta viveva nella
fattoria, ha recentemente affermato che lì sono stati sepolti i corpi di
tre ragazzi uccisi dal padre a metà
degli anni ’50. La prima perquisizione della proprietà che si trova
su Concession Road 11 è stata effettuata negli anni Novanta ma,
anche allora, senza alcun risultato.
TORONTO - Come nelle previsioni di Environment Canada la Gta si è svegliata ieri
mattina sotto una leggera coltre di neve. A causa delle sdrade scivolose sono stati segnalati anche numerosi incidenti sulle autostrade nelle vicinanze di Toronto soprattutto
nelle ore di punta del mattino. Sulla 401, ad esempio, nel
tratto che va da Guelph Line
all’autostrada 6, si è verificato
un incidente a catena che ha
coinvolto anche un automezzo con rimorchio. Un incidente tra due auto ha avuto luogo sulla QEW, appena prima
di Erin Mills Parkway mentre sulla 427 un veicolo è finito fuori strada terminando la
sua corsa in un fosso appena
a sud di Derry Road a Mississauga. A Scarborough un autista di un bus della Ttc ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro un albero: 5 i feriti.
DOLCE
CONTORNO
SECONDO PIATTO
Pappa al pomodoro
Nella Gta arriva
la prima neve,
incidenti sulle
autostrade
Orata in bianco
Budini di fragole e ricotta
Calorie per porzione: 390
Tempo di preparazione: 35 min.
Economico: no Vegetariano: no
La Cucina
di
Ingredienti per 4 persone : Un’orata da un
Kg. circa - mezza cipolla - 2 iletti d’acciuga
sott’olio - 70 gr. di burro - un bicchiere di ottimo
vino bianco secco - un mazzetto di prezzemolo farina - sale e pepe.
Teresina
Il Corriere Canadese
invita le sue afezionate lettrici
a inviare le ricette a loro più
care, quelle che fanno leccare
i bai a tutta la famiglia, che
magari vengono preparate
per celebrare una occasione
speciale oppure che sono
semplici da eseguire, ideali
quando si rientra a casa dal
lavoro. La cucina italiana di
oggi nasce dalla tradizione:
condividete le vostre ricette
con noi: le pubblicheremo in
italiano e in inglese!
L’indirizzo è:
[email protected]
Calorie per porzione: 290
Tempo di preparazione: 55 min.
Economico: si Vegetariano: si
Ingredienti per 4 persone : 400 gr. di pane
casareccio rafermo - 250 gr. di pomodori pelati
- una costa di sedano - un ciufo di basilico - 20
gr. di parmigiano grattugiato - 4 cucchiai di olio
extravergine d’oliva - uno spicchio d’aglio - sale
e pepe.
Preparazione: "Tritare insieme prezzemolo, acciuga e cipolla. Mettere il trito ad imbiondire in
casseruola con 40 gr. di burro, poi aggiungere il
vino bianco. Pulire, infarinare il pesce e metterlo
in casseruola; salare e pepare. Cuocere coperto
per 20 minuti circa, rivoltando l’orata a metà
cottura, poi aggiungere il burro restante ino a
farlo fondere, e servire caldissimo. "
Preparazione: Sciogliere al fuoco la colla
di pesce, già ammorbidita in acqua fredda,
con due cucchiai di zucchero. Incorporarvi il
tuorlo d’uovo e poi 200 gr. Di fragole frullate, lo
zucchero e la ricotta; frullare il composto ino a
renderlo omogeneo ed unirvi l’albume montato
a neve ferma. Distribuire il tutto in 4 stampini
da budino e porre in frigo per un’ora. Sformarli
e servirli con le fragole rimaste e la gelatina
sciolta al fuoco.
Preparazione: "Unire pane tagliato a dadini
e pelati a pezzetti con il loro sugo; aggiungere
aglio, sedano tritati e le foglie di basilico spezzettate. Aggiustare di sale e pepe, unire l’olio
e circa 3/4 di litro di acqua fredda. Mettere al
fuoco per circa 30 minuti, sempre mescolando
e aggiungendo acqua se necessario; servire
cospargendo di parmigiano. "
“A man who stops
advertising
to save money
is like a man
who stops a clock
to save time” - Henry Ford
REACH YOUR MARKET
advertise in
Il premier Renzi sfida
sindacati e minora
nza:
la scissione non serve
Il presidente del
Il nuovo
$1.00 Più tasse nella Gta
Consiglio: il Jobs
ITALIAN COMMUNITY
(prezzo più alto fuori) ■
Anno 02 ■ N. 210
Lunedi 3 Novembre
La Corte condanna
Ontario Court convicts
TORONTO - Dean
stato riconosciuto Del Mastro è
colpevole di
aver superato i
limiti
spesa per la campagnamassimi di
elettorale
del 2008. In tutto,
il
eletto nelle fila del parlamentare
Partito Conservatore è stato trovato
colpevole di
tre capi di imputazione,
MP Dean Del Mastro.
Act non cambia.
A pag. 6
DAILY NEWSPAPER
2014
www.corriere.com
Dean Del Mastro
A sentencing hearing
schedule for November
ciascuno
dei quali prevede
un’ammenda di
2mila dollari e un
massimo di un
anno di carcere.
Del Mastro rischia di perdere
il suo seggio.
 ARTICOLI A PAGINA
4
L'EPIDEMIA
ITALIAN COMMUNITY DAILY NEWSPAPER
Ebola, niente
visto a persone
dei Paesi colpiti
OTTAWA - Sulla
scia
lia, anche il Canada dell’Austradrastiche per evitare vara misure
la diffusione
dell’ebola sul proprio
territorio.
Ottawa ha deciso
il rilascio dei visti di sospendere
ai cittadini dei
Paesi dell’Africa
occidentale colpiti dal virus e alle
hanno soggiornato persone che vi
negli ultimi 3
mesi. Dopo l’Australia,
il Canada
è il secondo Paese
decidere di chiudereoccidentale a
le frontiere.
 ARTICOLO A PAG.
“Immigrati di più
The GTHA received
 ARTICOLI ALLE
Anna mi ha aiutato
“ quegli
a sfruttare
sconti di cui non
conoscevo
nemmeno
che comprenda me
e le mie esigenze.
” - Dante R.
a startling 0.35% of
TORONTO - Continua
la nostra
inchiesta sull’immigrazione.
Il governo federale colpisce
duramente le aziende e le
compagnia della
GTHA anche per
quanto riguarda
la distribuzione
degli Lmo alle
singole categorie
che
chiesta, costringendo ne fanno rigli imprenditori a rivolgersi
al mercato nero
del lavoro o ad
andare in Corte
per far valere i loro
diritti.
l’esistenza. - Nancy
”
R.
il fatto che Anna
“ inAmo
possa parlare
italiano e sia più
facile per me
capire.”- Paulino
M.
una persona preparata
“ eFinalmente
amichevole
Redazione: Corriere Canadese
Italia, nr 86 Via Maria, 03100 Frosinone.
Canada, 2700 Duferin St., Unit 90.
Toronto, On, M6B 4J3
del Palermo dopo
il 3-1 alla Fiorentina,
la prima delle due
reti che hanno permesso
il Genoa sbanca Udine
IMMIGRAZIONE
 A PAG. 6
call 416.782.9222
La gioia dei giocatori
Impresa del Palermo
a Milano
Sampdoria terza dopo
5
PAKISTAN
Kamikaze fa
strage al confine
con l’India
Editore - Consorzio M.T.E.C. Consultants
Italia, nr 86 Via Maria, 03100 Frosinone. E
M.T.E.C. Consultants Limited. 3800 Steeles
Ave. W., Suite 300, Vaughan Ont., Canada
Calorie per porzione: 350
Tempo di preparazione: 40 min. Oltre al tempo
di refrigerazione
Economico: si Vegetariano: si
Ingredienti per 4 persone: 400 gr. Di fragole 150 gr. Di ricotta romana - un dl di panna liquida
- un uovo - 80 gr. Di zucchero - 2 fogli di colla di
pesce - 4 cucchiai di gelatina di fragole.
alto calibro”
the LMOs available
to Ontario
ai siciliani di battere
il Milan a San Siro
e sale al quarto posto
 NELLO SPORT
21
“Creative without
strategy
is called ‘art.’
Creative with strategy
is called
‘advertising.’”- Jef I. Richards
IL PROCESSO
Cucchi, al vaglio
nuove indagini
PAGINE 2 E 3
Inizia a risparmiare
 A PAG. 6
oggi fino al 40% di sconto
Per un preventivo
gratuito senza obblighi,
chiamate Anna Zangari-Talarico
al 905-265-2711 o
il numero gratuito
1-866-621-6980.
standrewsinsurance.com
Amministrazione:
L'On. Joe Volpe, Presidente
Francesco Veronesi, Direttore
Nicola Sparano, Vice-Direttore
K.T. WEB Printing Ltd.
287 Bridgeland Ave.
Toronto, On, M6A 1Z6
CORRIERE CANADESE • MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014
5
CANADA
LO SCANDALO
Del Mastro, le spese legali pagate dai canadesi
L’ex primo ministro
Mulroney tra i
promotori di una
raccolta fondi per
finanziare l’ex mp.
Soldi poi detratti
dalle tasse a spese
dei cittadini
TORONTO - Sono stati i canadesi a pagare le spese legali di Dean
Del Mastro, condannato per aver
violato la legge sui finanziamenti pubblici. L’associazione del riding in cui è stato eletto l’ormai
ex segretario parlamentare del
primo ministro Harper aveva infatti organizzato nel 2013 una raccolta fondi per pagare le spese del
processo del deputato, rimborsando i cittadini donatori con una detrazione dalle tasse. In pratica Del
Mastro ha usato soldi pubblici per
difendersi dall’accusa, poi provata
verità, di aver ricevuto troppi soldi pubblici.
Niente di illegale, visto che le
donazioni politiche danno diritto a detrazioni dalle tasse fino a
650 dollari in base a quanto è stato versato, e che Canada Elections
conferma come non ci siano limiti legali a come un’associazione
politica possa spendere il denaro
raccolto al di fuori del periodo elettorale.
L’ex mp conservatore, condannato per aver speso fondi pubblici in eccesso, Dean Del Mastro
Insomma i conservatori di Peterborough non hanno violato
alcuna legge, ma certo i cittadini non saranno contenti di sapere che hanno pagato le spese legali di chi è stato condannato per essersi appropriato illegalmente di
fondi pubblici.
Del Mastro, che si è dimesso la
scorsa settimana da deputato prima di essere cacciato con voto
dell’Assemblea, era da tre mandati il deputato di Peterborough alla Camera bassa e aveva già lasciato il caucus conservatore nel 2013
quando era stato accusato di aver
violato la legge per la spesa di fondi pubblici.
Due settimane fa è arrivata la
condanna per le troppe spese sostenute nella campagna elettorale del 2008, in cui il deputato aveva finanziato anche se stesso
e poi fatto false ricevute per nascondere la cosa. Condannato anche il responsabile di quella campagna elettorale, Richard McCarthy, per le stesse imputazioni. La
durata della condanna verrà stabilita venerdì nel tribunale di Lindsay. Del Mastro adesso rischia fino a tre anni di galera e a seimila
dollari di multa.
L’associazione
conservatrice
del distretto elettorale (Eda) di
Peterborough ha confermato che
alla Cbc la scorsa settimana che
nel 2013 fu organizzato una raccolta fondi per pagare le spese legali del deputato. A guidare quella
raccolta fondi, che raccolse oltre
39mila dollari, fu l’ex primo ministro conservatore Brian Mulroney. «Questi sono fondi che sono
stati raccolti a parte e poi portati
all’Eda - dice Alan Wilson - Erano
stati messi nella Eda e poi riportati via, quindi non abbiamo dato
nessun finanziamento alla difesa
di Mr. Del Mastro».
Di certo c’è che l’Eda di Peterborough nel 2013 ha speso quasi 44mila dollari in servizi professionali, secondo i dati di Elections
Canada. Una categoria che, ovviamente, comprende le spese legali. L’associazione però ha conteggiato ricavi per oltre 76mila dollari nel 2013, compresi 41,300 dollari
in contributi e quasi 29mila in “attività di raccolta fondi”.
Secondo il Peterborough Examiner furono 120 le persone a partecipare all’evento nel maggio 2013,
pagando 600 dollari a testa. Tolto il prezzo della cena al Toronto’s Albany Club, ogni contributo
era di 515 dollari netti, che moltiplicati per 120 presenti porta l’in-
casso della serata a 61,800 dollari.
Non si capisce quindi perché nel
report finale i soldi incassati siano invece molti meno.
Alla raccolta fondi per Del Masto, comunque, sembrano aver
partecipato diversi pezzi grossi
del panorama conservatore, tutti
legati all’ex primo ministro Brian
Mulroney. Tra questi l’ex senatore tory David Angus (nominato da
Mulroney nel 1993), l’ex assistente esecutivo di Mulroney e attuale
lobbista per Prospectus Associates William Pristanski e l’Investment adviser Andrew Lapham e
la moglie Carolyn (figlia di Mulroney). Ci sono poi il chairman
di Globalive Tony Lacavera, il costruttore di Vaughan Mario Cortelucci e l’ex portiere di hockey
Paulo Colaiacovo. Lo stesso Mulroney comprò due biglietti.
Il fundraiser raccolse oltre 39
mila dollari per la difesa di Del
Mastro, per un totale di quasi
24mila dollari di rimborso pubblico. Una questione della quale
però l’ormai ex deputato non vuole parlare.
Resta il fatto che a pagare tutto alla fine sono stati i contribuenti canadesi. L’ex assistente parlamentare di Stephen Harper infatti
prima ha violato la legge prendendo più soldi pubblici del dovuto,
poi ha usato soldi pubblici per pagarsi gli avvocati e adesso grazie
alle dimissioni manterrà la pensione da parlamentare.
Sempre ovviamente finanziata
coi soldi pubblici.
LA POLEMICA
Immigrazione, Cina contro Ottawa
TORONTO - La politica sull’immigrazione
del Canada fa arrabbiare anche la Cina. Secondo il console generale cinese a Calgary
Wang Xinping infatti, le aziende energetiche cinesi farebbero fatica a fare profitti in
Canada anche a causa della politica di Ottawa sul fronte dell’immigrazione.
Secondo Xinping infatti le compagnie energetiche della Repubblica popolare vogliono portare in Canada i loro impiegati per ridurre i costi. Una politica che va a
sbattere con la linea del governo in materia di permessi di lavoro per gli stranieri.
Ottawa infatti sarebbe diventata piuttosto
chiusa nel concedere visti lavorativi agli
impiegati cinesi, complicando i piani delle
imprese cinesi. «Gli investitori cinesi non
stanno facendo profitti» ha detto il console
generale di Calgary in un’intervista.
Tra il 2005 e il 2012 la Cina ha investito oltre 30 miliardi di dollari nel settore
dell’energia in Canada, accaparrandosi diversi asset importanti. Wang ha ammesso
che alcuni progetti non sono stati redditizi come Sinopec Corp., CNOOC Ltd., e PetroChina Co. Ltd., avevano pensato. Soprattutto dopo il calo del 30 per cento del prezzo del petrolio avvenuto da giugno ad ora le
compagnie cinesi chiedono a Ottawa di aprire i confini e alleggerire la pressione sui
loro impiegati in arrivo.
«È molto difficile ottenere i permessi di
lavoro necessari per far arrivare il management che dovrebbe mandare avanti e dirigere le imprese cinesi che hanno investito
qui» dice Wang lamentando anche che il
mercato dell’Alberta per esperti del settore
come ingegneri e manager di medio livello
«è troppo caro e aumenta il peso finanziario sulle spalle delle compagnie».
Nel 2010 Sinopec ha pagato 4.65 miliardi di dollari Usa per comprare il nove per
cento di Syncrude Canada Ltd.. Un anno
dopo ha comprato la Daylight Energy Ltd.,
compagnia produttrice di petrolio con base a Calgary, per 2.1 miliardi di dollari Usa. Nonostante questi investimenti miliardari Ottawa ha concesso alla Sinopec appena 15 permessi di lavoro, stando a quanto
riporta l’esperto di Cina e consulente speciale del ministro dell’energia dell’Alberta
Presents A ROSS PETTY PRODUCTION
FROM
RUBY
SLIPPERS
TO
GLASS
SLIPPERS!
Wenran Jiang.
Numeri che non possono essere verificati visto che il ministero federale per la Cittadinanza e l’immigrazione non rende pubbliche informazioni a riguardo, come conferma la portavoce Sonia Lesage. La legge
proibisce infatti alle compagnie che operano in Canada di assumere lavoratori stranieri per ruoli in cui siano disponibili lavoratori qualificati canadesi.
«Le richieste di permesso di lavoro sono
valutate caso per caso, valutando la situazione di ognuno in modo autonomo» spiega Lesage.
Sembra quindi che la richiesta di ulteriori permessi di lavoro fatti dalla Cina stia
a testimoniare l’errore fatto con l’investimento un po’ frettoloso nel Nord dell’Alberta. Sono ormai risaputi infatti i problemi tecnici e geologici della Nexen Inc. a
Long Lake, mentre la Syncrude da anni è in
regime di sottoproduzione.
«Quando fai un acquisizione, pensi sempre che quello che compri sia buono - dice Wang - In questo caso loro (il governo
e le imprese cinesi, ndr) pensavano di avere degli ottimi asset». «In qualche caso
però, non tutti, non hanno ricevuto quello
che credevano avrebbero potuto ottenere.
Questa è un’altra delle difficoltà che hanno
avuto» continua il console generale evitando però di entrare nel dettaglio.
«Non è questione di essere arrabbiati dice - Uno deve ingoiare il frutto. Se è dolce va bene, se è amaro lo deve ingoiare lo
stesso».
ST
WIZAARRI NG
DA N R D O F O
IELL
Z’S
THE
E WA D E
November 21, 2014 to January 4, 2015
ROSSPETTY.COM 1-855-599-9090
GROUP SAVINGS (12 OR MORE) 647-438-5559
IN
JO
US
RE
MO
R
FO
MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014 • CORRIERE CANADESE
6
ITALIA
IL GOVERNO
«Dobbiamo crederci e l’Italia tornerà leader»
Marina Perna
SIDNEY - Basta piangersi addosso. Siamo apprezzati nel mondo:
«Dobbiamo crederci e l’Italia tornerà leader». Matteo Renzi lancia
il suo messaggio da Sydney, indirizzandolo certo verso casa ma
usandolo anche come slogan per
riguadagnare credibilità nel mondo. A cominciare dall’Australia
dove, dopo un G20 che gli ha fatto
da sponda in Ue sulla linea della
crescita, ha deciso di rimanere un
giorno in più volando a Sydney
per una visita ufficiale, la prima
di un premier italiano. Quella del
premier è stata un’agenda fitta di
incontri, che ha trasformato in una sorta di road show dell’Italia.
Prima con gli investitori australiani, fondi di investimento e
pensioni, ai quali ha spiegato le
riforme messe in cantiere e illustrato il «suo grande lavoro per
rimettere il Paese a posto e rilanciarlo». Di “beghe” interne non
vuole parlare, e quando qualcuno
gli chiede se tornerà presto in Australia il premier scherza: «Verrò
in vacanza quando mi faranno
fuori...». Anche se per ora, si affretta a precisare, non c’è questo
rischio. Dagli investitori riscuote
la conferma di attenzione e interesse, come dimostra anche l’operazione annunciata da Westfield
che debutterà tra Segrate e Milano con un polo di distribuzione da
1,3 miliardi e decine di migliaia di
posti di lavoro.
Ma incassa anche apprezzamenti. Chi a quell’incontro a porte
chiuse c’era riferisce di commenti
molto positivi. Qualcuno arriva
addirittura a definirlo «dirompente», «l’unico in grado di guardare
in faccia i problemi dell’Italia».
«Forse gli italiani non sanno fino in fondo quanto la tecnologia
italiana sia vista con rispetto nel
mondo: aziende, lavoratori e ri-
cercatori sono all’avanguardia e
dobbiamo essere orgogliosi del lavoro che fanno», ripete mentre fa
il giro delle aziende tricolori presenti in terra australiana. Pronto
a sbandierare quel Made in Italy
che, insiste, non è fatto solo di pasta, pizza e moda ma soprattutto
di tecnologia e innovazione.
Renzi si ferma prima nei cantieri del Progetto “Kellyville Station”, un hub del trasporto urbano
di Sydney della Northwestrailink,
dove Impregilo-Salini è in prima
linea per la costruzione delle infrastrutture. Poi fa un sopralluogo
ad un impianto della Prismyan, una realtà - ricorda - da 7 miliardi
di fatturato, di cui il 10% in Italia
e 20 mila addetti: «Un esempio
di un’impresa italiana e multinazionale che porta alta la nostra
bandiera», aggiunge il premier,
che chiude il suo discorso con
un «Viva l’Italia, viva l’Australia».
«Mi chiamo Matteo e lavoro in una città che si chiama Roma...», esordisce poi arrivando alla scuola
bilingue di Sydney.
E scherza con i bambini, visita
le loro classi, ascolta le loro storie,
regala loro una copia della Costituzione. E sottolinea il ruolo della lingua italiana nel mondo, cogliendo l’occasione per rilanciare
il suo messaggio: «L’investimento
nell’educazione è nel futuro. Saremo grandi solo se riusciremo a
rendere grande la scuola». Al termine della giornata australiana il
premier riparte. Nel lungo viaggio
verso Roma farà tappa in Turkmenistan, dove firmerà accordi per
un miliardo di dollari.
LA RESA DEI CONTI
SEASON PRESENTING SPONSOR
PRESENTA:
GIANANDREA NOSEDA,
DIRETTORE
:
L
L
E
T
O
M
GUGLIEL
TORINO)
IO
G
E
R
O
R
T
A
E
THEATRE (T
TURIN ROYAL
SPETTACOLO
COLOSSALE,
SOLO PER
UNA NOTTE!
Gianandrea Noseda, direttore
Dalibor Jenis, baritono (Guglielmo Tell)
Enea Scala, tenore (Arnoldo Melcthal)
Angela Meade, soprano (Matilde)
Marco Spotti, basso (Gualtiero Farst)
Fabrizio Beggi, basso (Melcthal)
VENERDÌ 5 DICEMBRE ALLE 7PM
Marina Bucciarelli, soprano (Jemmy)
Rossini: Guglielmo Tell
Anna Maria Chiuri, mezzo-soprano (Edwige)
(opera in concerto in italiano con
Gabriele Sagona, basso (Gessler)
sottotitoli teatrali in inglese)
Mikeldi Atxalandabaso, tenore (Ruodi)
Saverio Fiore, tenore (Rodolfo)
6.15 pm Chat nella Lobby
Paolo Maria Orecchia, basso (Leutoldo)
prima del concerto
Orchestra & Coro Teatro Regio Torino
ACQUISTATE I BIGLIETTI DA 33 DOLLARI
ROY THOMSON HALL
416.593.4828
TSO.CA/WilliamTell
TEATRO REGIO TORINO is sponsored by
MAIN SPONSORS
OFFICIAL AIRLINE
SPONSOR
SPECIAL THANKS TO
Il Pd si riunisce, renziani all’attacco
ROMA - La prima istantanea la scatteranno oggi. Civati, Cuperlo, Fassina, il bersaniano D’Attorre, la bindiana Miotto. Spalla
a spalla a presentare i loro emendamenti unitari alla legge di stabilità. Potrebbe essere
il primo passo verso la riunificazione delle
diverse anime della minoranza Pd in un’area della sinistra del partito «alternativa al
renzismo». Francesco Boccia, tra i fautori
dell’iniziativa, lo immagina come un “coordinamento” di chi «non si arrende al pensiero unico» della maggioranza dem. Un’alleanza sui provvedimenti che avrà come
approdo, anticipa Alfredo D’Attorre, «una
grande iniziativa pubblica», magari a inizio
2015. E che fin d’ora si traduce nella richiesta al segretario di convocare un congresso,
nel caso in cui nel 2015 - questo il sospetto
diffuso - si vada a elezioni anticipate. Un’idea “fantasiosa”, secondo il renziano Francesco Carbone.
I cittadini attendono fatti concreti, non
discorsi “autoreferenziali” sul partito, sottolinea Maria Elena Boschi. E ribadisce
che nel Pd non ci sarà alcuna scissione.
Ma l’ostacolo più grande alla realizzazione del progetto della sinistra dem sembra
annidarsi all’interno della stessa minoranza, in quella parte di Area riformista che
non nasconde le perplessità sulla nascita di
un “correntone” antirenziano. Perché non
c’è bisogno di «unire le minoranze interne
contro l’operato di Matteo Renzi, ma di un
sano e proficuo rapporto dialettico», riassume Dario Ginefra. Rischia di essere con-
troproducente innalzare barricate antirenziane nel Pd, condividono gli esponenti più
‘moderati’ di Area riformista. Che non nascondono l’irritazione per le parole di Francesco Boccia in un’intervista ad Huffington
Post: «Anche i bersaniani, dopo i Giovani
turchi», osserva il presidente della commissione Bilancio, «sono entrati in maggioranza», come dimostrano le parole pronunciate da Speranza e Martina sabato a Milano. Al contrario, Area riformista resta saldamente nella minoranza e lavora con successo per migliorare i provvedimenti.
Ma proprio sulla delega lavoro la frattura
interna alla minoranza rischia di venire allo scoperto. Perché la mediazione raggiunta rischia di non soddisfare tutti. Gli altri
fronti aperti sono quelli di legge elettorale,
riforma costituzionale e della legge di stabilità. Ed è sulla manovra che la minoranza “unita”, sottolinea Civati, dimostrerà oggi in una conferenza stampa congiunta sui
propri emendamenti, che «i gufi aprono le
ali», non «contro Renzi ma per il Paese». A
Civati, l’unico a non escludere apertamente come estrema ratio l’uscita dal partito, il
ministro Boschi risponde: «Non credo ad
una ipotesi di scissione» e “credo che i primi ad essere stanchi di continue minacce
interne siano gli stessi elettori” democratici. Ma il deputato dem ribatte per le rime che il governo «semplicemente preferisce ascoltare Sacconi» e chi è al vertice del
Pd non si preoccupa di perdere i «voti della sinistra».
JOBS ACT
Articolo 18, maggioranza ancora spaccata
ROMA - È di nuovo scontro nella maggioranza sulle modifiche all’articolo 18 dello
Statuto dei lavoratori da inserire nel Jobs
act all’esame della Camera.
Oggi il Governo presenterà un emendamento al comma sette (quello che prevede l’introduzione del contratto a tutele crescenti) per recepire l’accordo raggiunto
all’interno del Pd sui licenziamenti disciplinari ma su questo si è scatenata l’ira di
Ncd perché il nuovo testo non corrisponderebbe a quanto concordato. Renato Brunetta prende la palla al balzo e dice: «Jobs Act,
botte da orbi in maggioranza.
Ncd prima abbocca, poi si accorge della presa in giro e reagisce. Un bel vaffa, no?
Forza Maurizio Sacconi».
Il sottosegretario al Lavoro, Teresa Bellanova ha parlato di “riformulazione’’ senza novità ma ha spiegato che nella delega
sarà inserita la previsione della reintegra
nel posto di lavoro in caso di licenziamenti disciplinari «per un motivo dichiarato da
un giudice nullo o inesistente» (con le fattispecie da chiarire nei decreti delegati).
Il capogruppo Ncd, Maurizio Sacconi
ha immediatamente replicato che l’emendamento «non corrisponde a quanto concordato. Se vedessimo un testo diverso da
quello che conosciamo - ha detto - ce ne
andremmo dalla Commissione e si aprirebbe un bel contenzioso nella maggioranza».
Per Ncd, infatti, in caso di licenziamenti
giudicati illegittimi la regola dovrebbe essere l’indennizzo economico con il mantenimento del reintegro solo nei licenziamenti discriminatori e in casi molto limitati di licenziamenti disciplinari.
«Non c’è nessuna forzatura, siamo persone serie, non faccio il gioco delle tre carte - ha risposto Bellanova - dobbiamo stare calmi e sereni. Per i licenziamenti disciplinari ingiustificati sarà previsto il reintegro ma le fattispecie le scriveremo nei decreti delegati».
Il conflitto che si era aperto al Senato
e che alla fine aveva prodotto un testo di
delega “ampio’’ e senza nessun riferimento all’articolo 18 (si parlava appunto solo
di tutele crescenti) con la preoccupazione della minoranza Pd si è quindi trasferito alla Camera dove inserendo la reintegra
per i licenziamenti disciplinari ingiustificati per ricompattare il Pd si rischia di rompere con Ncd.
E Gianni Cuperlo intanto spiega che aspetta al momento di «vedere quale testo
arriverà all’attenzione dell’aula. Se il testo
fosse rimasto quello del Senato io non l’avrei votato».
CORRIERE CANADESE • MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014
7
ITALIA
ROMA - Sì allo sforamento del
patto di stabilità per consentire gli interventi urgenti di messa
in sicurezza del territorio; la possibilità per i comuni di accedere
a mutui a tasso zero per 3 miliardi; un piano nazionale con investimenti per 9 miliardi nei prossimi
7 anni per fare «tutto il possibile
in un territorio tanto fragile come
il nostro»; lo stanziamento nella
legge di stabilità delle risorse per
alimentare il fondo emergenze.
Il governo torna dalle zone alluvionate con un carico di promesse importanti sulle quali si gioca
buona parte della propria credibilità. Perché a palazzo Chigi hanno
ormai capito bene che il disastrato stato del territorio italiano è una «priorità assoluta», cui si deve mettere mano senza più ritardi,
per evitare nuovi morti e per tentare di ridurre i rischi ai quali centinaia di migliaia di cittadini sono
esposti ogni giorno. E sanno bene che, se non arrivano soldi e interventi promessi, le alluvioni che
hanno colpito Liguria, Piemonte,
Lombardia, finiranno per travolgere l’esecutivo stesso.
A questo punto dunque poco
importa se la colpa di quel che accade è attribuibile a vent’anni di
«politiche del territorio da rottamare», o se va imputata ai condoni arrivati da Roma. Perché la verità è che la responsabilità è di
tutti gli italiani: della politica nazionale, di quella locale e dei cittadini che hanno fatto scempio
del territorio in egual misura, incuranti delle conseguenze. Il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi lo dice chiaramente, ribadendo il no ai condoni: «Se siamo nella situazione in cui siamo,
forse è perché le responsabilità le
abbiamo tutti: la classe politica,
Sì alla proroga del patto di stabilità
per riparare ai danni del maltempo
le istituzioni nazionali e locali».
«Dobbiamo recuperare 30 anni
di ritardo», ammette anche il sottosegretario Graziano Delrio dopo aver incontrato assieme al capo della Protezione Civile Franco Gabrielli i presidenti delle tre
regioni più colpite. La situazione
è in miglioramento dal Piemonte
al Veneto, ma resta ancora l’emergenza. Dunque bisogna fare presto. «Il Patto di stabilità non sarà
un problema per chi ha subito eventi catastrofici e alluvioni. I sindaci sappiano che non ci devono
essere timori per gli investimenti
per la sicurezza» spiega del Del-
rio assicurando che il governo inserirà nella legge di stabilità l’emendamento che consentirà di
sforare il patto.
Parole che i governatori accolgono con favore, attendendo però
un segnale concreto. «I lavori partiranno subito, anche se i soldi arriveranno nel 2015: il passo avanti
notevole è l’assunzione di responsabilità politica» sottolinea Claudio Burlando, che però chiede di
afrontare subito il nodo dei risarcimenti. Anche Sergio Chiamparino definisce “positivo” l’allentamento del Patto di stabilità, mentre Roberto Maroni invita Renzi a
L’ALLARME
«passare dalle parole ai fatti mettendo le risorse».
Con una lettera inviata al premier, il presidente dell’Anci Piero Fassino sottolinea che «i comuni colpiti vanno aiutati subito» e
chiede, oltre alla deroga al Patto,
anche il rinvio delle rate in scadenza dei mutui contratti con la
Cassa depositi e prestiti da quei
Comuni colpiti da calamità. Un
primo appuntamento per testare
la risposta del governo è previsto
già giovedì quando a palazzo Chigi si terrà l’incontro tra la struttura di missione contro il dissesto idrogeologico, le Regioni, i Comu-
ni e le autorità di bacino per stilare il cronoprogramma dei lavori da realizzare per la messa in sicurezza delle aree metropolitane.
Ma tutto questo non basta. Perché, ad esempio, il conto dei danni
degli stati d’emergenza già definiti - una ventina sui 25 ancora aperti e relativi ad eventi del 2013 e di
quest’anno - si aggira sui 3 miliardi. Ai quali va aggiunto oltre un
miliardo di danni provocati dalle ultime alluvioni. Soldi che, allo
stato attuale, non ci sono e che il
governo deve trovare se vuole risarcire famiglie e imprese. L’ipotesi su cui si lavora è quella di inserire delle risorse ad hoc per le
aree colpite nella legge di stabilità, nella quale dovrebbero conluire anche quelle, circa 150 milioni,
per alimentare il fondo emergenze, che è di fatto azzerato.
Quello dei risarcimenti è un
problema enorme, su cui si dibatte da anni. Gabrielli più volte
ha sottolineato che l’assicurazione obbligatoria per tutti è l’unico
modo per garantire equità. E che
si potrebbe introdurre prevedendo qualche forma di defiscalizzazione per i cittadini.
«Valutiamo - dice Delrio - ma è
un tema delicato che va afrontato insieme al Parlamento». Così
come spetta sempre alle Camere
prendere di petto l’altra questione
fondamentale, quella del consumo del suolo. Un disegno di legge
è fermo da 3 anni in Parlamento,
quando invece servirebbe, sostengono tutti i tecnici, un intervento
deciso che preveda una moratoria delle nuove costruzioni per almeno un decennio, la messa in sicurezza dell’esistente e, in caso di
necessità anche la delocalizzazione di tutte quelle realizzate in aree a rischio.
LE RICHIESTE
La Liguria trema per le frane Concordia, risarcimenti record
GENOVA - La Liguria, in particolare il Tugullio e il Levante, ha vissuto col fiato sospeso la terza allerta meteo in una settimana, dopo le alluvioni di Genova, di Chiavari
e le tante che hanno segnato tutto il territorio da Ponente e Levante.
Dopo le inondazioni è arrivata la neve
sulle alture dell’entroterra e a fare paura
sono state le frane, che hanno visto l’impegno anche dell’esercito accanto a protezione civile, volontari, forze dell’ordine e uomini della provincia.
A Genova sono 320 le persone isolate
e 147 i nuclei familiari sfollati a causa dei
danni provocati dal maltempo. Trecento le
strade interrotte per frane e cedimenti di
carreggiata in tutta le regione secondo il
governatore Claudio Burlando. Tredici le
persone sfollate da due edifici minacciati
da una frana nel Comune di Finale Ligure.
Altre nove famiglie sono isolate a Stella, paese nativo di Sandro Pertini nel savonese. In attesa che cominci l’agognata fa-
se di alta pressione continuano le ricerche
per Luciano Balestrero, disperso da sabato scorso e sulla cui scomparsa il sostituto procuratore Vittorio Ranieri Miniati ha
aperto un fascicolo.
La magistratura è anche al lavoro sugli eventi dell’alluvione di Genova del 9 ottobre.
Interrogatorio fiume ieri mattina per l’assessore alla protezione civile Rafaella Paita come persona informata de fatti. Ad essere in soferenza-frana è stata soprattutto
la Fontanabuona, nell’entroterra di Chiavari già duramente colpita dall’alluvione del
10 novembre dove una coppia di anziani coniugi ha perso la vita nel crollo della loro abitazione causato da una frana.
Ieri in mattinata un primo, grosso, smottamento ha interrotto la strada della Scoglina, che collega la Fontanabuona alla Val
d’Aveto, bloccando la circolazione in entrambe le direzioni. Per rimuoverla oggi
entreranno in azione anche i rocciatori.
GROSSETO - Trenta milioni li potrebbe
chiedere la Regione Toscana; 200 milioni
quelli che, in teoria, potrebbe volere l’isola del Giglio. Lo spettro dei risarcimenti le richieste saranno fatte a conclusione di
dibattimento - si allunga sul processo per il
naufragio della Costa Concordia. E si presenta con il conto delle istituzioni all’imputato Francesco Schettino (anche ieri assente, motivi di salute) e al responsabile civile,
Costa Crociere. All’udienza di ieri i consulenti di parte civile hanno snocciolato cifre
che, nelle intenzioni, dovranno suonare ai
giudici almeno da monito a non sottovalutare la partita del risarcimento. Così il Comune del Giglio, parte civile, ha presentato
- tramite il suo consulente - stime di danno biologico-esistenziale ipotizzate tra 125
e 189 milioni di euro. È il danno per “turbamento” che ogni abitante potrebbe aver patito. Lo ha calcolato il consulente del Comune, professor Carlo Scarpa dell’università di Brescia, per oltre 1.400 abitanti per
ciascun giorno dei 920 di permanenza della nave sull’isola, periziando un valore variabile tra 96 e 145 euro al giorno.
In realtà il Comune non può chiedere il
danno biologico «ma - spiega uno dei suoi
legali, l’avvocato Maria Chiara Zanconi abbiamo voluto evidenziare un ordine di
grandezza, ofrire un parametro alla valutazione equitativa del giudice». Più concrete
altre indicazioni provenute dal consulente: l’isola ha subito una perdita dell’attrattività turistica fino a 23,6 mln, considerando un calo di circa 20.000 presenze all’anno
per 20 anni. Inoltre ha avuto un «bombardamento mediatico» di 40 miliardi di messaggi negativi nel mondo, pari a un “danno
d’immagine” di 156 milioni. E, lo stesso Comune, ha perso 3 milioni per il blocco della “macchina” municipale (dedicata all’emergenza), per il ritardo del piano strutturale (approvato due anni dopo, perdendo 600.000 euro di oneri di urbanizzazione), per il mancato ampliamento del porto.
THE NOVEMBER
SPEAKER SERIES
WEDNESDAY, NOVEMBER 19 TH, 2014
5:30 PM to 8:00 PM at the
KRUGER HALL, 119 ST. GEORGE STREET
MEET AND INTERACT
WITH INFLUENTIAL
CANADIANS
AS THEY SHARE THEIR PERSONAL STORIES
ON HOW THEY ACHIEVED SUCCESS.
RSVP on the Rotman Commerce Portal.
Space is limited. Register now!
JOHN LETTIERI
ALBERTA G CEFIS
HERO CERTIFIED BURGERS
AND LETTIERI ESPRESSO BAR & CAFÉ
EXECUTIVE VICE PRESIDENT & HEAD OF
GLOBAL TRANSACTION BANKING
He rose to prominence from a path lined by
valuable challenges and lessons. John Lettieri
is a driven and successful entrepreneur who is
a luminary for Canadian businesspeople.
Responsible for defining GTB’s vision, strategy
and key priorities on a worldwide basis, Alberta
G Cefis is an exemplary leader to the business
and banking world in Canada.
MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014 • CORRIERE CANADESE
8
ESTERI
Un gallese e due francesi, caccia ai boia europei
I jihadisti dell’Isis sono ricercati per aver decapitato in una esecuzione di massa 17 soldati
Alessandro Carlini
LONDRA - Li hanno già soprannominati i “boia” europei dell’Isis. Sono tre giovani, uno studente
britannico e due francesi, che sarebbero fra i jihadisti che hanno
decapitato in una esecuzione di
massa 17 soldati ostaggi dello Stato islamico. I servizi segreti e le
polizie antiterrorismo occidentali
hanno lanciato una caccia frenetica per identificare i loro nomi
mentre sui media si alternano informazioni anche discordanti sul
loro conto. A partire dallo studente britannico di medicina. In un
primo momento era stato identificato come Nasser Muthana, 20
anni, in base alle dichiarazioni
che il padre aveva fatto al Daily
Mail. Originario di Cardif, appare
di fianco a “Jihadista John”, il miliziano dall’accento inglese ritenuto l’esecutore delle decapitazioni
di cinque ostaggi occidentali, l’ultimo dei quali è stato l’americano
Peter Kassig. «Non sono del tutto certo ma assomiglia proprio a
lui - aveva detto il padre - Deve
temere Allah per aver ucciso persone». «Non lo perdonerò - aveva
aggiunto - deve essere malato di
mente». E poi, a distanza di poche
ore il genitore ha deciso, a sorpresa, di ritrattare. «Non è mio
figlio, è troppo diverso», ha detto
Nel fermo immagine posta dall'Isis su Youtube Nasser Muthana e Maxime Hauchard
alla Bbc. «Quello nel video ha un
grande naso, quello di mio figlio è
invece piatto», ha aggiunto.
Quello che è sicuro è che Nasser si trova nelle file dell’Isis: era
apparso in un altro filmato di pro-
paganda dello Stato islamico, vecchio di mesi, in cui invitava i “fratelli” ad unirsi alla jihad in Medio
Oriente. Gli altri due “fighter”
ripresi nel terribile massacro degli ostaggi sarebbero francesi. La
conferma è arrivata dalla procura
di Parigi, secondo cui un miliziano dell’Isis nel video è il 22enne
Maxime Hauchard.
In un primo tempo il ministro
dell’Interno, Bernard Cazeneu-
ve, aveva parlato di una «forte
probabilità» che fosse lui. Ma
importanti «indizi» hanno finito
per accertare la presenza del francese, nato in Normandia. Oltre a
lui, il procuratore François Molins ha parlato ieri nel pomeriggio della «possibile» presenza di
«un secondo cittadino francese»
che «potrebbe essere coinvolto».
«Potrebbe trattarsi, tenuto conto
degli elementi di rassomiglianza,
di un giovane convertito nato nel
1992 e partito per unirsi all’esercito islamico nell’agosto 2013», ha
precisato Molins in una conferenza stampa.
Del secondo francese, contro il
quale è stato spiccato un mandato
d’arresto nel quadro di un’inchiesta aperta nell’ottobre 2013, non
sono state rese note le generalità.
Ma nel gruppo dei boia il ricercato numero resta sempre “Jihadista
John”, il miliziano con l’accento
inglese che arriverebbe da Londra.
Non è un caso che proprio oggi
il premier David Cameron abbia
convocato una riunione di emergenza del comitato di crisi Cobra
dopo le minacce fatte alla Gran
Bretagna dal fanatico nel video
in cui decapita Kassig. Nel filmato “Jihadista John” afermava di
voler portare la carneficina nelle
strade del Regno Unito.
L’ANNUNCIO
MEDIO ORIENTE
Ebola, morto il chirurgo americano
Tensione a Gerusalemme
WASHINGTON - Shock e dolore
negli Stati Uniti ed in Sierra Leone per la morte del chirurgo Martin Salia, 44 anni, deceduto all’alba al Nebraska Medical Center
dove era giunto solo due giorni fa,
nella speranza di salvarsi la vita
dopo aver contratto l’ebola nel Paese africano. «Abbiamo fatto tutto
il possibile ma era troppo tardi, il
paziente era giunto in condizioni
estremamente gravi - hanno detto
i medici della speciale divisione
di biocontenimento del centro di
Omaha - impareremo anche da
questo caso che conferma come
la diagnosi precoce sia fondamentale».
Salia - medico di religione metodista che si considerava «inviato dal Signore» in Africa - era infatti risultato negativo al test sulla
febbre emorragica intorno al 6 novembre, nonostante avesse febbre
e sintomi sospetti. Ma la conferma della malattia letale arrivò una
settimana dopo, da una seconda
analisi del sangue. «Bisogna sconfiggere l’ebola alla fonte, in prima
linea», ha ricordato in un nota la
Casa Bianca, esprimendo condoglianze per la perdita del medico,
la cui famiglia - moglie e due figli
- vive nel Maryland. Salia è il decimo malato di ebola trattato negli Usa, solo il secondo a morire
dopo il cittadino liberiano Tomas
Eric Duncan. E gli Usa da oggi
hanno fatto partire i controlli agli
aeroporti anche per i passeggeri
provenienti dal Mali, colpito da
un nuovo focolaio dell’epidemia.
Intanto, mentre in Sierra Leone
l’ospedale di Freetown dove lavorava Salia è stato sbarrato e molti
dei suoi colleghi sono stati messi
in quarantena, si teme anche per
un caso sospetto a bordo di un
mercantile greco. Un marinaio filippino sta esibendo sintomi tipici
della febbre emorragica e la nave in navigazione dalla Guinea all’Ucraina - è stata dirottata verso il
porto del Pireo dove le autorità
Second floor view of the Villa grounds
and the surrounding olive trees
sanitarie attendono di esaminare
il malato. Da Bruxelles, è giunto
l’appello di Vytenis Andriukaitis,
commissario alla Salute di ritorno
da una missione nei Paesi colpiti,
che ha sollecitato l’Unione europea ad aumentare gli aiuti.
«Noi non molleremo la lotta sino a che avremo sconfitto il virus
- ha detto il commissario - ma nel
nostro viaggio abbiamo visto che
non ci sono abbastanza dottori,
medicine, acqua e così via. Faccio appello a tutti ministri della
Salute Ue perché mandino nuovi aiuti». La commissione ieri ha
stanziato altri 29 milioni di euro.
I finanziamenti dell’Europa per
l’ebola sono arrivati a 1,1 miliardi
di euro. Una nota di speranza è
venuta dal ministro della Salute
Beatrice Lorenzin che ha ricordato ieri come «entro metà 2015 si
dovrebbe giungere ad uno sblocco
dei vaccini» per la malattia, per i
quali è in corso una ricerca mondiale che include studiosi italiani.
TEL AVIV - Torna alle stelle la
tensione a Gerusalemme, fra accuse e sospetti, dopo il ritrovamento, la scorsa notte, del corpo
di un palestinese morto in circostanze controverse. Autista sulle
linee dei trasporti pubblici israeliani, Yusuf al-Ramuni, 32 anni,
penzolava impiccato nella parte
posteriore dell’autobus che aveva guidato nelle ore precedenti.
Secondo un testimone, il motore era ancora acceso. La prima
versione della polizia, secondo
cui in apparenza si trattava di un
suicidio, è stata immediatamente
respinta dalla famiglia e contestata dall’Anp (l’Autorità nazionale
palestinese) secondo cui l’uomo
sarebbe stato soprafatto e strangolato da almeno sei coloni ultrà
ebrei durante una sorta di “spedizione punitiva”. Ieri in serata
l’Istituto di medicina legale di
Abu Kabir (Tel Aviv) ha invece
escluso, stando al referto degli
investigatori, che nella morte di
The olive grove and view of Villa Cappelli
al-Ramuni ci siano risvolti di carattere penale. Ma i parenti non
credono alla versione israeliana e
hanno detto all’Ansa di attendere
il parere del medico palestinese
presente all’autopsia. L’Anp accredita a sua volta che si sia trattato
in realtà di un «crimine odioso e
razzista» e ne attribuisce la responsabilità morale al premier
e leader della destra israeliana,
Benyamin Netanyahu, accusato
«di aver creato - secondo un comunicato del ministero degli esteri difuso da Ramallah - un clima
di odio, violenza e razzismo» verso i palestinesi. L’Anp invoca che
su questa morte faccia luce una
commissione d’inchiesta imparziale, sotto gli auspici dell’Onu. In
serata centinaia di persone hanno
intanto preso parte a Gerusalemme est ai funerali di al-Ramuni, in
uno sventolio di bandiere palestinesi e fra slogan che invocavano
«vendetta» per quello che veniva
indicato come «un martire».
An ancient Trullo from Neolithic times next to the olive grove
Extra Virgin Olive Oil deserves its own history book…
Our name literally means “Healthy Home” in Italian.
And, we don’t pretend to contribute to anything less.
Working exclusively with our producer Villa Cappelli
in Terlizzi, Puglia since 2007, we are proud to provide our
customers with a low-acidity, monocultivar, extra virgin olive
oil that reflects the purest form of harvesting and milling olives
– all done with agrarian pride and crat.
Book your orders NOW!
Contact: [email protected] - Tel: 1-416-460-5587
www.casasana.ca
CORRIERE CANADESE • MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014
9
COMUNITÀ
Ricordati a College i caduti di tutte le guerre
Dopo la celebrazione di una messa è stata deposta una corona ai piedi della statua della Madonna della Pace
TORONTO - La partecipazione
è stata grande. Così come grande è stata la commozione dei presenti nel ricordare i caduti di tutte le guerre fino all’uccisione di appena qualche settimana fa dei due
soldati canadesi Patrice Vincent e
Nathan Cirillo. Quest’ultimo, residente ad Hamilton, era di origine calabrese. Ad organizzare la celebrazione della messa nella chiesa di San Francesco d’Assisi di College per ricordare i soldati che per
difendere i loro Paesi hanno perso la vita, sono state la Federazione Italiana dei Combattenti Alleati - Sezione di Toronto (Fidca), la
Cifaa e la Bia di Little Italy. «Come
ogni 11 novembre ci siamo riuniti,
con il cuore pieno di riconoscenza,
per ricordare i coraggiosi uomini e
donne che hanno pagato con la vita
il loro servizio in Canada come in
Italia - ha detto il presidente della
Fidca Cav. Uff. Giuseppe Simonetta - il nostro pensiero va ai combattenti che sono stati uccisi nella prima e nella seconda guerra mondiale, nella guerra in Corea, nelle missioni di pace dal 1948 ad oggi come
quella in Afghanistan».
Tante le associazioni d’arma presenti alla cerimonia (la messa è stata celebrata da padre Conrad Fernandes), che si è conclusa con un
corteo che ha portato all’esterno della chiesa una corona d’alloro per deporla ai piedi della statua
della Madonna della Pace: rappresentanti dei Bersaglieri, della Marina, degli Alpini (presente Gino
Vatri, presidente della Commissione Intersezionale Ana del Canada e
degli Stati Uniti), delle forze di polizia (Frank Padula), dei Carabinieri (Tonino Giallonardo e Domenico Faga), dei Finanzieri (Francesco
Di Candia), delle Guardie d’onore (Mario Gentile), il superintendent della polizia di Toronto Mario Di Tommaso e tanti altri ancora. «I combattenti italiani e le truppe canadesi hanno svolto un ruolo fondamentale durante la campa-
Nelle foto alcuni presenti alla cerimonia organizzata a College per ricordare
i caduti di tutte le guerre; in basso il Cav. Uf. Giuseppe Simonetta
(Foto Tony Pavia)
gna che ha portato alla liberazione
dell’Italia durante la seconda guerra mondiale - ha detto nel suo discorso il superintendent Di Tommaso - più di 25mila canadesi sono stati uccisi e di questi oltre 5mila riposano in Italia nel cimitero di
guerra del Commonwealth di Cassino, in provincia di Frosinone».
Di Tommaso, che ha ringraziato
anche i sergenti Anthony Castellucci e Marisa Reggimenti per il loro lavoro in seno alla polizia di Toronto e nella comunità italiana, ha
aggiunto: «Non dobbiamo dimenticare il sacrificio dei combattenti italiani e delle truppe canadesi perchè se siamo qui oggi, in pace e sicurezza, lo dobbiamo a loro. Dobbiamo anche ricordare i sacrifici che le famiglie dei combattenti
hanno fatto mentre i loro cari combattevano per assicurare alle futu-
re generazioni di poter vivere in un
mondo di pace».
Alla fine della cerimonia religiosa sono stati consegnati ad alcuni presenti diplomi e medaglie rilasciati dalla presidenza nazionale
della Fidca. Quest’anno sono stati decorati Ruggiero Luciano Michele, nato nel 1919 che è stato accompagnato dai familiari, e a nome
dell’ex combattente Stefano Biase, originario di Toritto (Bari), la
vedova Maria Biase. «Oggi le forze armate italiane e canadesi continuano a rischiare la propria vita
con coraggio difendendo i nostri
valori e i nostri Paesi - ha concluso
Di Tommaso - per garantire a tutti
una esistenza serena. A loro diciamo grazie».
Infine il presidente della sezione
Fidca e Cifaa Simonetta ha proposto una sottoscrizione per la realiz-
zazione di un monumento dedicato
ai caduti di tutte le guerre: «Chiediamo la ai connazionali italo-canadesi di contribuire per poter realizzare il monumento su College
Street, all’incrocio di Grace e College St. - ha concluso il Cav. Uff. Simonetta - College è stato il luogo di
arrivo degli emigrati italiani, il luogo da dove è iniziata la loro vita in
Canada, è quindi ricco di storia e di
significato».
A conclusione della cerimonia
è stato servito un rinfresco, offerto dalla Bia di College Street, nella stazione di polizia 14 che si trova
su Dovercourt Rd.
L’ANNIVERSARIO
Gli alpini di North York festeggiano 38 anni assieme
TORONTO - Gli alpini del gruppo di North York della sezione di
Toronto hanno celebrato il 38º anniversario di fondazione alla presenza di oltre 320 persone, alla
Rizzo Banquet Hall.
La serata è stata condotta da
Giorgio Beghetto ed allietata
dall’orchestra di Tony Silvani che
tra i vari pezzi ha eseguito anche il
‘33’, la famosa marcia degli alpini
ed ‘Il silenzio’ per ricordare i caduti.
Il raduno è iniziato con l’entrata in sala di tutte le associazioni
d’arma e di polizia. Dopo la ‘Preghiera dell’Alpino’ il capogruppo di North York Adolfo D’Intino,
che ricopre anche la carica di vicepresidente della sezione di Toronto, ha ringraziato il comitato e
tutti i presenti per la loro partecipazione. Dopo l’ottima cena ha avuto luogo un sorteggio di premi,
il ricavato del quale servirà per le
donazioni a vari enti comunitari.
È stato anche ricordato Nathan
Cirillo, il soldato italocanadese
ucciso ad Ottawa qualche giorno
prima: tutti i presenti avevano le
lacrime agli occhi al pensiero che
Nathan Cirillo poteva essere un figlio, un nipote, un amico, una persona cara, era un soldato come
tanti dei presenti lo sono stati in
gioventù.
Nel suo intevento Gino Vatri ha
detto che il giorno dopo si sarebbe
recato ad Hamilton assieme ad un
gruppo di guardie d’onore per ren-
Nelle foto alcuni momenti della festa organizzata dagli alpini di North York in
occasione del loro 38esimo anniversario; sotto il capogruppo di North York
Adolfo D’Intino (Foto Tony Pavia)
dere gli onori al caduto di fronte
alla caserma dove prestava servizio. Il presidente intersezionale ha
poi ricordato i caduti della prima
guerra mondiale «Dobbiamo tutti insieme operare affinché i nostri figli e nipoti capiscano la vera
tragedia della grande guerra. Sono nato quando la seconda guerra stava per finire, abbiamo avuto
70 anni di pace, siamo l’ultima generazione ad aver avuto un nonno combattente del primo conflitto mondiale, i miei ricordi delle
storie di guerra del nonno cominciano a sbiadire... - ha detto Vatri
- questo centenario che in Italia si
celebra il prossimo anno, ma che
qui già celebriamo, dovrebbe essere l’occasione per ricordare a noi
stessi ed ai nostri giovani il sacri-
ficio dei soldati di allora che avevano l’età di Nathan Cirillo, forse
anche meno..».
Per la sezione di Toronto era
presente il cavaliere Roberto Buttazzoni presidente di sezione, per
il gruppo di Toronto Danilo Cal.
MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014 • CORRIERE CANADESE
10
SPORT
Italia-Albania per aiutare la devastata Genova
Solidarietà e polemiche. Oggi Conte manda in campo una Nazionale mai vista
ROMA - Genova per noi. Anche
da lì in fondo alla campagna, lontano dall’alluvione di questi giorni, è impossibile non rendersi
conto di come la città sia in ginocchio. A provare ad aiutarla, tra solidarietà, voglia di rimboccarsi le
maniche ma anche polemiche, è la
nazionale di calcio.
Oggi l’Italia di Conte gioca un’amichevole contro l’Albania, per
manifestare certo vicinanza ma
soprattutto per raccogliere fondi.
Ed è costretta come tutti i genovesi a restare naso all’insù, per capire cosa dice il cielo.
L’ultimo ok è arrivato ieri da
prefetto e sindaco. La Federcalcio dopo l’alluvione di un mese fa aveva risposto rapidamente
alla richiesta di una mano, organizzando per subito l’amichevole
con l’Albania inizialmente prevista a Parma: poi di fronte alla nuova situazione si era detta a 48 ore dall’incontro disponibile al passo indietro. «Non vogliamo essere d’intralcio». «No, si gioca» la
risposta arrivata dalla Prefettura,
domenica. La Lega Nord ha protestato: «È inopportuno, non si deve giocare».
Ma anche il presidente del Genoa Preziosi ha avuto da ridire,
dopo che al primo annuncio un
mese fa si era detto favorevole:
«Io dico che forse non è il clima
ideale», il suo più o meno involontario gioco di parole. «Non si
può distrarre da tutto quello che
è successo con una partita di cal-
cio. Anzi, bisognerebbe focalizzare. Non credo che ci siano proteste, ma è una giornata molto particolare e forse una partita non riesce a cancellare ciò che sta succedendo a Genova».
«La situazione è difficile, ancora ieri non riuscivo ad uscire di
casa», confessa il doriano De Silvestri, uno degli otto azzurri della colonia sampdoriano-genoana
chiamata per questo match dal ct
Conte. «Quegli angeli del fango
sono stati meravigliosi per la velocità con la quale hanno ripulito la città per quel che potevano le parole del terzino doriano - Ricordo che volevo andare ma non
si riusciva a passare. Ma ci sono
diversi modi per aiutare: noi speriamo di farlo non solo con un po’
di svago e di festa, ma anche con
la raccolta di fondi. Tra noi giocatori ci siamo sentiti subito do-
po la prima alluvione e abbiamo
stanziato un budget per aiutare la
città». Antonelli, da quattro anni
al Genoa, ricorda invece «di aver
vissuto anche la tragedia del 2011:
i genovesi non si abbattono mai,
anche quando sono in ginocchio
sanno rialzarsi».
Di sicuro, stanno in queste ore
febbrilmente risistemando la città. E anche le zolle del terreno di
Marassi, colpite dalla pioggia dopo il test match che gli azzurri di
rugby hanno anticipato a venerdì
per l’allerta in arrivo.
Italia-Albania si gioca invece
per solidarietà, oltre che come
test tecnico. Ai 350mila euro già
stanziati da Lega di A e Dilettanti
si aggiungeranno soldi da B, Lega
Pro, Aic, Aiac e Aia, più una porzione dei diritti tv, il corrispettivo
dei 900 biglietti omaggio dell’ultima partita azzurra a Genova
(per l’occasione la Figc li ha aboliti), più la raccolta fondi pubblicizzata con l’evento (800585858): da
Tavecchio in giù, pagheranno tutti i biglietti per gli ospiti. Il ricavato sarà destinato alle strutture
calcistiche devastate dalla pioggia. «Anche per noi è stata un’Odissea arrivare - racconta Gianni
De Biasi, l’italiano che allena l’Albania - Da Reims dovevamo atterrare a Genova ma era impossibile, siamo dovuti passare per Milano. Purtroppo Giove Pluvio non la
smette di rompere... La Figc ha voluto così, e per noi è bello sapere di poter dare una mano a Genova’’. De Biasi confermerà quasi
in blocco la nazionale che ha figurato bene contro la Francia, Conte
invece gioco forza cambierà moltissimo: 14 nuovi convocati, tutti gli azzurri impiegati domenica contro la Croazia sono già tornati a casa. Col rientro di Bonucci Conte potrebbe confermare il
suo 3-5-2 ma l’impressione è che
i tre allenamenti (due ieri a Milano, uno oggi a Pegli) siano pochi
per istruire i nuovi. Forse meglio
uno scolastico 4-4-2. In ogni caso
il ct avrà modo di vedere all’opera Bonaventura, Giovinco, Destro.
A Marassi sono attesi 10mila tifosi
albanesi, da Tirana ma anche dal
Nord Italia, dalla Svizzera e da altri Paesi. Difficilmente i genovesi risponderanno con entusiasmo
maggiore, nonostante i prezzi popolari. Genova per loro è una ferita aperta.
PER COSTRUIRE LA NUOVA ITALIA
La missione del Ct: ricerca del talento smarrito
MILANO - Alla ricerca del talento perduto. Quando Antonio Conte ha accettato la proposta di Tavecchio sapeva, per sua ammissione, di affrontare una sfida davvero ardua.
Ma l’allarme lanciato dopo le
prime settimane di lavoro con la
nazionale e ribadito con parole
ancor più chiare ieri («Dobbiamo
lavorare con quel che abbiamo, e
non abbiamo tantissimo...») è un
grido di dolore che riassume anni
di crisi tecnica. E chiama tutti, dai
club a Leghe e Federcalcio, a un
soccorso azzurro.
Il confronto con la Croazia ha
fornito risultati espliciti. L’1-1 certo, e un intaccato primato di audience per la nazionale azzurra:
10,1 milioni di telespettatori contro i 9.7 della Germania e i 4,7 della Spagna nei rispettivi turni di
qualificazione, un titolo europeo
che conferma l’ottimismo dell’advisor sull’impatto del marchio.
Quanto a quello con la Croazia, Conte ha però tratto conclusioni diverse. L’assedio del secondo tempo, il possesso palla degli
avversari, la differenza di tocco
di palla hanno detto chiaramente quanto terreno abbia perso la
nazionale quattro volte campione
del mondo. La generazione passata è sfiorita, come dice la papera di Buffon; quella a venire non
è mai sbocciata, come racconta il
rapido ritorno a casa di Balotelli.
Risultato, l’Italia che un tempo faticava contro il cosiddetto Brasile d’Europa ma non andava in soggezione tecnica, domenica ha dovuto subire. E far ricorso a tutte
le armi possibili, ma non certo alla
classe pura, per tenere botta.
«I talenti non nascono tutti gli
anni, ma sono sicuro che torneranno», ha detto Adriano Galliani.
«Il nostro calcio non ne produce più, e bisogna trovare rapidamente una strategia», ha replicato
Marotta. Sono le due anime contrapposte della Confindustria del
calcio. Ora la Federcalcio di Tavecchio e Lotito si appresta a varare le prime riforme per il rilancio tecnico: rose ristrette con incentivi agli under e curricula per
l’ingresso degli stranieri, e poi la
nascita di centri federali per i dilettanti.
Ricette immediate, per una crisi cronica: da Totti a Giovinco, il
passaggio è esplicito. «Lippi mi
ha ricordato che quando vinse lu-
i il Mondiale la percentuale degli italiani impiegati nelle squadre
di club era del 64 per cento, ora
si è dimezzata: dobbiamo correre
ai ripari», è stato l’allarme lanciato nei giorni scorsi da Conte. Totti, Del Piero, Gattuso, Cannavaro
giocavano le coppe europee, «Zaza e Immobile invece fino a due
anni fa erano in B. E andate a contare le presenze internazionali dei
nostri undici giocatori e di quelli della Croazia», l’aggiunta del ct
dopo il pari di San Siro. Gli annali insegnano che Conte e’ abituato a lavorare con i gregari, ma anche lui una volta alzata l’asticella
iniziale chiede e apprezza i campioni. Per ora, la “ricerca di alternative” per costruire la nuova Italia ha solo due under 21, Sturaro
e Rugani.
Tra le novità dell’Italia sperimentale per l’amichevole con l’Albania ci sono Bonaventura (25 anni), Okaka (25), Bertolacci (23):
età alle quali i colleghi tedeschi
già vincono Champions o Mondiali. Per non parlare di Pellè (29
anni alla prima chiamata azzurra),
Matri (29), Rossettini (29). Non è
per luogo comune se si dice che
il calcio italiano non è paese per
Vieni a trovare
ClaudioAt
alla
Come
See Claudio
YorkdaleFord
FordLincoln
Lincoln
Yorkdale
giovani. Ma le cause?
«Non abbiamo più fame», la risposta esplicita di Gianni De Biasi, il ct italiano dell’Albania che
domani affronta gli azzurri a Genova. «L’ho capito a Tirana - racconta - Da quasi tre anni vivo e alleno lì: hanno la voglia che avevano i nostri padri, di assicurare un
futuro ai figli. Per noi la ricchezza e il benessere è stato un soporifero. Ci siamo accasciati. Dico in
tutti i campi, ma mi limito al calcio: i nostri ragazzi hanno poca fame e troppi videogiochi, i talenti
nascono lì dove si corre in 22 dietro a un pallone sporco, magari
anche in 30... Le favelas brasiliane
o argentine, la Croazia che ha solo 5 milioni di abitanti e tanta voglia di futuro».
E la ricca Germania? «Vero, verissimo - conclude amaro De Biasi
- Ma loro sono diventati campioni programmando. E penso anche
all’Islanda, un piccolo Paese che
con un progetto ha scalato ottanta
posizioni del ranking Fifa. In Italia
invece la parola progetto è sconosciuta: non esiste».
Anche se per trovare l’idea giusta, in fondo, non servirebbe neanche scomodare un Proust.
PROBABILI FORMAZIONI
Italia (4-4-2): 1 Perin, 2 De
Silvestri, 19 Bonucci, 3 Moretti, 13 Antonelli, 11 Cerci, 18 Parolo, 23 Sturaro, 8 Bonaventura, 10 Giovinco, 22 Destro.
(12 Sirigu, 5 Rugani, 15 Acerbi,
6 Rossettini, 4 Criscito, 14 Aquilani, 7 Bertolacci, 16 Poli,
20 Gabbiadini, 9 Okaka, 21
Matri). All.: Conte.
Albania (4-5-1): Berisha 1,
Hysaj 4, Cana 5, Mavraj 15,
Agolli 7, Lila 2, Abrashi 22,
Kukeli 13, Memushaj 20, Leniani 3, Cikalleshi 16. (23
Frasheri, 12 Shei, 6 Curri, 8
Bulku, 9 Kapllani, 21 Rama, 11
Vila, 10 Shala, 18 Salihi, 19 Balaj, 20 Vajushi, 17 Ajeti). All.:
Di Biase.
Arbitro: Harkham (Aut).
TV, la partita sarà trasmessa su Raitalia, 2.45 pm ora
di Toronto
A MATERA
U.21 perde 1-0
ma è applaudita
ROMA - Matera, Capitale europea
della cultura 2019, ha accolto con
entusiasmo l’Italia Under 21 per
il suo ultimo impegno del 2014
contro i pari età della Danimarca,
ma anche se alla fine è arrivata una sconfitta, peraltro immeritata,
non ha fatto mancare gli applausi
ai ragazzi di Gigi Di Biagio, volenterosi e attivi per l’intero incontro.
Applausi anche per il giovanissimo Federico Bonazzoli, che è
entrato in campo negli ultimi minuti ed è diventato così a 17 anni e
sei mesi il più giovane esordiente
di sempre della selezione giovanile azzurra.
Oltre 7.500 spettatori, tra i quali anche il ministro della Cultura,
Dario Franceschini, hanno gremito lo stadio per assistere ad una
partita gradevole e combattuta e
la prestazione dell’Italia è piaciuta
anche al selezionatore. «Quando
si costruiscono tante occasioni da
gol - ha detto Di Biagio alla fine c’è da essere contenti, anche se si
perde non si può essere soddisfatti in pieno».
Questa sconfitta è peraltro solo la seconda dell’anno e come la
precedente, in agosto con la Romania, è venuta in amichevole,
mentre nelle gare che contano gli
azzurrini si sono sempre fatti valere fino a conquistare nello spareggio con la Slovacchia l’accesso
all’Europeo di giugno in Repubblica Ceca.
La Danimarca è riuscendo a
concretizzare l’unica occasione al
37’ con Brock-Madsen.
Un vincitore del Gold Award con oltre 21 anni di esperienza nella
Avendita
Gold Award
WinnerFord
with eover
21 years
experience
Ford a
di prodotti
Lincoln,
Claudio
eccelleselling
nel lavorare
and
Lincoln
product,
Claudio
excels
at
working
closely
with
you
to
stretto contatto con voi per determinare la scelta giusta al prezzo
determine
the
right
choice
at
the
right
price.
Call
Claudio
today.
giusto. Chiama Claudio oggi.
Claudio Di Pede
[email protected]
416-787-4534 ext. 118
3130 Dufferin Street, just North of Lawrence
CORRIERE CANADESE • MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014
11
CALCIO
Razzi a San Siro, è polemica sui controlli
Non solo fumogeni ma anche bombe carta. I 16 croati rinchiusi a San Vittore rischiano dai 3 ai 15 anni
MILANO - In una Milano alle prese con le conseguenze del
maltempo e ben altri problemi gli
hooligan croati hanno avuto i loro “15 minuti di notorietà”: per i
fumogeni e i petardi lanciati anche con pistole lanciarazzi e addirittura bombe carta verso le forze dell’ordine, nella partita Italia-Croazia di domenica sera valida per gli Europei, 16 di loro sono
stati arrestati e portati a San Vittore in attesa delle decisioni del
gip, mentre un diciassettenne è
stato denunciato.
Ma l’episodio è stato fonte di
polemiche sulla sicurezza e sui
controlli allo stadio di San Siro.
«Chi ha la gestione e la responsabilità dell’organizzazione delle
partite, deve fare tesoro di questa
vicenda», ha sottolineato il presidente del Coni Giovanni Malagò.
«C’è un problema: come mai queste cose succedono solo nel calcio? - si è domandato -. È palese
una responsabilità oggettiva della Federazione croata, ma bisogna
capire bene come mai ci fosse la
possibilità di lanciare questi razzi
in campo, una cosa che fa riflettere».
«Criticare è facile, difficile è fare. Non mi sento di muovere critiche», ha commentato l’ad Milan,
Adriano Galliani.
«Come è possibile? Non lo so,
sono domande da rivolgere alla polizia, a chi controlla l’ordine
pubblico e fa fatica a mantenerlo ha osservato il dirigente -. È stato
molto brutto. Il 98% delle persone
allo stadio sono tranquillissime».
Sul piano strettamente giuridico il gip avrà 48 ore per interrogare gli ultras e convalidare l’arresto. Tutti comunque saranno
sottoposti al Daspo e al divieto di
soggiorno in Italia. Sono accusati, in particolare, di violenza e minacce nei confronti degli steward
dello stadio, addetti ai controlli,
di lancio di oggetti pericolosi, come i fumogeni e i razzi, e di resistenza a pubblico ufficiale.
Due foto di San Siro sotto attacco da parte degli ultras croati
Gli pseudo-tifosi avrebbero, infatti, aggredito gli steward, rendendosi anche protagonisti di un
lancio di oggetti contro di loro e
contro le forze dell’ordine fra cui appunto le bombe carta. A lo-
ro viene contestato, in particolare, il reato previsto dalla legge 401
del 1989 che punisce la “violenza
o minaccia nei confronti degli addetti ai controlli dei luoghi ove si
svolgono manifestazioni sporti-
ve”, equiparati ai pubblici ufficiali.
Il pm di Milano Tiziana Siciliano ha completato gli atti e le imputazioni nei confronti dei croati, che dovranno comparire, dato
il reato contestato, davanti al Tribunale in composizione collegiale (e non alle direttissime) per la
convalida dell’arresto e il processo. Tra gli arrestati c’è un uomo di
31 anni, mentre gli altri hanno tutti
un età compresa tra i 19 e i 24 anni: rischiano di essere condannati
a pene comprese tra i 3 e i 15 anni di carcere.
A stemperare il clima ci pensa il questore Luigi Savina: «Vorrei ringraziare tutti gli agenti impegnati nel servizio di ieri - ha dichiarato - uomini che hanno lavorato dalle 12 a mezzanotte per garantire la sicurezza in città. E infatti in città non è accaduto nulla, non c’è stato alcun problema,
diversamente da quanto scritto da
alcune testate. I tafferugli riguardano solo lo stadio e l’area attorno.
Abbiamo tenuto sotto stretta
osservazione il gruppo composto dai 200 ultras più problematici, tutti con regolare biglietto, e al
primo lancio di fumogeni in campo siamo intervenuti».
PER GLI INCIDENTI DI MILANO
La Croazia non rischia il 3-0: ecco le possibili sanzioni
GINEVRA - Anche se non ha ancora ufficialmente aperto un fascicolo disciplinare, l’Uefa vigila e prepara sanzioni severe per
quanto riguarda gli incidenti di Italia-Croazia.
«Attendiamo ancora alcuni documenti, in particolare i rapporti dei delegati prima di aprire ufficialmente un’inchiesta», ha detto il servizio stampa della Confederazione europea. Il quale ha comunque precisato: «L’Uefa è ovviamente informata degli incidenti e l’inchiesta partirà probabilmente entro breve».
Come al solito, l’Uefa non si
sbilancia sulle possibili sanzioni.
«Bisogna prima capire quali so-
no i capi di accusa», precisa il servizio stampa, ma appare chiaro
che la Croazia rischia molto. For-
se non lo 0-3 a tavolino, in quanto la gara è stata portata a termine, ma una o più gare a porte chiuse certamente. Nonchè un probabile divieto di trasferta per i propri tifosi.
La FIGC, seppur in minor misura, non è però esente da colpe.
Tocca alla federazione ospite garantire la sicurezza, quindi probabile che l’inchiesta dell’Uefa riguardi anche possibili “carenze
organizzative’’ da parte italiana.
Difficile evitare una forte multa
e forse anche una chiusura parziale dello stadio in occasione della
prossima gara casalinga della nazionale.
Il precedente più celebre ri-
guarda la gara Italia-Serbia a Genova nell’ottobre del 2010. In
quell’occasione la gara venne definitivamente interrotta per le intemperanze dei tifosi serbi, alcuni
dei quali scontrano qualche anno
di carcere in Italia prima di essere rispediti in patria a scontare il
resto della condanna. L’Uefa diede gara vinta a tavolino (3-0) all’Italia, la Serbia fu anche punita con
due gare a porte chiuse (una con
la condizionale).
All’Italia venne comminata una
gara a porte chiuse che non venne
però scontata perché a beneficio
della condizionale. Anche questa volta l'Italia potrebbe ricevere
qualche sanzione dall’Uefa.
IN CAMPO ANCHE IL BRASILE
Oggi Spagna-Germania e Messi contro Cristiano Ronaldo
ROMA - Italia-Albania, e non solo. Oggi è il giorno in cui si giocano delle amichevoli-spettacolo
con cui alcune delle migliori nazionali del mondo chiuderanno il
loro anno solare.
Fra queste c’è la Germania, per
la quale il 2014 rimarrà indimenticabile: così il modo migliore di
congedarsi sarebbe un successo
su chi è stato campione del mondo prima del “Mannschaft”, ovvero la Spagna.
La sfida è in programma a Vigo, e per il ct delle “Furie” Vicente Del Bosque «è l’occasione giusta per cercare di dare spettacolo, mi piacerebbe che vincessimo
perché farebbe aumentare la nostra autostima. Quanto ai Mondiali, quattro anni fa abbiamo dimostrato di essere capaci di vincere
e quest’anno di perdere. È il calcio...».
Il tecnico cerca anche di spe-
gnere le polemiche su Fabregas
e Diego Costa che hanno “marcato visita”: «Non erano in condizione di essere qui, ma non è
detto che quando torneranno ritrovino il posto da titolari». Elogi per Isco e Paco Alcacer, due elementi sui quali il ct fa grande affidamento. Parla anche il ct campione del mondo Loew, alle prese con la lunga lista degli assenti:
Neuer, Schweinsteiger, Reus, Boateng e Schurrle. Cercherà di ovviare puntando su dei talenti ancora in fase di sviluppo ma nei
quali il tecnico crede molto: ecco perchè annuncia che Volland e
Ruediger giocheranno dall’inizio,
mentre Khedira sarà il capitano.
«Affrontiamo questa partita con
entusiasmo - dice Loew - contro
un’avversaria di alto livello. Abbiamo parecchie assenti, ma per
chi ne prenderà il posto e per gli
esordienti sarà un’occasione uni-
ca per mettersi in evidenza e farmi capire se posso puntare su di
loro anche per il futuro».
A Manchester si sfidano invece i vice-campioni del mondo dell’Argentina e il Portogallo di Cristiano Ronaldo. La stampa lusitana scrive che “Messi non
potrebbe soffiare il Pallone d’oro a CR7 nemmeno se domani segnasse tre reti”, ma la corsa appare ancora aperta: «È una partita come le altre», rassicura Messi. «Non vale niente, è un’amichevole», conferma Ronaldo che torna all’Old Trafford di cui è stato
l’idolo.
Ma l’anno scorso furono proprio gli ultimi giorni del 2013 a
giocare un ruolo fondamentale
nella rincorsa di CR7 alla Pulce,
considerato vincitore per la quinta volta consecutiva e invece superato all’ultimo momento grazie alle 4 reti di Ronaldo nelle due
partite contro la Svezia nel playoff per un posto a Brasile 2014, e al
fatto che la Fifa riaprì le votazioni.
Oggi scende in campo anche la
Selecao di Dunga, all’Happel di
Vienna contro l’Austria priva della sua stella Alaba. Thiago Silva ha
parlato con il ct e poi ha fatto sapere di non aver mai litigato con
Neymar a proposito della fascia
di capitano: la colpa, come al solito, è dei giornalisti che avevano frainteso le sue dichiarazioni.
«Ma io ho la coscienza tranquilla», ha fatto sapere l’ex milanista,
che un realtà la fascia da capitano l’ha persa a causa del disastroso Mondiale giocato in casa, quello in cui, secondo lo stesso Thiago
Silva, la difesa del Brasile avrebbe
dovuto attuare il cosiddetto “Progetto Zero”, nel senso delle reti incassate. Invece ne ha prese 7 dalla sola Germania, per non parlare
del resto.
MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014 • CORRIERE CANADESE
12
SPORT
Totti non porta i figli allo stadio, hanno paura
Il capitano della Roma ritira il premio Facchetti. «Presto mi ritiro ma quest’anno vinco lo scudetto»
Paolo Cappelleri
MILANO - Piedi raffinati, sorriso
e battuta sempre pronti, un’unica
maglia indosso, due considerando
quella azzurra.
Ecco come Francesco Totti ha
attraversato un ventennio abbondante del calcio italiano, dall’era
dell’oro fino alla decadenza, toccando il cielo con un dito quando nel 2006 ha conquistato quella
coppa del Mondo che fino ad allora «avevo vista solo nella riduzione per il Subbuteo».
Con lui quella sera a Berlino
c’erano Cannavaro, Nesta e Buffon, con cui aveva vinto l’Europeo Under21 del ‘96, senza contare Zambrotta, Gattuso, Pirlo, Toni
e Del Piero, nati a metà anni ‘70 ed
esplosi nei ‘90: una generazione di
fenomeni cresciuti quando sui vivai si puntava ed esplosi dopo Italia ‘90 in Serie A con meno stranieri ma di primo livello.
«Dopo i Mondiali del 2006 c’è
stato un declino soprattutto, ma
all’estero ci sono altre risorse economiche - è l’analisi di Totti, ospite d’onore della Gazzetta dello
Sport davanti al gotha del calcio italiano -. Cercheremo quanto prima di tornare a certi livelli in Europa, Italia lo merita, ha squadre
che hanno fatto la storia».
Intanto i figli crescono, il piccolo Cristian si diverte nei Pulcini della Roma ma il capitano giallorosso “da padre” spera che “si
parli meno possibile” del figlio di
9 anni. Che non sempre va all’O-
limpico con piacere.
«Ogni tanto i miei bimbi mi dicono: ho paura, non vengo allo
stadio - assicura Totti, che ricevendo il premio “Il bello del calcio” intitolato a Giacinto Facchetti non sorvola su uno dei lati oscuri del suo mondo -. Dobbiamo riportare le famiglie allo stadio, il
calcio deve essere divertimento.
Il calore dei bambini, ci fa giocare meglio».
Dal canto suo, Totti ha fatto divertire almeno due generazioni di tifosi, con prodezze per cui non basta il video di due minuti
prodotto per l’occasione. «Sintetico...», ironizza il numero 10, che
pensa con serenità all’ultima parte della carriera. «Mi diverto in
allenamento, vuol dire che ho an-
cora voglia di giocare: quando arriverà il momento giusto, fra poco, mi metterò da parte», ammette, senza rimpianti per scudetti e
coppe che avrebbe potuto vincere se avesse ceduto alla corte di
squadre come Real Madrid o Milan («Ci provammo ma è impossibile portarlo via dalla sua città»,
racconta Galliani).
«Il problema di Roma è che si
pensa più ai giocatori importanti
che a vincere trofei - nota il trentottenne attaccante -. Ho vinto
meno di quanto potevo ma sono
contento lo stesso. Anzi, pure di
più forse. Ormai la Roma è unico
amore che ho, al di là della mia famiglia».
Ma c’è ancora un sogno, “la
Champions”, e una convinzione:
questo può essere l’anno giusto
per il suo secondo scudetto. «Penso di sì, la Roma merita grandi
palcoscenici e vittorie», dice Totti, che sabato terrà “gli occhi chiusi” durante Lazio-Juve e pensa già
al derby di gennaio, una partita
che rievoca sempre la “purgata”
del 1999. E il presidente della Lazio Claudio Lotito, che nutre “stima” per il capitano giallorosso, la
prende sul ridere: «Mi sto attrezzando in farmacia..».
Il ds della Roma, Walter Sabatini, è convinto che il suo capitano debba avere un riconoscimento speciale vista la sua ventennale
brillante carriera
«Francesco Totti merita il pallone d’oro alla carriera. La sua è
una carriera irripetibile».
MARETTA AL BOLOGNA
DEL PIERO
Guaraldi: «Tacopina ci deve cinque milioni»
BOLOGNA - Il nuovo presidente
del Bologna, l’avv. Joe Tacopina,
non ha rispettato i patti.
Lo si legge in una nota diffusa
da Albano Guaraldi, ex n.1 rossoblù, a nome di Bologna 2010
Spa, secondo la quale o verranno
rispettati gli accordi oppure saranno valutate azioni legali.
Tacopina «non ha prodotto nei
termini stabiliti del 15 novembre
2014 - spiega la nota - la fidejussione di euro 5.874.200, violando il
contratto relativo alla cessione di
Bologna Fc 1909.
Tacopina, in merito a questa
situazione, ha rilasciato dichiarazioni non veritiere, forse pensando solo alla ribalta mediatica
(aveva sostenuto, sul sito del Bologna, che c’era un ok alla proroga
dei tempi per la fidejussione, ndr).
L’intenzione dei soci di Bologna
2010 non sarebbe quella di rientrare in possesso delle quote della
società rossoblù, anche se questo
è previsto dal contratto.
L’unica soluzione è il rispetto
dell’accordo per intero e nelle sue
parti, per garantire dignità e forza
economica al Bologna Fc, unica
ragione per le quali sono state cedute le quote». «A tal fine - conclude Guaraldi - i soci di Bologna
2010 agiranno nei modi e nelle sedi più opportune».
Il presidente Joe Tacopina al
momento non ha risposto alle accuse di Guaraldi.
CORPOSO ASSEGNO ALL'OSPEDALE DI WITHBY
Kick 4 Cancer, quando il calcio fa gol per tutti
TORONTO - Carlo Del Monte, attraverso le sue fondazione “Salute
2 Soccer e Kick 4 Cancer” ha di
nuovo dato un notevole contribuito alla lotta ai tumori, consegnando all’ospedale di Whitby un
assegno di 5.400 dollari.
«Siamo profondamente grati a
mr Del Monte per gli sforzi che
ha fatto e continuerà a fare per
debellare i tumori», ha detto la
dottoressa Kedra Chopcian, Unit
Manager del reparto Durham Region di Whitby.
La somma donata è il ricavato
della festa “Pasta and Rock and
Roll” nel corso della quale è stato
premiato un personaggio mitico
del calcio locale, Elio Scarcello.
Del Monte sta attualmente “lavorando” con la Ontario Soccer
Association, la York Region Association e il Vaughan Soccer Club,
per realizzare il grandioso progetto di raccogliere un milione di
dollari da devolvere alla Canadian
Soccer Society. Per raggiungere
questa cifra si cerca di organizzare un torneo annuale di calcio in
tutte le province del Canada.
Alla presentazione dell'assegno
era presente anche lo chef Vito
Clemente, proprietario del ristorante A Tavola Bistro di Withby,
dove poi ha servito un lauto pranzo con le sue specialità.
Da sinistra, Vince Tersigni, la dottoressa Kendra Chopcian, Carlo Del Monte e Tony Pavia
Elio Scarcello
con la pagina del
Corriere Canadese dedicata
alla sua vita di
tuttofare della
Toronto Italia.
Con Scarcello, la
signora Bisgeglia.
Totti con il premio Facchetti
Lo chef Vito
Clemente tra Del
Monte e Tersigni
che mostra il
resoconto della
festa raccolta fondi
pubblicato dal
Corriere Canadese.
(Foto - T. Pavia)
«Ridiamo senso
ai numeri 10...»
ROMA - Negli anni ‘70 era considerato un valore aggiunto, nel calcio moderno una razza in via di estinzione. I
numeri 10 sono merce sempre
più rara e ormai non riescono
più a incastrarsi nella rete di
schemi tattici disegnata dagli
allenatori. Una perdita, per lo
spettacolo e non solo.
Alessandro Del Piero, attualmente in India, è uno degli ultimi “10” ancora in circolazione. «Il numero 10 oggi ha
ancora un senso, ma bisogna
adeguarsi - osserva Del Piero,
a proposito della crisi del ruolo -. Il calcio sta cambiando. Io
ho vissuto a cavallo di tre epoche diverse, ma il numero 10
resta ancora protagonista, come giocatore di fantasia, capace di fare qualcosa che altri non riescono a fare». Per i
tifosi della Juventus è sempre
una bandiera e lui ricambia la
manifestazioni di affetto. «L’esperienza vissuta in bianconero è grande e unica, poi ho vissuto altre esperienze e capito
cosa significhi giocare al calcio in giro per il mondo. I rapporti con la Juve? Sono fantastici. L’Italia mi manca, sicuramente tornerò».
La Nazionale balbetta, ma
Del Piero pensa positivo. «Sono ottimista, come lo sono sul
calcio italiano in generale, anche se i Mondiali non sono andati bene. C’è grande volontà di reagire, le altre nazioni sono cresciute, ma l’Italia
ha grandissimo spessore». Riguardo ai “vecchietti’ che tengono in piedi la Nazionale, come De Rossi, Pirlo e Buffon,
Del Piero sottolinea l’importanza della “qualità del gioco e
non l’età”.Ottimista anche sul
cammino della Juve “Secondo
me - dice - ha tutte le carte in
regola per fare benissimo, in
campionato e in Champions».
Channeling positive forces
via Motivation and Determination
4995 Keele Street, Toronto, ON 416.782.1578 www.torontoazzurri.com
CORRIERE CANADESE • MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014
13
SPORT
Nfl, bufera doping sul football Usa
Interrogati medici di San Francisco 49ers, Seattle e Tampa Bay. Sospetta distribuzione di farmaci illegali
WASHINGTON - Trema il mondo del football americano. Agenti
federali dell’antidroga (Drug Enforcement Administration, Dea)
hanno condotto ispezioni a sorpresa in almeno tre squadre della National Football League (Nl)
per sospetta distribuzione illegale
di farmaci tra i giocatori.
I blitz sono stati efettuati al termine delle partite dei San Francisco 49ers, Seattle Seahawks e
Tampa Bay Buccaneers: nel mirino i medici e gli allenatori per
possibile violazione delle leggi federali che disciplinano la gestione
e la distribuzione di antidoloriici.
La scelta delle tre franchigie non
sarebbe casuale. La Dea si sarebbe mossa seguendo una pista precisa ma è anche vero che l'indagine potrebbe allargarsi.
Il Washington Post cita una "autorevole fonte", coperta da anonimato che si dice a conoscenza
delle indagini e che spiega come
l'inchiesta si muova a trecentosessanta gradi e sia foriera di ulteriori sviluppi. Insomma, nessuna
delle trentadue squadre Nl può
sentirsi esclusa da futuri accertamenti.
Le ispezioni sono state motivate da accuse sollevate in una
denuncia federale depositata nel
maggio scorso a nome di almeno 1.300 ex giocatori della NFL, i
quali sostengono che i medici e gli
allenatori davano loro analgesici,
a loro insaputa, per mascherare
lesioni e tenerli sul campo. Tra i
farmaci distribuiti senza prescrizione o etichette, narcotici che
danno dipendenza quali Percocet
e Percodan, e sonniferi quali Ambien o il Toradol.
FORMULA UNO
Hamilton favorito
nell’ultimo Gp
La Caterham ci sarà
ROMA - Il titolo mondiale piloti di F1 si assegna domenica
23 novembre sulla pista di Abu
Dhabi nell'ultimo Gran Premio
del 2014.
Il titolo è in lizza tra i due piloti Anche senza la regola del
doppio punteggio della Mercedes. In testa c’è Lewis Hamilton
con 334 punti, insegue Nico Rosberg con 317.
Anche senza la regola del
doppio punteggio, il mondiale
sarebbe ancora aperto, anche se
Hamilton resta il favorito. Ma
al tedesco serve un mezzo miracolo.
Ad Hamilton per vincere basta che metta le sue ruote davanti a quelle di Rosberg o arrivare secondo a prescindere da
chi tagli il traguardo per primo.
Se per caso si dovesse arrivare
con lo stesso numero di punti,
Hamilton sarebbe iridato perché ha dieci vittorie contro le
cinque del rivale.
La Caterham correrà l’ultimo
GP di Formula 1 della stagione.
Il tutto grazie al supporto dei
tifosi che hanno aiutato il team
anglo-malese a raccogliere i soldi necessari (oltre 2 milioni di
sterline ndr) per rendere possibile attraverso Crowdcube, la
piattaforma di crowdfunding di
investimento del mondo. «Ci
siamo posti una sida importante - ha detto il joint administrator O’Connell - ma ne è valsa
la pena. In una sola settimana i
tifosi hanno reso possibile l’impossibile».
A ianco, Jim McMahon come era
quando giocava e, sopra, com’è oggi
Uno degli ex giocatori, il quarterback dei Chicago Bears Jim
McMahon, ha raccontato di aver
ricevuto “centinaia se non migliaia” di iniezioni e pillole dai medici e allenatori della Nl per continuare a giocare, diventandone così assuefatto che ad un certo punto prendeva 100 Percocet al
mese.
Altri ex giocatori hanno raccontato di aver avuto farmaci senza etichetta e in combinazioni pericolose; a volte con il proprio nome
sulla confezione senza che ne fossero a conoscenza mentre in altri casi erano gli allenatori a distribuire pillole negli hotel, negli
spogliatoi e sugli aerei, al termine
delle partite e dopo che i giocatori
avevano consumato alcolici.
Le leggi federali vietano a
chiunque, tranne il medico o l’infermiera professionista, di distribuire farmaci prescritti e gli stes-
si devono comunque soddisfare una serie di regolamenti. È anche illegale per un medico distribuire farmaci prescritti fuori dalla
propria giurisdizione e per gli allenatori gestire o distribuire medicine.
«La Dea ha la responsabilità di assicurare che i dichiaranti che possiedono, prescrivono e
distribuiscono sostanze controllate stiano seguendo la legge», ha
detto il portavoce della Dea, Rusty Payne, nel confermare le ispezioni a sorpresa tra le tre squadre
Nl.
«Il nostro staf sta collaborando alle indagini e a questo punto
non abbiamo informazioni che indicano che siano stati commesse
irregolarità», ha precisato il portavoce della Nl, Brian McCarthy.
A quanto si apprende, le indagini
non sono limitate ai tre club, ma a
tutte le 32 della Lega.
I logo delle tre franchigie sotto tiro della Dea
NHL
FEDERER E WAWRINKA
Lite con vista sulla Davis
WESTERN CONFERENCE
ATLANTIC DIVISION
LONDRA - Il sogno Davis della
Svizzera rischia di compromettersi alla vigilia della inale di Lille:
colpa della lite tra Roger Federer
e Stanislav Wawrinka dopo la semiinale alle ATP Finals di Londra. Domenica Federer, 33 anni, è
stato costretto al ritiro per un afaticamento alla schiena, lasciando
a Novak Djokovic l’ultimo titolo
dell’anno.
Uno è il più forte svizzero di
sempre, l’altro semplicemente il
più forte di tutti: amici più che
avversari, da sabato tra Stanislav Wawrinka e Roger Federer sembra però essere calato il gelo.
Tutta colpa della semiinale
delle ATP Finals, un match che avrebbe meritato di vincere “Stanimal”, nomignolo aibbiatogli
proprio da Roger, ma che invece
è andato al giocatore più vincente di sempre. Una vittoria faticosa (oltre due ore e mezza di gioco) quanto dolorosa, perché maturata dopo che Wawrinka aveva
avuto sulla racchetta quattro match-point, tutti sprecati.
Brucia la sconitta, ma forse
brucia ancor di più quel tifo, insolitamente scomposto, del team di
Federer.
Sabato sera alla O2 Arena si sono distinti per rumorosità nel sostenere Federer la moglie Mirka e
il papà Bobbie, abitualmente sornione e bonario.
Evidentemente non quando
l’incontro si trasforma in una sorta di derby nazionale, con una
buona fetta di supremazia elvetica in palio. Non a caso è stato lo
stesso Wawrinka, in una delle numerose proteste rivolte al giudice
di sedia durante il match, a sotto-
lineare come Mirka si comportasse “esattamente come aveva fatto
a Wimbledon”. Quando Roger e
Stan, lo scorso luglio, si erano trovati contro nei quarti di inale, con
identico epilogo.
Una sconitta quasi inevitabile per un giocatore, Wawrinka appunto, nato e cresciuto con il mito
di Federer, e che solo negli ultimi
12 mesi è riuscito ad uscire dal cono d’ombra nel quale Federer conina i contemporanei. Forse è stato
proprio quest’inatteso avvicinamento nel ranking mondiale (Federer è n.2, Wawrinka n.4) ad accendere gli animi a bordo campo.
Una rivalità esplosa nel momento
peggiore, alla vigilia della inale di
Lille, dove la Svizzera il prossimo
ine settimana spera di vincere la
sua prima Coppa Davis.
Dopo il match incriminato, ha
raccontato John McEnroe che si
trovava nei paraggi, i due si sono chiusi nello spogliatoio di Federer per chiarirsi, o quanto meno irmare una tregua. Un atto
di distensione non immediato né
semplice se è vero, come riferito
ancora dallo stesso McEnroe, si
è protratto nel cuore della notte
londinese.
Davanti ai taccuini però entrambi hanno preferito minimizzare l’accaduto, cercando di spegnere sul nascere polemiche e illazioni. In nome del bene della patria (tennistica) hanno accettato
di mettere da parte sgarbi e rancori. Ma tra una settimana, terminata la Davis, ognuno per la propria
strada. Diicile immaginare che
l’amicizia tra i due svizzeri della
racchetta possa tornare quella di
un tempo.
19
18
19
17
17
18
15
19
29
26
22
21
20
20
17
10
METROPOLITAN DIVISION
GIOCATE PUNTI
Pittsburgh
Islanders
Rangers
New Jersey
Washington
Philadelphia
Carolina
Columbus
16
17
17
18
17
16
17
17
CENTRAL DIVISION
GIOCATE PUNTI
GIOCATE PUNTI
Montreal
Tampa Bay
Boston
Detroit
Ottawa
Toronto
Florida
Buffalo
EASTERN CONFERENCE
St Louis
Nashville
Winnipeg
Chicago
Minnesota
Colorado
Dallas
17
17
19
18
18
19
18
25
24
21
21
20
17
16
PACIFIC DIVISION
GIOCATE PUNTI
25
22
18
18
17
16
13
13
Anaheim
Vancouver
Calgary
Los Angeles
San Jose
Arizona
Edmonton
19
18
19
18
20
18
18
26
24
24
22
22
17
14
RISULTATI
Lunedì - Rangers-Tampa Bay.
Domenica: Carolina-San Jose 0-2, Minnesota-Winnipeg 4-3 0t,
Detroit-Montreal 1-4, Chicago-Dallas 6-2, Anaheim-Florida 2-6,
Edmonton-Arizona 1-2.
Sabato: Buffalo-Toronto 6-2, Boston-Carolina 2-1, Dallas-Minnesota
1-2, Los Angeles-Anaheim 3-2 0t, Montreal-Philadelphia 6-3, Tampa
Bay-Islanders 5-2, New Jersey-Colorado 2-3, Pittsburgh-Rangers
3-2 rigori, St Louis-Washington 4-1, Calgary-Ottawa 4-2, NashvilleWinnipeg 2-1.
Venerdì - Toronto-Pittsburgh 1-2, Philadelphia-Columbus 3-4,
Washington-New Jersey 0-1, Detroit-Chicago 4-1, Florida-Islanders 3-4 rigori, Vancouver-Arizona 0-5.
PROSSIME PARTITE
Martedì - Toronto-Nashville, Boston-St. Louis, Islanders-Tampa
Bay, Columbus-Detroit, Buffalo-San Jose, Montreal-Pissburgh,
Winnipeg-New jersey, Dallas-Carolina, Calgary-Anaheim,
Arizona-Washington, Los Angeles-Florida.
Martedì - Rangers-Philadelphia, Edmonton-Vancouver.
MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014 • CORRIERE CANADESE
14
CLASSIFIED
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333 - Email: [email protected] - Sito web: www.corriere.com
CHIROMANTI
Signor
3 CONSULTI:
Sfera di cristallo
Tarrocchi o mano
ANGELO
$10.00
Psychic
Risultati
in 12 ore
Aiuta in amore
matrimonio
depressione
Specializzato nel
riunire i separati
Rimuove l'inluenza diabolica
Una visita
gratuita
2 domande
al telefono
GRATIS
Noto per aver aiutato la comunità italiana e portoghese per oltre 30 anni.
Se lui non può aiutarvi
nessuno altro può
416-792-4515
328 Wilson Ave. (a Bathurst St)
O ROSCOPO
DI OGGI
ARIETE
22 MAR - 21 APR
TORO
22 APR - 21 MAG
La Luna pone l’accento sul lavoro,
ma l’opposizione di Sole e Saturno vi
trasforma in lupi solitari, restii ad ogni
tipo di contatto. Nel tempo libero, bricolage, cinema e letture sono i passatempi che vi aiuteranno a distrarvi
e a farvi stare bene.
L’umore migliora e la giornata è
proficua per firmare contratti, ricevere ospiti o, se ce ne fosse bisogno,
tentare di ricucire un rapporto. Un atGEMELLI teggiamento più disponibile da parte
22 MAG - 21 GIU vostra riporta l’armonia tra le pareti
domestiche e con i colleghi.
Oggi che la Luna in Bilancia si scontra con Urano e Plutone, i rapporti
privati entrano in crisi e le questioni
legali si ingarbugliano un po’. Siate
CANCRO prudenti e considerate tutti i pro e i
22 GIU-21 LUG contro, prima di assumervi qualsiasi
tipo di impegno.
LEONE
22 LUG-21 AGO
Giornata conflittuale: da un lato il sestile della Luna vuole contatti e socialità, dall’altro la coppia Sole-Saturno
vi spinge a rifiutare ogni invito. Nessuna volontà di agire per senso del
dovere, tutto ciò che non vi venga dal
cuore vi sfianca.
Facilitazioni grazie al sestile di Sole
e Saturno, magari non sarete loquaci, ma logica e perspicacia vi assisteranno per tutto il giorno. Visite
inaspettate più o meno gradite, se si
VERGINE prolungano annoiandovi, vi inventate
22 AGO-21 SETT un diplomatico impegno.
Semaforo rosso sulla giornata. La
Luna nel segno, investita da opposizioni e quadrature, non riesce a
trovare un equilibrio. E voi neanche.
BILANCIA Meglio scegliere di rimandare tutto
ciò che non è urgente, piuttosto che
22 SET-21 OTT correre il rischio di combinare guai.
Ci sono tante piccole faccende rimaste in sospeso, in casa ma anche
al lavoro. Non potete pretendere
di sistemare tutto, occupatevi delle
SCORPIONE priorità. Il Sole e Saturno vi aiutano
22 OTT-21 NOV a trovare delle buone soluzioni per
risparmiare tempo ed energie.
Nessun pianeta contrario, beati voi!
Perciò, quali che siano i vostri impegni per la giornata, li affrontate con il
sorriso e a cuor leggero. Buona la sifinanziaria, i guadagni sono
SAGITTARIO tuazione
in ripresa; per festeggiare, vi conce22 NOV-21 DIC dete un po’ di shopping.
L’umore è in caduta libera, oggi che la
Luna in Bilancia se la vede con Urano
e Plutone. Inflessibilità e confusione
giocano a vostro sfavore. Probabili inCAPRICORNO toppi riguardo ad una questione legae infrazioni che potrebbero costarvi
22 DIC-21 GEN le
multe salate.
La Luna in trigono al segno vi fa cantare vittoria troppo presto; a bloccare
l’energia interviene, impietosa, la
quadratura Sole-Saturno. Tanti sforzi
per conservare il buonumore, ma ce
ACQUARIO la fate anche stavolta grazie al vostro
22 GEN-21 FEB spirito libero.
La Luna non muove un dito per voi,
ma sarete comunque favoriti dal
doppio trigono del Sole e di Saturno,
garanti di profondità e saggezza. Ritagliatevi qualche momento per voi
PESCI stessi fra i tanti, troppi impegni assun22 FEB-21 MAR ti. Concedetevi un po’ di relax.
CHIROMANTE AMANDA
Psychic & Spiritual Healer
• Reunites Lovers • Removes Bad Luck
• Specializing in Helping and Healing
all in Love • Health • Relationships
• Family Business • Addictions
• Divorce • Removal of Evil Eye
• Evil Spirit • $20 Palms
20 years Experience
• Tarot Cards • Crystal Ball
2 FREE QUESTIONS
GUARANTEED RESULTS 12-24HRS FREE IN PERSON
• FREE CONSULTATION
CONSULTATION
818 Wilson Ave
(Between Dufferin & Keele)
PSYCHICDiana
PRESSATORE
ESPERIENZA
per
LAVANDERIA
in
Woodbridge
Chiamate:
Mary
416-519-8055
Aiuta in problemi d’amore, salute,
matrimonio, inluenza maligno
- 22 ANNI D’ESPERIENZA
- Nessun problema troppo grande o piccola
- Tutti i risultati garantiti - Parla Italiano




$
4 Letture speciali, Tarocchi,
mano, Sfera di cristallo $10.00
2 Domande al telefono gratis
5.00
(905)-265-2006
650 Sheppard Ave. W. (Sheppard & Bathurst) 416-904-1177
CERCASI AIUTO
CERCASI AIUTO
CERCASI
CAMERIERE,
CUOCO/CUOCA,
e BUS person
con esperienza per
pizzeria e
ristorante italiano.
Tempo pieno,
per il pranzo e
cena il sabato.
Tel
416-789-3221
Cercasi panettiere o aiutante
con esperienza,
lavorare al forno, al tavalo
e all’impastatrice
Chiamate: Domenic
(905)-773-1030
COPPIA ANZIANA
di Richmond Hill
cerca aiuto
per attività casalinghe.
Ottima paga.
Tel 416-884-6233.
COMPRO/VENDO
CERCASI AIUTO
CON
Umore nero, così rischiate di perdere
buone occasioni. Colpa del conflitto
Luna-Urano-Plutone, che vi rende
irritabili e insofferenti alla routine. Un
desiderio di cambiamento rischia di
tradursi in acquisti costosi e inadeguati alle vostre possibilità.
CERCASI AIUTO
CHIROMANTI
Are you dynamic, energetic
and a self starter?


 Interested

in maximizing earnings
through sales?
Italian is an asset.
Call 416 782-9222 ext 202
IL Cruciverba di oggi
COMPRO ORO
ARGENTO, OROLOGI,
QUADRI, PORCELLANE
E
TANTI ALTRI OGGETTI.
TIBERIO
647-866-5040
HOUSE/APARTMENTS FOR RENT
RICHMOND HILL
Si vende o si affitta condo 1,440 Sq ft
attrezzato come pizzeria e ristorante
adattabile a qualsiasi tipo di attivita
Chiamare:
647-705-4237 oppure 905-764-9059
Venite a trovarci:
www.corriere.com
IL Cruciverba #31
CORRIERE CANADESE • MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014
15
CLASSIFIED
LOANS
Home Owner Loans
for Any Purpose!
$
➢ Mortgage arrears ➢ Tax arrears
➢ Income tax ➢ Self employed / no
proof of income ➢ Debt consolidation
➢ Power of sale / Bankruptcy
➢ Bank turndown?
Large commercial funds also available
$ $$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$ $
$ $$$$$$$$$$$$$$$$$ $
MONEY FOR
YOU!
$ $ $$$ $$$$$$$$ $$ $$$ $ $
$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$ $
$$
LET US HELP
ONTARIO –WIDE FINANCIAL
1-416-925-3974
www.Ontario-WideFinancial.com
FSCO Lic # 12456
PERSONAL
Preghiera alla Madonna
del Perpetuo Soccorso
Dite questa preghiera
3 volte per tre giorni
consecutivi senza
rivelare il vostro desiderio.
Dopo 3 giorni il vostro
desiderio sarà esaudito,
non importa quanto
diicile esso sia.
Promettete di pubblicare
questa preghiera
immediatamente dopo
aver ricevuto la grazia.
Our Mother of
Perpetual Help
Spirito Santo Tu mi illumini su tutto e mi mostri
la strada per raggiungere tutti i miei ideali.
Tu che mi dai il dono divino di perdonare e
dimenticare il male che mi viene fatto e che sei
in ogni istante della mia vita al mio ianco. Io, in
questo piccolo dialogo, voglio ringraziarTi per
tutto e confermare ancora una volta che mai
mi separerò da Te respingendo ogni tentazione
anche le più grandi. Voglio stare con Te e con
tutti i miei cari nella Tua gloria perpetua. Amen.
Necrologi
Necrologi
Sabato 15 novembre 2014
all’età di 46 anni
veniva a mancare
Incoronata VILLANI
Davide LEGGIERI
23 aprile 1932 - 12 novembre 2014
È con il cuore gonfio di dolore che annunciamo che dopo una coraggiosa battaglia,
diciamo addio a un grande uomo.
Il Signore ha chiamata a sé Davide il 15 novembre 2014 all’età di 46 anni. Mancherà
moltissimo alla sua amata moglie e anima
gemella Daniela.
Sarà sempre tenuto caro e mai dimenticato
dal suo amato e devoto figlio Matteo. Lascia i suo genitori affranti Franco e Franca
e la cognata Nancy. Fratello maggiore, protettore e amico di Luana Locke che lo terrà
sempre nel cuore. Adesso si è riunito in
cielo con il suo figlio Marco e con tanti altri
cari nel suo cuore. Mancherà tristemente e
sarà tenuto caro nel cuore dai suoi nipoti,
cugini, parenti e innumerevoli amici.
Le visite avranno luogo alla Vescio Funeral
Home Woodbridge Chapel (8101 Weston
Rd. 905-850-3332) oggi dalle 2 alle 4 e dalle
6 alle 9 pm.
La messa funebre sarà celebrata mercoledì
19 novembre 2014 alle 9.30 alla St. Peter’s
Roman Catholic Church (100 Bainbridge
Ave, a Martin Grove Rd) La sepoltura avrà
luogo al Glendale Memorial Gardens (su
Albion Rd, alla Highway 7). Se desiderate
fare donazioni in memoria di Davide potette farlo alla Marco’s Way attraverso il SickKids Foundation. Condoglianze online al
www.vesciofuneralhome.com
Si è spenta serenamente
circondata dai suoi cari
familiari. Amata moglie
per 60 anni di Nicola
Presutti. Sarà ricordata
amorevolmente dai suoi
figli e dalle loro spose:
Antonio e Vincenza,
Lorenzo e Cristie, Giovanni, Marco e Louanne. Orgogliosa nonna di Nadia (Gianfranco
Puzzo), Roseanna (Giuliano Calleri), Adam,
Nicole, Evan, Bronwen, Luis e Leanna. Sarà
l’angelo custode del suo bisnipote Francesco
Puzzo.
Le visite si sono svolte presso la Delmoro
Funeral Home sabato e domenica.
La messa funebre è stata celebrata il 17
novembre alle 10.00 am alla St. Fidelis R.C.
Church (33 Connie St, a sud di Wilson
Ave., est di Keele St.). La sepoltura era al
Prospect Cemetery (a sud di Rogers Rd.,
est di Caledonia Rd). Al posto di donazioni
floreali, la famiglia accetterà donazioni alla
Asthma Society of Canada e/o alla Heart
and Stroke Foundation.
Tutti noi ti amiamo. Mancherai a tutti quanti. Grazie per essere stata parte della nostra
vita.
416-782-9222
LAWYERS
C A N A D A
Richard Boraks
Lawyer
PERSONAL
interessata a viaggiare per compagnia
e lavori domestici. Live in.
Lasciare messaggio
al 905 472-8012
oppure al cell. 647 406-7443.
Worker Canada
55 Browns Line
Etobicoke, Ontario
M8W 3S2
DOMANI
Nevischio
Variabile
-3o (-11)
-2o (-8)
-6o
-6o
L'ALMANACCO
Santo
S. TOMMASO di Emesa mon.
Dedicazione delle Basiliche
dei Ss. Pietro e Paolo apostoli
Il Nome:
Pierluigi
Etimologia: Nome composto da due
personali. Il primo deriva dall'aramaico
"kepha", "roccia", il nome Pietro fu imposto
da Gesù all'apostolo prediletto. Il secondo
ha origine dall'antichissimo personale Hlodwig, composto da "hlod", "gloria", e "wig",
"battaglia", latinizzato poi in Clodoveo e
per taluni in Aloisius.
Carattere: Igienista, salutista con pochi e
innocenti vizi; vuole vivere come un monaco zen dedito all'arte e alla ricerca dell'equilibrio. Si tufa nelle relazioni ad occhi
chiusi con la finta ingenuità di un bambino,
ma in realtà è così esperto che riesce a farsi
amare da più donne contemporaneamente.
E' un grande giocherellone che allontana la
sua malinconia e quella degli altri, con lo
spirito e l'ironia.
Numero fortunato: 7
Compleanni
Linda Evans - 1942
Amanda Lear - 1946
Enrica Bonaccorti - 1949
Elisabeth Perkins - 1960
WORKER
Per grazia ricevuta, --..--.
.
Uomo anziano cerca signora
OGGI
(in Presutti)
TO PLACE YOUR AD HERE CALL
Toronto
IL METEO
T: 416.588.8707
F: 416.588.8785
E: [email protected]
Website: www.workercanada.com
Blog: workercanadaimmigration.blogspot.ca
VENDESI LOCULI
VENDESI LOCULI
REAL ESTATE
Prospect cemetery.
(St. Clair and Landsdowne)
Vendesi 2 loculi nel palazzo nuovo all’entrata
di St. Clair. situati al secondo piano,
l’un a fianco all’altro
Chiamare 416-839-9125
BEECHWOOD CEMETERY
(Jane & Steeles)
Vendesi 2 loculi (un a fianco all'altro)
nel palazzo Mausoleum of the Saints
$17,650.00
CHIAMARE: Vince (416)-899-1564
La soluzione di venerdi
La soluzione #30
100 ACRES FOR SALE. One and
half hour west of Pearson. Good house.
Barn, shed with heated workshop. An "A"
licence is in place and tested good for
concrete use. Located on a paved road.
Call 519-343-3276.
VENDESI 100 ACRI DI TERRENO. Ad
un’ora e mezza dall’Aeroporto Pearson. Casa
in buone condizioni. Fienile. Capannone con
posto di lavoro scaldato. Una licenza “A” è in
vigore ed è testata positivamente per uso di
calcestruzzo. Locato su una strada asfaltata.
Chiamare 519-343-3276
TO ADVERTISE
OR
SUBSCRIBE
CALL 416-782-9222
Sei nato oggi?
Sei fantasioso, creativo, aperto alle novità
ed ai cambiamenti. Nel lavoro puoi avere
molto successo, ma devi tenere a freno la
tua individualità e imparare ad essere più
collaborativo. La vita amorosa è molto movimentata e solo con la maturità raggiungerai quella stabilità afettiva che, anche se in
segreto, rincorri e sogni.
Proverbio "Fagioli con la pasta, questo solo ti basta"
Oggi accadde:
"E' il 1977. Peter Williams, Gordon Siddeley,
Keith Robinson e Brian Barrett segnano
un record, navigando a 4.910 metri sulla
Laguna Huallatani, in Bolivia. Lo specchio d'acqua più elevato su cui si sia mai
navigato."
EUREKA!
Trasporti
Lo scienziato e letterato autodidatta inglese
Humphry Davy annuncia il 19 novembre
1807 alla Royal Society la sua scoperta: ha
isolato, attraverso la dissociazione elettrolitica dei composti, due nuovi elementi,
potassio e sodio. Con la pila di Volta si
erano aperte nuove interessanti prospettive, che avevano consentito per l'appunto
di isolare nuovi elementi tramite questo
procedimento, mentre a Antoine Laurent
Lavoisier si deve la prima sistemazione
scientifica degli elementi chimici. Altre
scoperte si aggiungeranno poi a quella di
Davy, ad opera di altri scienziati come John
Dalton e Joseph-Louis Gay Lussac. Prende
avvio in questo modo la rivoluzione chimica dell'800.
Canada's Italian Language Daily Newspaper
L’appello del Pont
«Non caricate pesiefice:
eccessivi sulle fami
glie»
Papa Francesco
Il nuovo
$1.00 Più tasse nella Gta
OTTAWA - Il primo
phen Harper trascinaministro Steancora una
volta il Canada
in una guerra.
Oggi infatti il
parlamento canadese voterà la proposta
del leader
conservatore di
partecipare alla
missione contro
l’Isis: le operazioni potrebbero
durare
mesi, mentre è previsto fino a sei
l’impiego
di sei caccia F18
supportati a terra
da circa 600 militari.
Si tratta del
più grande dispiegamento
di forze dalla fine della
missione in Afghanistan, terminata
nel luglio del
2011 con risultati
molto negativi.
 ARTICOLO A PAGINA
un monito. A pag.
6
ITY DAILY NEWSPAP
ER
Lunedi 6 Ottobre
Harper trascina anco
ra
Oggi il via libera dal
Notizie dall'Italia, mondo, salute, spettacoli, ricette,
l'oroscopo e tanto tanto Sport
apre il Sinodo con
ITALIAN COMMUN
(prezzo più alto fuori) ■
Anno 02 ■ N. 191
2014
www.corriere.com
il Canada in guerra
parlamento alla missione
militare
che potrà durare
anche fino a sei mesi
2
LA POLEMICA
Prentice:
«Sul lavoro
situazione
critica»
CALGARY - Continua
la polemica a distanza
tra Jim Prentice
e il governo federale.
Il premier
dell’Alberta nel
fine
sottolineato ancora settimana ha
necessità di rivedere una volta la
le modifiche
sul TFWP volute
da Kenney.
 ARTICOLO A PAG.
2
L'INCIDENTE
To subscribe or advertise call 416-782-9222
Tragico schianto
al Gp di Suzuka,
grave Bianchi
 A PAG. 16
Rigori e veleni, la
Tre penalty, espulsioni
Anna mi ha aiutato
“ quegli
a sfruttare
sconti di cui non
conoscevo
nemmeno l’esistenza.
- Nancy
”
R.
il fatto che Anna
“ inAmo
possa parlare
italiano e sia più
facile per me
capire.”- Paulino
M.
una persona preparata
“ eFinalmente
amichevole
www.corriere.com
che comprenda me
e le mie esigenze.
” - Dante R.
e pioggia di cartellini
Inizia a risparmiare
Leonardo Bonucci
esulta dopo aver siglato
il gol del definitivo
spunta la Juve
gialli. Alla fine decide
3-2
un gran gol di Bonucci
 ARTICOLI NELLO
SPORT
oggi fino al 40% di sconto
Per un preventivo
gratuito senza obblighi,
chiamate Anna Zangari-Tala
rico
al 905-265-2711 o
il numero gratuito
1-866-621-6980.
standrewsinsurance.co
m
MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014 • CORRIERE CANADESE
16
SPETTACOLI
IL DOCUMENTARIO
De Niro ricorda il padre, telento senza fama
Mariangiola Castrovilli
ROMA - Presentata ieri dalla
Fondazione Cinema per Roma
ed il MAXXI – Museo nazionale
delle arti del XXI secolo in collaborazione con Mazda e su gentile concessione di HBO e Sky
Arte HD, l’anteprima del documentario Remembering the Artist
Robert De Niro, Sr. di Perri Peltz
e Geeta Gandbhir, dedicato alla
vita e all’opera di Robert De Niro
Senior, pittore, poeta e scultore
statunitense di origine italiana, e
padre del due volte Premio Oscar.
L’attore e regista arrivato nella
capitale già due giorni fa, quando
è stato ricevuto dall’Ambasciatore
americano John R. Phillips e sua
moglie a Villa Taverna dove, oltre a presentare in forma privata
il documentario dedicato a suo
padre, ha avuto modo di rivedere
due dei suoi quadri che adornano
i muri della Residenza, presenti
grazie al programma Art in Embassies.
Ieri poi Robert jr vestito casual,
sorridente quanto basta nonostante la pioggia che bagna in maniera insistente una Roma che lui
ama da sempre, ha sottolineato:
«Sono felice di essere qui, in una
città che adoro e nella quale ho
girato diversi film. Non c’è posto
migliore infatti, per parlare di un
documentario a cui tengo molto e
che mi tocca personalmente». Eccolo così nella Città Eterna per la
presentazione in anteprima europea del documentario Remembering the Artist, Robert De Niro Sr.
di Perry Peltz e Geeta Gandbhir,
dedicato a suo padre pittore e
scultore di origine italo americana che morì nel 1993 a 71 anni per
un cancro alla prostata.
Artista sensibile e raffinato, Robert De Niro senior dopo il successo iniziale, dovette confrontarsi con diversi fattori negativi,
compresa l’omosessualità, che
gli impedirono di raggiungere
fama e gloria. Così, nonostante i
suoi quadri siano appesi in musei
prestigiosi come il MoMa ed il
Metropolitan, l’artista padre del
Premio Oscar non riuscì mai veramente ad emergere, preferendo
elaborare un suo personalissimo
stile legato all’espressionismo fi-
Robert De Niro alla conferenza stampa di ieri
gurativo francese. E fu proprio a
Parigi che si rifugiò, la città degli
impressionisti e del surrealismo,
mentre contemplava da lontano
e con un certo scetticismo, Jackson Pollock , Mark Rothko, Andy
Wharol e ovviamente, la Pop Art.
Tutto ciò è raccontato in un documentario molto interessante,
una commovente testimonianza
di grande amore filiale che Robert De Niro ha tributato al suo
defunto genitore Robert De Niro
Senior, regalandogli un po’ di quegli onori e tributi che purtroppo
come spesso accade a chi è troppo
avanti per il suo tempo, De Niro
senior non ricevette in vita. Dopo
la proiezione lo straordinario interprete di film ormai entrati nella
storia come Taxi Driver, Il cacciatore, C’era una volta in America,
premio Oscar per Toro scatenato e
Il Padrino – Parte II, ha incontrato
un pubblico entusiasta e numero-
ta O!
i
d
n
IT
T
e
V
N
ra - GARA
p
m
Co CESSO
C
SU
5 yrs. running
sissimo con cui, insieme a Mario
Sesti, si è sviluppato un lungo ed
appassionato dialogo.
Il documentario, era già molto
piaciuto alla critica, essendo già
stato presentato lo scorso gennaio al Sundance Film Festival.
Abbiamo così seguito la vita di
Robert De Niro Senior attraverso
lettere e diari personali, inedite
immagini familiari, interviste con
l’artista, amici ed esperti del mondo dell’arte mentre sotto i nostri
occhi scorrono le immagini di una vita prima in ascesa con il successo a portata di mano e subito
dopo invece, ecco, dietro l’angolo,
le speranze fallite e le frustrazioni
dell’artista che lo condizioneranno.
L’infanzia a Syracuse (NY), il
matrimonio durato poco e trasformato poi in un’amicizia per
tutta la vita con la pittrice Virginia Admiral, la nascita del figlio
Robert, ed ancora l’omosessualità mai confessata….e mal vissuta
se non nei suoi diari. Ma chi era
in effetti Robert De Niro Senior?
Perri Peltz la regista, ce lo racconta attraverso le sue opere. E poi
parole, quelle scritte delle sue poesie e quelle segrete dei suoi diari
personali e, quelle pronunciate da
artisti, colleghi e da suo figlio Bob.
Emerge così un personaggio
pieno di creatività ma introverso,
solitario e riservato che dopo un
breve momento di notorietà, vide
i rilettori abbassarsi in un non riconoscimento del suo valore, cosa
che indubbiamente gli dispiacque,
soprattutto per una questione di
sopravvivenza.
Però per lui dipingere e scolpire
era come respirare per cui continuò, a suo modo, dritto per la sua
strada.
Commovente il ricordo del figlio all’interno del documentario
e commoventi anche le sue risposte dal vivo. «Mi sento in colpa –
ci ha confessato ieri - avrei forse
potuto fare di più per farlo curare,
ma a quel tempo ero così preso
dalla mia vita. Ho voluto questo
documentario per lasciare un ricordo ai suoi nipoti e pronipoti,
perché possano capire chi era il
nonno ed il bisnonno».
De Niro, lei era al corrente
dell’omosessualità di suo padre?
«Non quando ero ragazzo, poi,
crescendo, l’ho capito, per qualche battuta di mia madre».
Ed i diari di suo padre lei li ha
letti? «No, non ho li letti per intero. Sono stai Perri e Geeta a
leggerli integralmente. Sento che
per me non è ancora arrivato il
momento di tuffarmi in quelle
pagine. Lo sto aspettando, e sono
convinto che arriverà. Credo però
che i miei figli li leggeranno prima
di me».
Rocco Piccininno
Ce ll 416 8 8 8 8 438 Fax 416 783 60 82
w w w.roccowork s.com
Sutton Group - Tower Realty Ltd., Brokerage
S u t t o n G r o u p Towe r
416 7 8 3 5 0 0 0
OFFERTA SPECIALE
AGLI ABBONATI del
Comprate o vendete con me e avrete un
VOLO GRATIS*
per l’ITALIA
* Some Conditions Apply *

Similar documents

×

Report this document